Sorrento-Torrecuso, i convocati di Claudio Pirone

[ sabato 18 aprile 2015 | 0 commenti ]

Al termine dell’allenamento di rifinitura che si è tenuto questa mattina sul sintetico del Campo Italia, il tecnico del Sorrento Claudio Pirone ha reso noto la lista dei 20 convocati per l’incontro con il Torrecuso che si giocherà domani pomeriggio domenica 19 aprile 2015 con inizio alle ore 15.00 presso il Campo Italia
Rispetto all’incontro di sabato scorso con la Nerostellati Frattese rientrano nella lista dei convocati Avagliano e Polichetti mentre ne escono Filippo Viscido (squalificato) e Andrea Pasini. Ancora out l’infortunato Majella.
Questo l’elenco completo dei convocati:

Portieri: Di Costanzo (94), Lombardo (94).
Difensori: Avagliano (92), Caldore (93), Ciampi (92), Di Somma (97), Ferrara (91), Gabbiano (96), Noto (90), Raimondo (92).
Centrocampisti:  D’Ambrosio (97), Della Ventura (84), Ferraro (97), Lettieri (93), Polichetti (90), Schiavone (95). 
Attaccati: Bruno (96), Elefante (95), Esposito (94), Pignatta (80).

Squalificato: Viscido (89).
Infortunato: Majella (86), Pasini (96).
Non convocato: Veniero (89).

Sorrento, Pirone a corto di under

[ giovedì 16 aprile 2015 | 0 commenti ]

Oggi pomeriggio il Sorrento di Claudio Pirone ha collaudato gli schemi in vista dell’importantissimo incontro di domenica prossima con il Torrecuso. Il tecnico avellinese è alle prese con diverse gatte pelare per approntare la formazione che scenderà in campo. Non bastasse la defezione per squalifica del centrocampista Filippo Viscido sono venuti a mancare anche cinque degli under attualmente in rosa: Pasini (rimasto a Bergamo per curarsi) D’Ambrosio, Di Somma e D’Amato ad allenarsi con la Rappresentativa under 19 del Girone I) Ferraro (impegnato in un torneo con la rappresentativa nazionale dilettanti under 18).
Come tutti sanno per regolamento bisogna mettere in campo per tutta la durata dell’incontro un giocatore nato dopo il primo gennaio 1994 due nati dopo il primo gennaio 1995 e uno nato dopo il primo gennaio 1996. In virtù di questa regola oltre ai quattro che vanno in campo dall’inizio bisogna dotarsi anche di un certo numero di rincalzi di età corrispondente in modo da far fronte a qualsiasi evenienza, per non rischiare di dover giocare con qualche giocatore in meno, in caso di infortunio. 
Scelti i quattro da inserire nella formazione di partenza [Lombardo (94), Elefante (95), Schiavone (95) e Gabbiano (96)] si potrebbe contare solo su due cambi: Di Costanzo (94) e Bruno (96). Per risolvere il problema, in attesa di recuperare qualcun dei cinque assenti, si è deciso di integrare la rosa con tre ragazzi della juniores: Vanacore, Vitolo e Malafronte. 
Passando alle scelte operate da Pirone è sembrato che il tecnico sia orientato a schierare il seguente undici (4-4-2): Lombardo; Gabbiano, Ferrara, Noto, Raimondo; Polichetti, Lettieri, Della Ventura, Schiavone; Elefante, Pignatta. Se così fosse resterebbe fuori Majella che sembra aver risolto gli inconvenienti che gli hanno impedito di scendere in campo con la Frattese (oggi ha giocato tra i rincalzi). Se invece dovesse rientrare qualcuno tra D’Ambrosio o Ferraro si potrebbe pensare di far giocare Lettieri sulla fascia schierando contemporaneamente Majella e Pignatta in attacco.  

Sorrento ripresi gli allenamenti in preparazione all’incontro con il Torrecuso

[ martedì 14 aprile 2015 | 0 commenti ]

Oggi pomeriggio, al Campo Italia, il Sorrento ha ripreso gli allenamenti agli ordini del tecnico, Claudio Pirone, e del Preparatore Atletico, Antonio Mastrocinque, in preparazione all’incontro di domenica (quartultima giornata di campionato) con il Torrecuso.
Oltre ad Alessio Lalli in procinto di rescindere il contratto che lo lega al Sorrento, erano assenti anche Nello Ferrara, impegnato con la Rappresentativa Campana, e Andrea Pasini rimasto a Bergamo per degli esami medici. 
Tra i 24 presenti in campo anche un volto nuovo, quello del portiere Nunzio Franza classe 1993 con trascorsi con Cosenza, Grosseto e Turris. Al momento in cui scriviamo non è ancora noto se si tratta di un tesserato del  Sorrento oppure no. Ricordiamo che era possibile tesserare giocatori per la stagione in corso fino al 31 marzo scorso.
Domani, mercoledì, è in programma un allenamento mattutino.

Sorrento, dopo oltre 65 anni cade l’imbattibilità con la Frattese

[ domenica 12 aprile 2015 | 0 commenti ]

È durata 65 anni e 23 giorni l’imbattibilità del Sorrento nei confronti della Frattese. Prima di ieri pomeriggio, i rossoneri erano stati sconfitti dai nero stellati in un'unica occasione, il 19 marzo 1950, giorno di San Giuseppe, con il punteggio di 4-0. La serie positiva del Sorrento è durata 9 incontri: 4 vittorie e 5 pareggi, 7 reti segnate, 2 subite.
Il bilancio totale delle 16 sfide di campionato vede i rossoneri ancora largamente in vantaggio con 6 vittorie, 8 pareggi e 2 sole sconfitte, 15 reti segnate contro le 13 subite.

Di seguito l’articolo sull’incontro del 19 marzo 1950


FRATTESE-SORRENTO 4-0

SORRENTO: Bertolotti, De Martino, Ambrosio, De Vita, Fiorentino, Gargiulo, Petagna, Olino, lacono, Esposito, Fucito, FRATTESE: Di Francia, Scognamiglio, Varriale, Santamaria, Barra, Salvato, Caserta, Amilcarelli, Lettera, Milano, Besutti. ARBITRO: Annoscia, di Bari. Reti: Secondo tempo: Lettera al 1', Milano al 6' (su rigore), Lettera al 26’, Fiorentino (autorete) al 29’.

FRATTAMAGGIORE, 19 - Sul rettangolo di Fratta si sono incontrati i parenti poveri della classifica che lottano per districarsi dal ginepraio della retrocessione. La Frattese è riuscita a cogliere l’intera posta grazie ad una vigorosa ripresa, durante la quale ha pienamente dominato l'avversario ed ha messo a segno quattro reti, che, assicurandole il successo, le permettono di guardare con maggiore fiducia all'avvenire. La squadra si è mossa con una certa autorità facendo leva sui due laterali in buona forma che hanno insistentemente lanciato i propri attaccanti. In difesa Di Francia, che sostituiva Rispoli, ha messo in luce buone qualità, mentre all'attacco una lieta sorpresa l'ha fornita Lettera che a parte le due reti segnate, ha creato i più seri fastidi alla difesa sorrentina.
Gli ospiti hanno tenacemente contrastato il passo ai locali durante il primo tempo, ma poi, nella ripresa dopo la seconda rete sono crollati di schianto. Sul rendimento della compagine sorrentina ha principalmente influito l'assenza di numerosi titolari: le riserve non sempre sono state all'altezza del compito. Il solo Ambrosio ha tenuto in piedi la difesa, mentre Olino ha cercato, ma inutilmente, di organizzare l’attacco. Dopo il primo tempo a reti inviolate, nella ripresa un gol fulmineo di Lettera porta i locali in vantaggio, che è raddoppiato al 6' con un calcio di rigore realizzato da Milano per fallo di Fiorentino in area. Al 26" Lettera, su azione personale, ricevuto il pallone da Varriale su calcio di rinvio, segna la terza rete, mentre tre minuti dopo una serpentina di Besutti provoca un batti e ribatti in area di rigore, e Fiorentino, nell'intento di liberare, insacca nell'angolo alto. Buono l'arbitraggio.

DOMENICO GALANTE

Lalli sul piede di partenza

[ sabato 11 aprile 2015 | 0 commenti ]

Nel dopogara di Frattese-Sorrento il responsabile dell’area tecnica del Sorrento, Nicola Dionisio ha rivelato che nei prossimi giorni ci potrebbe essere la risoluzione consensuale del contratto che lega il calciatore Alessio Lalli alla società rossonera.
Il giovane talento romano ha assunto questa decisione dopo l’ennesima esclusione dalla lista dei convocati. Sabato pomeriggio, Lalli, subito dopo aver appreso di non essere stato convocato per l’incontro con la Frattese ha avuto un colloquio con Nicola Dionisio e con il presidente Damiano Genovese ed ha chiesto esplicitamente di essere lasciato libero.
Constatato che chi va in campo nel ruolo che dovrebbe ricoprire Lalli, ha offerto anche oggi una prestazione nettamente insufficiente ed incolore, si spera che la società si adoperi per convincere il giocatore a rivedere la sua decisione.  

Frattese-Sorrento 1-0 intervista dopo gara a Nicola Dionisio

| 0 commenti ]

Qui sotto il player per ascoltare l'intervista rilasciata dal Direttore dell'area tecnica del Sorrento,Nicola Dionisio subito dopo la conclusione dell'incontro di oggi pomeriggio tra Frattese e Sorrento terminato con la vittoria dei nerostellati per 1-0.

Con la Frattese il Sorrento capitola all’85’

| 0 commenti ]

FRATTESE - SORRENTO 1-0

FRATTESE (4-3-3): Vitale R., Crispino, Mocerino, Poziello, Mora; Buondonno (46' Capasso), Bonavolontà (76' Corace), Costanzo C.; Marotta (91' Damiano), Longo, Celiento. A disposizione: Mormile, Pezzullo, Costanzo G., Vergara, Castiglione, Setola. Allenatore: Pezzella (Grimaldi squalificato). 
SORRENTO (4-2-3-1): Di Costanzo, Gabbiano, Noto, Ferrara, Raimondo; Viscido (89' Esposito), Della Ventura; Schiavone, Pasini (66' Elefante), Lettieri (80' Ciampi); Pignatta. A disposizione: Lombardo, Caldore, Di Somma, Ferraro, D'Ambrosio, Bruno. Allenatore: Pirone.
Arbitro: Enrico Leo di Roma 2.  Assistenti: Garofalo di Battipaglia e Montuori di Sapri.
Rete: 85' Longo (F).
Ammoniti: Noto (S), Viscido (S), Ferrara (S)
Recupero: pt 3'; st 5'. 

Nonostante l’ennesimo cambio di guida tecnica il Sorrento rimedia l’ennesima sconfitta di questo campionato, incassando la rete della sconfitta a cinque minuti dal novantesimo, dopo aver più volte vacillato sotto l’irruenza degli attaccanti della Frattese. Prima della rete di Longo gli attaccanti frattesi hanno colpito tre legni e fallito alcune facili occasioni. I rossoneri almeno inizialmente hanno cercato di giocare a viso aperto, procurandosi anche alcune occasioni, ma anche oggi, e con questa sono sette partite, 653 minuti, non sono riusciti a far gol. La prima occasione è capitata a Viscido quando la lancetta dei secondi non aveva ultimato ancora il primo giro. Conquistata palla sula trequarti si è involato verso la porta di Vitale ma una volta ha concluso debolmente addosso al portiere. La seconda occasione, ancora più ghiotta della prima al 16’ quando Pignatta ha servito un assist millimetrico allo smarcato Pasini, che da ottima posizione ha mancato il bersaglio. Nel frattempo la Frattese aveva già iniziato a tempestare di cross l’area sorrentina creando i primi pericoli per la porta rossonera oggi difesa da Di Costanzo.
Il Sorrento si affacciava altre due volte dalle parti di Vitale tra il 17’ e il 18’ la prima con un colpo di testa di Ferrara alto sulla traversa su cross dalla destra di Della Ventura; la seconda con Lettieri che concludeva da posizione defilata colpendo l’esterno della rete su invito di Della Ventura. Poco dopo era Lettieri ad indovinare un passaggio filtrante per Pasini che non riusciva ad addomesticare il pallone facendoselo scippare da Crispino.
A partire da questo momento i padroni di casa assumevano il comando delle operazioni creando pericoli a ripetizioni per la porta difesa da Di Costanzo. 27’ tiro di punizione dai 25 metri di Celiento che sorvolava la traversa. 30’ Celiento liberato al tiro da Costanzo spara sul portiere. 34’ Cross dalla destra di Buondonno, testa di Celiento, il pallone colpisce in pieno la traversa, e poi viene messo in corner da Raimondo che sventa il tap in a botta sicura di Longo. 36’ Celiento libera al tiro Costanzo, che a porta completamente spalancata manca il bersaglio.
Subito dopo il Sorrento allenta momentaneamente l’assedio. Blitz di Raimondo lungo la fascia sinistra con cross invitante per Lettieri che viene anticipato in extremis da Crispino. 
Prima della conclusione del tempo altre due occasioni per i padroni di casa. 40’ Noto interviene da tergo su Longo lanciato a rete e gli soffia il pallone. 44’ Cross dalla sinistra di Mora, irrompe di testa Marotta. Gabbiano salva sula linea, riprende Costanzo che tira addosso a Ferrara.
Il secondo tempo è un vero è proprio monologo. 58’ Cross di Celiento da sinistra, irrompe Crispino in scivolata e colpisce la traversa. 62’ Altro cross di Celiento, Longo solo davanti al portiere non ci arriva. 65’ Tiro a giro di Crispino che colpisce il palo alla destra di Di Costanzo. 66’ Tiro a botta sicura di Celiento deviato in corner da Viscido. 73’ Longo libera al tiro Marotta. Uscita alla disperata di Di Costanzo che riesce ad evitare il gol deviando in corner. 80’ Assist di Capasso per Longo che da buona posizione non trova la porta. 83’ Tiro dal limite di Costanzo, che come nel primo tempo non inquadra il bersaglio. 85’ Il Sorrento cerca di rompere l’assedio, allarga le maglie della difesa e viene infilzato da un azione in velocità della Frattese conclusa con un tap-in di  Longo dopo l’ennesimo miracolo di Di Costanzo su Marotta. Uno a zero e tutti a casa. Anche questa è andata. Speriamo di rifarci domenica prossima contro un Torrecuso in smobilitazione. 
    

Frattese-Sorrento, Pirone opta per il 4-4-2

[ venerdì 10 aprile 2015 | 0 commenti ]

Questa settimana il Sorrento ha sostenuto alcune sedute di allenamento al Campo Italia la qual cosa ci ha permesso di sbirciare gli schemi del nuovo allenatore Claudio Pirone.
Per quel poco che abbiamo visto sembra che il tecnico avellinese sia intenzionato ad affidarsi ad un 4-4-2 o ad un 4-2-3-1. Per quanto riguarda gli interpreti le scelte dovrebbero essere simili a quelle operate da Chiancone e da Cioffi (nell’incontro con il Roccella). Tra i pali il prescelto dovrebbe essere Lombardo. Per la linea difensiva a quattro i centrali dovrebbero essere Ferrara e Noto, mentre sugli esterni andranno Gabbiano e Raimondo. Scontata la squalifica, è tornato disponibile anche Ciampi, mentre Avagliano che ha giocato a sinistra contro il Neapolis accusava qualche problema fisico e non è stato convocato. In caso di necessità potrebbero far comodo anche Caldore (che può ricoprire più di un ruolo) e il giovane Di Somma.
Per la mediana, visto la lista dei convocati, appare scontato che la coppia titolare sarà composta da Viscido e Della Ventura. Una scelta questa che ha sorpreso non solo me, ma anche altri che seguono abitualmente il Sorrento. A sorprendere non è certo la preferenza accordata a Viscido - un gladiatore tascabile, che fosse possibile non esiteremmo a clonare - quanto piuttosto quella accordata a Della Ventura un giocatore che finora, quelle poche volte che è sceso in campo, ha sempre dimostrato di non essere all’altezza del compito affidatogli, denotando sempre una scarsa condizione atletica ed una limitatissima visione di gioco. Il bello è che ha avuto anche il coraggio di lamentarsi per i voti bassi attribuitigli in pagella da altri colleghi. Non siamo i soli a pensare che chiunque altro dei centrocampisti in rosa, e sono tanti, farebbe meglio di lui. Finora parlano i fatti. Se non gli sta bene, dimostri sul campo quello che sa fare. Saremo i primi ad applaudirlo.
Da quel che si è visto durante la rifinitura gli altri convocati sono stati dirottati tutti sulle due corsie esterne. La coppia di partenza era formata da Ferraro a destra e Lettieri a sinistra. In alternanza a questi sono stati provati anche D’Ambrosio a destra, Schiavone ed Elefante a sinistra. In attacco si è iniziato con Pignatta e Pasini. Poi sono subentrati Esposito e Bruno. 
La formazione di partenza per affrontare la Frattese potrebbe quindi essere la seguente: Lombardo; Gabbiano, Ferrara, Noto, Raimondo; Ferraro, Della Ventura, Viscido, Lettieri; Pignatta, Pasini.


DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.