Folgore Massa col Pomigliano settima vittoria consecutiva

[ lunedì 25 aprile 2016 | 0 commenti ]

Sabato sera la Folgore Massa è andata a vincere per tre set ad uno a Pomigliano (18-25, 27-25 26-28, 21-25) incamerando altri tre punti preziosi nella rincorsa al secondo posto finale in graduatoria.
La Folgore  ha fatto capire subito di essere scesa in campo per aggiudicarsi i tre punti e grazie ad una partenza sprint dello schiacciatore Felice Sette tornato più che mai in forma, dalla convocazione in nazionale, si è aggiudicata il primo set con il punteggio di 25-18. 
I padroni di casa dopo un accesa battaglia sono riusciti ad aggiudicarsi il secondo ai vantaggi con il punteggio di 27-25. Nel terzo, dopo una partenza spalla a spalla, la Folgore riusciva ad allungare portandosi sul 19-15 ma poi si faceva riagguantare da Pomigliano e per assegnare il set si andava ancora una volta ai vantaggi. Qui la Folgore riusciva dapprima ad annullare due set point e poi ad aggiudicarsi il set con due bombe dell’opposto Michael Palmieri.
Nel quarto set la Folgore piazzava subito il break decisivo e poi riusciva a difendere il bottino iniziale fino al termine del set chiudendo con il punteggio di 25-22
L’esito dell’incontro se da una parte permette alla Folgore di continuare a lottare per il secondo posto finale, dal’altra inguaia seriamente l’Elisa Volley che al momento sarebbe la prima delle escluse. 
In un campionato dove è già quasi tutto deciso - le squadre il cui futuro è ancora incerto sono solo due, Pomigliano e Foggia - la Folgore è una delle poche squadre che continua a fare fino alla fine il proprio dovere ed il risultato della sfida con il Pomigliano lo dimostra chiaramente.  Purtroppo anche in questo fine settimana non sono mancati i risultati a sorpresa: uno tra tutti la vittoria per 3-0 del Cerignola sull’Ottaviano. Un Ottaviano che fino a quindici giorni fa non aveva lasciato nemmeno un punto per strada ma che negli ultimi due incontri ha diminuito sensibilmente la propria andatura e si è fatto mettere sotto prima dall’Asem Bari e poi dal Cerignola.

Qui sotto i risultati della giornata, aggiornati in tempo reale, la classifica e gli incontri del prossimo turno (sabato 30 aprile).


Scandalo bici motorizzate (VIDEO)

[ lunedì 18 aprile 2016 | 0 commenti ]

È di grande attualità n questi giorni il tema doping tecnologico nel ciclismo, cioè i motorini nelle bici. Un lungo servizio sull’argomento è stato trasmesso da Stade 2, settimanale sportivo di France 2. 
Secondo il Corriere della Sera, sette partecipanti tra Strade Bianche e Coppi e Bartali hanno utilizzato un motorino elettrico nascosto nella bici. 
La cosa è stata evidenziata dall’utilizzo di telecamere termiche che mostra sensibili variazioni di temperatura, spiegata da esperti interpellati solo col calore generato da un motore. Mentre l’UCI utilizza tablet per i controlli. È stato intervistato anche l’ungherese Varjas, che ha mostrato i motorini di ultima generazione minuscoli e leggeri, con potenza fino a 250 watt e in grado di fornire trazione anteriore o posteriore.

Qui sotto il video di France2


VIDEO. Un moteur dans le vélo di francetvsport

L’apprezzamento di Mario Poltronieri per il libro “Ayrton per sempre nel cuore”

| 1 commenti ]

La settimana scorsa Carlo Ametrano autore del libro “Ayrton per sempre nel cuore” ha ricevuto un messaggio di apprezzamento dall’ex telecronista RAI Mario Poltronieri e ci ha subito messi al corrente dell’evento pregandoci di diffondere la notizia. Seppure con qualche giorno di ritardo eccolo accontentato:

“Caro Carlo, grazie, ho letto il tuo libro e vedo che ci sono tutte le premesse perche il tuo volume sia un successo, partendo dalla copertina, fino ad andare a foto inedite (persino per me) bella la tua classifica di Kart, che vede un Ayrton giovanissimo ma già sul podio. Leggendolo, mi torna alla mente quel favoloso Ventennale, quando chiunque di noi ha avuto quel desiderio intimo/ interiore per rendergli omaggio. E tornando indietro a quel terribile week end, tutti noi abbiamo notato la sua insofferenza verso le scelte tecniche del team. Pilota sfortunato, altri suoi colleghi uscirono alla stessa curva, riportando danni assai inferiori, Piquet, Berger, Alboreto ( qualche giorno prima). Ho solo citato qualche episodio. Ma il libro di Ayrton, merita di essere letto dalle parole si capisce che il volume è stato scritto dall’amico Carlo e poi solo dopo dal valente giornalista Carlo Ametrano”.

Sorrento in sette a Scafati. Da oggi si lavora per la rinascita

| 0 commenti ]

Si è concluso ieri con il successo del Città di Nocera il campionato di Eccellenza. Un successo più che meritato ottenuto da una società guidata con oculatezza e competenza da quelli stessi dirigenti che qui a Sorrento si è fatto di tutto per farli scappare via. Complimenti a loro per questa vittoria.
Riguardo al Sorrento già retrocesso da parecchio tempo l’ultima giornata è stata il triste riassunto delle ventinove che l’hanno preceduta. A Scafati sono scesi in campo solo sette giocatori: Imbimbo, Genovese, Murolo, Napoletano, Cimmino, Spina e Improta. Dopo appena due minuti di gioco Costantino Napoletano era costretto a lasciare il campo in seguito ad un infortunio muscolare. A quel punto, secondo regolamento, l'arbitro decretava la conclusione dell'incontro. 
Molto probabilmente in settimana il giudice sportivo assegnerà  la vittoria a tavolino alla US Scafatese, mentre per il Sorrento oltre alla sconfitta ci sarà un'altra penalizzazione che gli farà concludere il campionato con un punteggio negativo e tutto finirà lì. 
A noi invece piacerebbe molto sapere cosa c’è dietro questi continui ammutinamenti da parte dei giocatori del Sorrento che si rifiutano di scendere in campo. Abbiamo provato a chiederlo alla società ma non abbiamo ottenuto nessuna risposta. Da parte degli ammutinati le solite risposte di convenienza: alcuni erano infortunati, qualcun altro aveva dovuto rinunciare alla partita per impegni di lavoro o di famiglia, qualcun altro ancora ha deciso di lasciare il calcio. Poi però si viene a sapere che da parecchio tempo c’è un individuo che si aggira per il campo dove si allena il Sorrento e approfitta di ogni occasione per avvicinare i giocatori consigliando loro di abbandonare la squadra … ma che è inutile fare denunce in federazione perché tanto lo stesso non si otterrebbe niente. 
Secondo noi però queste vicende più che alla federazione potrebbero interessare alla magistratura ordinaria che dovrebbe intervenire per cercare di capire chi è che si da tanto da fare per far scomparire il Sorrento e cosa spera di ricavare dal fallimento di questa società di capitali – il Sorrento è una SRL - che, lo ricordiamo, ha ancora un debito ingente con l’erario. 
Ormai però la stagione si è conclusa e forse hanno ragione quelli che dicono che bisogna solo pensare al futuro che significa innanzitutto a riportare la squadra al Campo Italia allestendo una formazione giovane composta da tutti elementi locali con i quali iniziare un lento ma solido programma di risalita.  
Prima di concludere lasciatemi ringraziare i sette ragazzi scesi in campo a Scafati - Antonio Imbimbo, Luigi Genovese, Antonio Murolo, Costantino Napoletano, Salvatore Cimmino, Leandro Spina e Salvatore Improta – e l’allenatore Enzo Nominato. Se il Sorrento continuerà ad esistere lo dovremo soprattutto a loro che sono rimasti fedeli alla società nonostante tutti i problemi da cui è afflitta.  

Folgore, demolito l’Andria

[ domenica 17 aprile 2016 | 0 commenti ]

La settimana di riposo non ha arrugginito i muscoli della Folgore Massa che è ritornata in campo decisa a sbrigare la pratica Andria il più in fretta possibile. La sconfitta subita sul campo dei pugliesi alla vigilia di Natale brucia ancora. In settimana i ragazzi della Folgore hanno ripensato più volte a quell’incontro perso in malo modo ed ogni volta che lo facevano cresceva la voglia di vendicarsi di quella sconfitta. Una vendetta che è arrivata puntuale e spietata. L’Andria è stata demolita in poco più di un ora di gioco con un netto 3-0 (25-15, 25-23, 25-13) ed è riuscita ad impensierire la Folgore solo nel secondo set quando i massesi hanno allentato momentaneamente la pressione. 
Nicola Esposito continua ad alternare i centrali a disposizione e questa si affida a Cuccaro e Lauro. Per il resto tutto come sempre con Aprea in regia, Palmieri opposto, Falaschi e Sette schiacciatori di banda, Provvisiero libero. Al fischi d’inizio la Folgore si metteva a martellare con grande determinazione acquisendo subito un vantaggio consistente. 8-3 al primo time out tecnico, 16-5 al secondo. Da qui in poi i padroni di casa toglievano il piede dall’acceleratore permettendo ai pugliesi di rifarsi sotto e dimezzare lo svantaggio (20-14). A questo punto Nicola Esposito richiamava all’ordine i propri uomini e la Folgore tornava nuovamente a macinare punti chiudendo il primo set con il punteggio di 25-15.
Ad inizio secondo set la Folgore rallentava notevolmente il ritmo permettendo all’Andria di restare agganciata nel punteggio. Subito dopo il secondo time out tecnico i pugliesi riuscivano a portarsi per la prima volta in vantaggio e a piazzare un break di tre punti (12-9). Si proseguiva così fino al 21-18 per l’Andria poi andava al servizio Falaschi che con le proprie battute riusciva a mettere in seria difficoltà la ricezione dei pugliesi, ribaltando il risultato (23-21 per la Folgore). L’Andria riusciva a riportarsi nuovamente in parità (23-23) ma nel finale riusciva a far prevalere la maggiore potenza atletica e chiudeva il set con il punteggio di 25-23.
Il terzo set era simile al primo. La Folgore prendeva subito il sopravvento sui rivali arrivando con 5 punti di vantaggio (8-3) al primo time out tecnico. La progressione continuava inesorabile fino al termine del set che veniva chiuso con il punteggio di 25-13. Tre a zero e tutti a casa. Continua così la rincorsa al secondo posto che adesso è distante solo due punti. Fondamentale la prossima giornata in cui la Folgore farà visita al Pomigliano impegnato nella lotta per il nono posto mentre Marigliano riposa e Cerignola ospita Ottaviano. La Folgore giocherà in trasferta anche la giornata successiva andando a far visita al Marigliano e tornerà ad esibirsi davanti ai propri tifosi solo all’ultima giornata, sabato 7 maggio, contro il Locorotondo. 

Sorrento: con la Scafatese si anticipa a sabato

[ giovedì 14 aprile 2016 | 0 commenti ]

Secondo quanto affermato dal comunicato ufficiale del CR Campano della FIGC l’incontro US Scafatese-Sorrento valido per l’ultima giornata del campionato regionale di Eccellenza girone B si giocherà sabato 16 aprile con inizio alle ore 16.00 allo Stadio Comunale 28 settembre 1943 di Scafati.   

La Folgore perde il secondo posto

[ lunedì 11 aprile 2016 | 0 commenti ]

Turno di riposo per la Folgore Massa che non può difendere il secondo posto dall’assalto del Cerignola che si è aggiudicata con un netto 3-0 il derby con il Foggia. Massa è stata scavalcata in classifica anche dal Marigliano che è andato a vincere 3-0 sul campo del fanalino di coda Pozzuoli.
Tuttavia nulla è perduto e nelle ultime quattro giornate la Folgore ha buone possibilità di riprendersi la seconda posizione in quanto i pugliesi dovranno affrontare la capolista Ottaviano (che ieri sera ha perso 3-1 con l’Asem Bari incassando la prima sconfitta della stagione) mentre Marigliano dovrà osservare il turno di riposo. Per l’assegnazione del secondo e terzo gradino del podio risulteranno quasi sicuramente decisivi gli incontri Marigliano-Folgore del 30 aprile e Cerignola-Marigliano del 7 maggio.
Negli altri incontri del girone Pomigliano ha conquistato tre punti preziosi battendo 3-1 l’Andria consolidando in maniera quasi definitiva la nona posizione in classifica tenuto conto che nelle prossime quattro giornate le due inseguitrici, Foggia e Locorotondo dovranno osservare un turno di riposo. 
Domenica prossima la Folgore Massa tornerà ad esibirsi davanti ai propri tifosi affrontando la Pallavolo Andria al Pala Atigliana (inizio ore 18).

Qui sotto i risultati della giornata, aggiornati in tempo reale, la classifica e gli incontri del prossimo turno (16 e 17 aprile).


Campania in rosa: Trionfa Marta Bastianelli

| 0 commenti ]

La seconda edizione del “Giro della Campania in Rosa” si è conclusa in maniera trionfale per Marta Bastianelli. L’ex campionessa del mondo su strada, dominatrice delle prime due frazioni della corsa di patron Salvatore Belardo, si è imposta anche nella tappa conclusiva corsa a Caivano (NA), che ha anche assegnato la storica “Coppa Caivano”, giunta all’edizione numero 81, e abbinata al trentaseiesimo “Trofeo V. Fusco” ed alla quindicesima edizione della “Medaglia d’Oro Ninì Maramaldi”.
Nell’incertissima volata finale la forte portacolori del team Alè - Cipollini - Galassia si è lasciata alle spalle l’altoatesina Anna Zita Maria Stricker (Team INPA - Bianchi), già seconda nella prima tappa, la compagna di squadra Anna Trevisi e la sprinter del Team Servetto - Footon - AluRecycling Maria Vittoria Sperotto. Da segnalare l’ottimo quinto posto assoluto di Chiara Consonni (Team Valcar - PBM), che oltre a vincere la speciale classifica di tappa riservata alle juniores, è balzata anche al comando della graduatoria finale riservata alla sua categoria, strappando le insegne del primato dalle spalle di Lisa Morzenti (Eurotarget - Still Bike Team).
Alla competizione, corsa sulla distanza di 83 chilometri spalmati sulle strade di un circuito cittadino che non prevedeva particolari difficoltà altimetriche, hanno preso parte 127 atlete (81 elite e 46 junior).
Si è conclusa così un’altra spettacolare edizione del “Giro della Campania in Rosa”. Marta Bastianelli (Alè - Cipollini - Galassia), si è portata a casa la Maglia Azzurra (BCE Gruppo Silvestre srl) di leader della classifica generale finale della corsa campana, Anna Trevisi (Alè - Cipollini - Galassia), ha indossato la Maglia Ciclamino (Selle SMP) riservata alla vincitrice dei traguardi volanti, la campionessa nazionale di Polonia Malgorzata Jasinska (Alè - Cipollini - Galassia) ha vestito la Maglia Verde (Carpisa Fean Yamamay) dei GPM, mentre la bergamasca Chiara Consonni (Team Valcar - PBM), è la Maglia Bianca (Sicme Energy srl).

3ª Tappa - “81ª Coppa Caivano”
1. Bastianelli Marta (Alè - Cipollini - Galassia) Km 83 in 2h04’37’’ alla media di 39,963 Km/h
2. Stricker Anna Zita Maria (Team INPA - Bianchi)
3. Trevisi Anna (Alè - Cipollini - Galassia)
4. Sperotto Maria Vittoria (Team Servetto - Footon - AluRecycling)
5. Consonni Chiara (Team Valcar - PBM)
6. Paladin Soraya (GS Top Girls - Fassa Bortolo)
7. Cucinotta Annalisa (Alè - Cipollini - Galassia)
8. Pavin Michela (Team INPA - Bianchi)
9. Persico Silvia (Team Valcar - PBM)
10. Martini Alessia (Aromitalia - Vaiano - Fondriest)

Ordine d’arrivo Elite
1. Bastianelli Marta (Alè - Cipollini - Galassia)
2. Stricker Anna Zita Maria (Team INPA - Bianchi)
3. Trevisi Anna (Alè - Cipollini - Galassia)
4. Sperotto Maria Vittoria (Team Servetto - Footon - AluRecycling)
5. Paladin Soraya (GS Top Girls - Fassa Bortolo)

Ordine d’arrivo Juniores
1. Consonni Chiara (Team Valcar - PBM)
2. Balsamo Elisa (Team Valcar - PBM)
3. Tomasi Laura (Team Wilier - Breganze)
4. Carbonari Anastasia (UC Porto Sant’Elpidio)
5. Fidanza Martina (Eurotarget - Still Bike Team)

Classifica Finale Open
1. Bastianelli Marta (Alè - Cipollini - Galassia) - Punti 300
2. Stricker Anna Zita Maria (Team INPA - Bianchi) 205
3. Leleivyte Rasa (Aromitalia - Vaiano - Fondriest) 141
4. Valsecchi Silvia (BePink) 82
5. Trevisi Anna (Alè - Cipollini - Galassia) 72
6. Paladin Soraya (GS Top Girls - Fassa Bortolo) 71
7. Consonni Chiara (Team Valcar - PBM) 61
8. Morzenti Lisa (Eurotarget - Still Bike Team) 57
9. Persico Silvia (Team Valcar - PBM) 56
10. Cucinotta Annalisa (Alè - Cipollini - Galassia) 27

Classifica Finale Juniores 
1. Consonni Chiara (Valcar - PBM) 61
2. Morzenti Lisa (Eurotarget - Still Bike) 57
3. Balsamo Elisa (Team Valcar - PBM) 3
4. Tomasi Laura (Team Wilier - Breganze) 3
5. Dalla Valle Elisa (Team Wilier - Breganze) 3
6. Cavalli Marta (Team Valcar - PBM) 3
7. Carbonari Anastasia (UC Porto Sant’Elpidio) -98
8. Fidanza Martina (Eurotarget - Still Bike Team) -98
9. Magagna Nicole (Eurotarget - Still Bike Team) -98
10. Morresi Beatrice (SC Club Corridonia) -98

Le maglie
- Maglia Azzurra (BCE Gruppo Silvestre srl) Classifica Generale: Marta Bastianelli (Alè - Cipollini - Galassia)
- Maglia Bianca (Sicme Energy srl) Classifica Giovani: Chiara Consonni (Team Valcar - PBM)
- Maglia Ciclamino (Selle SMP) Classifica Traguardi Volanti: Anna Trevisi (Alè - Cipollini - Galassia)
- Maglia Verde (Carpisa Fean Yamamay) Classifica GPM: Malgorzata Jasinska (Alè - Cipollini - Galassia)

Albo d’oro
2015 - Simona Frapporti (Italia)
2016 - Marta Bastianelli (Italia)


DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.