Folgore Massa, nel girone di ritorno sei la più bella

[ lunedì 27 marzo 2017 | 0 commenti ]

Se prendiamo in considerazione solo i risultati conseguiti nelle 8 partite del girone di ritorno si scopre che la squadra che ha totalizzato il maggior numero di punti nel raggruppamento G della serie B maschile di pallavolo, è la Folgore Massa che ne ha conseguiti 22: sette vittorie da tre punti con Fenice, Tor Sapienza, Cimitile, Virtus Roma, Libertas Genzano, Sabaudia e Roma 7, più un punto nella partita persa al tiebreak con la GIS Ottaviano.
Un punto in meno (21) per Hydra Latina che ha conquistato tre punti con Roma 7, Viterbo, Marigliano, Tor Sapienza, Club Italia, Fenice e Cimitile, ma è rimasta a secco nell’incontro con la Roma Volley.
21 punti anche per la GIS Ottaviano che ha vinto tutte le otto partite del girone di ritorno ma in tre occasioni ha ceduto un punto al tiebreak (Viterbo, Folgore e Tor Sapienza).
Si ferma a 20 punti la Roma Volley che si è fatta portar via un punto dal Marigliano e tre dalla GIS Ottaviano.
Solo 18 punti per la Tya Marigliano che dei 24 a sua disposizione ne ha lasciati due alla Roma Volley, tre al Latina e uno alla Virtus Roma. 
Delle prime sei quella che ha raccolto meno è il Sabaudia che si ferma a 15 avendo perso tre volte (Virtus Roma, GIS Otaviano e Folgore Massa).

Anche nella scorsa stagione la Folgore Massa fu la squadra che raccolse il maggior numero di punti nel girone di ritorno, e a fine campionato, nel computo totale, fu seconda solo all'Ottaviano.
Continuando a mantenere il rendimento delle ultime partite non è improbabile che possa ripetersi la stessa situazione finale anche in questa stagione.

La GIS Ottaviano espugna il Palatellene. Si riapre la corsa ai playoff anche per la Folgore

| 0 commenti ]

Roma Volley Gis -Ottaviano 1-3 (25-11; 22-25; 28-30; 22-25) 

Dopo 12 vittorie consecutive si ferma la marcia della Roma Volley battuta in casa dalla GIS Ottaviano. Come all'andata(era il 3 dicembre scorso) i giallorossi vengono sconfitti dai partenopei che alla distanza vengono fuori. Un girone fa l'ultima sconfitta, un girone dopo di nuovo ko e per la prima volta in stagione il PalaTellene viene espugnato. La partita comincia bene per la Roma che si aggiudica il primo set giocando una gara di grande concentrazione e determinazione. Grande avvio per i ragazzi di coach Budani che si aggiudicano il primo parziale con un perentorio 25-11. Il pubblico numeroso che affolla le tribune del palaTellene applaude a scena aperta scambi spettacolari e giocate importanti da una parte e dall'altra. L'inerzia della partita cambia però a cominciare dal secondo set, quando l'Ottaviano innesta la marcia in più e riesce ad avere la meglio, seppur di misura (22-25). Roma se la gioca ma deve lasciare il parziale agli avversari (1 a 1). Il terzo set vede ancora una volta Ottaviano avere la meglio: qui la gara è combattutissima e si vede. Finisce 28-30 un set combattutissimo. A questo punto della gara Roma deve cercare in tutti i modi di sovvertire l'andamento del match, ma nel quarto set nonostante tutti gli sforzi profusi in campo i giallorossi devono arrendersi: l'Ottaviano vince (22-25) e porta a casa tre punti con un 3 a 1 pesantissimo. Per la Roma poteva essere questa l'occasione per mettere una seria ipoteca sulla qualificazione ai play-off promozione. La sconfitta invece rimette tutto in discussione per render sicuramente ancora più avvincente ed interessante il finale di campionato. La Roma resta seconda con 50 punti ma l'Ottaviano è ora terzo a un punto soltanto di distanza. Rientrano in gioco anche la Folgore Massa e il Tya Marigliano che occupano il quarto posto in classifica a 46 punti.

Salvana FC-Atletico Sorrento, arbitro aggredito. Partita sospesa

| 0 commenti ]

L’incontro della diciassettesima giornata del girone B della Terza Categoria napoletana tra il Salvana Football Club e l’Atletico Sorrento in programma oggi pomeriggio, domenica 26 marzo, al Campo Leopardi di Torre Annunziata con inizio alle ore 14.30 è stato sospeso al 16’ del primo tempo in seguito ad un aggressione nei confronti dell’arbitro, il signor Angelo Tufano della sezione AIA di Torre Annunziata da parte del numero 9 del Salvana FC, Vanacore. 
Il giocatore dopo essere stato ammonito si rivolgeva in malo modo all’arbitro che lo espelleva. Vanacore che in un primo momento stava allontanandosi dal campo, ad un certo punto ritornava indietro e, avvicinatosi all’arbitro lo colpiva con un pugno al volto mandandolo ko. La partita veniva immediatamente sospesa e molto probabilmente in settimana il giudice sportivo territoriale decreterà il successo a tavolino a favore dell’Atletico Sorrento.

Le due squadre erano scese in campo nelle seguenti formazioni:

Salvana FC: Tedino, Porcelli, Gallo, Immobile, Donadio, Frappola, Cissè, Sorrentino, Vanacore, Gennarelli, Oyoko. A disposizione: Ascione, Guidi, Iodice, Curcio, Balde, Seydi, Iovene. Allenatore: Salvi.
Atletico Sorrento: Miccio; Veropalumbo, D’Esposito, Starace;  Astarita, Ruocco, Verde, Rega; Prestigiovanni F., Saad, Di Gregorio. A disposizione: Galano, Di Leva, Esposito, De Rosa, Ascione. Allenatore. Ferrara.
Arbitro: Tufano di Torre Annunziata.

L’altra notizia della giornata è rappresentata dal pareggio per 1-1 del Santa Maria Assunta Pompei sul campo della Fulgor Pomigliano. Se, come probabile, l’Atletico Sorrento si vedrà riconosciuti i tre punti a tavolino il vantaggio sulle seconde salirà a 5 punti a cinque giornate dal termine del campionato.

Folgore, battuta la Roma7, Festa al Palatigliana

[ sabato 25 marzo 2017 | 0 commenti ]

La SNAV Folgore Massa batte 3-1 in rimonta la Roma 7 (18-25, 25-17, 25-23, 25-16) e, almeno per 24 ore, raggiunge la GIS Ottaviano al terzo posto in classifica - insieme al Marigliano - in attesa di conoscere come andrà a finire lo scontro diretto tra la Roma Volley e lo stesso Ottaviano in programma domani pomeriggio alle 15.30 al Palatellene. 
La Folgore scesa in campo nella formazione abituale con Aprea in regia, Palmeri opposto, Sette e Russo schiacciatori di banda, Cuccaro e Testagrossa centrali, Di Nuccio Libero è partita abbastanza bene approdando al primo T.O. obbligatorio in vantaggio per 8-4. Negli scambi successivi i padroni di casa hanno denotato una certa difficoltà a mettere il pallone a terra incappando più volte nel muro dei romani. Qualche altro pallone è finito direttamente out. La Roma 7 ben orchestrata dal palleggiatore Giulio Morelli ne approfittava per recuperarlo svantaggio e portarsi a sua volta avanti. Nicola Esposito cercava di rimediare operando alcuni cambi di formazione ma la mossa non aveva effetto e la squadra romana faceva suo il primo set con il punteggio di 25-18.
Ad inizio secondo set Nicola Esposito decideva di lasciare in panchina Palmeri e Testagrossa affidandosi a Laganà e Della Mura. Con questo nuovo assetto la Folgore ritrovava il proprio gioco e si portava nuovamente a condurre nel punteggio approdando al primo T.O. obbligatorio in vantaggio per 8-5. Grazie agli attacchi vincenti a ripetizione di Felice Sette e Fabio Cuccaro la Folgore aumenta progressivamente il chiudendo il set con il punteggio di 25-17.
Trovata la giusta quadratura del cerchio la Folgore continua a seguire la strada intrapresa anche nel corso del terzo set e sebbene con minor disinvoltura del precedente resta sempre avanti nel punteggio raggiungendo un vantaggio massimo di 4 punti in concomitanza del secondo T.O. obbligatorio (16-12). Negli scambi successivi la Roma 7 riduce leggermente lo svantaggio ma ancora una volta Felice Sette e Fabio Cuccaro riconfermano di essere in serata di grazia e la ricacciano nuovamente indietro. Nel finale di set contribuisco ad incrementare il bottino anche Laganà, Della Mura e Russo. Decisivo anche capitan Aprea che riesce a indirizzare nel campo avversario una ricezione sbilenca di Antonio Di Nucci ottenendo il punto del set ball, che poi realizza il solito Felice Sette.
Nel quarto set partenza a razzo della Folgore che approda al primo T.O. obbligatorio sul punteggio di 8-2. Il tecnico dei romani nel tentativo di rimediare le prova tutte, arrivando addirittura a far giocare il palleggiatore nel ruolo di opposto ed esaurendo ben presto tutti e sei i campi a disposizione. Tutto questo trambusto genera un poco di confusione anche dall’altra parte della rete inducendo i ragazzi della Folgore a qualche errore di troppo. La qualità del gioco cala nettamente ma la Folgore mantiene saldamente le redini dello stesso chiudendo sul 25-16 per poi andare a festeggiare quest’ennesima vittoria insieme ai propri sostenitori. 
Tutto sommato una bella serata, allietata anche dalle granite di limone e dagli ovetti di cioccolato offerti dagli sponsor della Folgore. Con la tribuna come al solito gremita, da tifosi di tutte le età, che al termine dell’incontro, dopo aver festeggiato la vittoria, escono felici e contenti dal palasport, rammaricati solo dalla circostanza che per assistere alla prossima partita interna, causa due trasferte consecutive e la sosta pasquale,  ci sarà da attendere fino al 22 aprile. 

Scoglio Salvana per il Sorrento capolista

| 0 commenti ]

Si giocherà domani, domenica 26 marzo, al Campo Leopardi di Torre Annunziata con inizio alle ore 14.30 l’incontro della diciassettesima giornata del girone B della Terza Categoria napoletana tra il Salvana Football Club e l’Atletico Sorrento.
Il Salvana reduce da tre successi consecutivi, l’ultimo dei quali per 10-0 sul campo della Viribus Unitis è una formazione da non sottovalutare. Immobile, Oioko e compagni faranno di tutto per mantenere i quinto posto in classifica posizione che gli permette di prender parte playoff promozione, e non è detto che se ad un certo punto il risultato dovesse essergli sfavorevoli potrebbero, come già successo all’andata, far ricorso alle maniere forti per cercare di raddrizzarlo. Ne sa qualcosa il difensore rossonero Pietro Iaccarino che uscì dal campo in barella e con il crociato a pezzi. L’arbitro di allora, Del Genio di Napoli, fece poco o nulla per tenere a bada i più esagitati. Per la gara di ritorno è stato designato il signor Angelo Tufano di Torre Annunziata che, curriculum alla mano, promette di avere maggiore autorità rispetto al collega che lo ha preceduto. In settimana Ferrara avrà sicuramente istruito a dovere i ragazzi dell’Atletico Sorrento su come comportarsi per disinnescare eventuali provocazioni confidando nel maggior tasso tecnico dell’undici in maglia rossonera per tornare a casa con altri tre punti nel carniere in modo da proseguire a gonfie vele la navigazione verso la serie superiore. 
A partire da questo incontro l’allenatore rossonero potrà contare anche sul difensore, classe 97, Marco Ascione, tesserato per l’Atletico Sorrento già dalla scorsa estate ma che finora era stato frenato da problemi extracalcistici. Almeno per questa occasione la sua presenza va a mitigare le assenze dello squalificato Fuasto e dei lungodegenti Cuomo e Iaccarino e dell’indisponibile Campos.Circostanze queste che hanno convinto mister Ferrara ad indossare nuovamente i panni da giocatore per dare un mano (ma forse sarebbe più giusto dire un paio di piedi in più) ai propri ragazzi.
Di seguito la lista completa dei convocati:  

Portieri: Galano Salvatore, Miccio Eduardo;
Difensori: Rega Gian Mario, Starace Andrea, Veropalumbo Francesco, Roberto Ruocco, D'Esposito Michele, Ferrara Marcello, Ascione Marco; 
Centrocampisti: Contino Giancarlo, De Rosa Francesco, Di Leva Francesco, Verde Lucio; 
Attaccanti: Astarita Alessandro, Di Gregorio Giuseppe, Saad Omara, Francesco Prestigiovanni.

Sorrento caterpillar. Asfaltato il Casalnuovo

[ domenica 19 marzo 2017 | 0 commenti ]

Atletico Sorrento-Libertas Casalnuovo 4-0

Atletico Sorrento (4-4-2): Miccio; Rega (46’ Di Leva), D’Esposito, Veropalumbo, Starace; Prestigiovanni F., Contino, Verde (72’ Fausto), Ruocco; Di Gregorio (46’ Astarita), Saad. A disposizione: Galano S., Campos. Esposito. Allenatore: Ferrara. 
Libertas Casalnuovo (4-5-1): Sant’Angelo; Cerbone, Marigliano (65’ Di Gennaro), Sacco, Iaccarino; Lanzano (65’ Galano F.), Esposito, Cicco (54’ Trotta), D’Ambrosio, Cangiano; Galano G. (54’ Stasio). A disposizione: D’Angelo. Allenatore: D’Ambrosio.
Arbitro: Colamatteo di Napoli.
Reti: 2’ Rega (S), 24’ Prestigiovanni F. (S), 30’ Saad (S), 36’ Verde (S).
Ammoniti: Veropalumbo e Ruocco (S); Sacco, D’Ambrosio, Cerbone, Di Gennaro, Stasio (C). Espulsi: 80’ Fausto (S) e D’Ambrosio (C) per reciproco turpiloquio.

Note: Libertas Casalnuovo senza il portiere di riserva. Allontanati dalla panchina due dirigenti della Libertas Casalnuovo per proteste e insulti verso l’arbitro.

Continua la marcia inarrestabile dell’Atletico Sorrento verso la promozione alla serie superiore. Questa volta ne ha fatto le spese la Libertas Casalnuovo che si è ritrovata in svantaggio dopo nemmeno 120 secondi di gioco. Cross dalla bandierina di Giuseppe Di Gregorio raccolto all’altezza del secondo palo da Rega che tutto solo deposita il pallone in fondo alla rete con l’interno del piede destro. 
Passati in vantaggio i rossoneri continuano ad attaccare per mettere al sicuro il risultato sfiorando più volte il raddoppio. Il Casalnuovo riesce la prima azione pericolosa al 23’ quando Galano approfitta di un malinteso tra Ruocco e Starace si impossessa del pallone e lascia partire un cross dalla trequarti destra su cui si avventa Cangiano colpendo il pallone con la nuca e mandandolo a carambolare sul palo alla sinistra di Miccio. Rapido capovolgimento di fronte: il lungo rinvio di Miccio è raccolto da Saad subito contrastato da un difensore. Il pallone schizza sui piedi di Prestigiovanni che di prima intenzione lo indirizza in fondo alla rete facendo secco l’esterrefatto Cerbone. 
Tre minuti dopo è ancora Prestigiovanni a sfiorare la terza con un tiro a volo su cross dalla sinistra di Ruocco. Il terzo gol arriva alla mezzora: Calcio di punizione da trequarti campo in favore dei rossoneri; Prestigiovanni scodella il pallone in area e Saad colpisce di testa infilandolo sotto l’incrocio dei pali alla destra del portiere. Nemmeno il tempo di riportare il pallone al centro del campo e Saad va nuovamente vicino al bersaglio con un tiro da lunga gittata che sfiora l’incrocio dei pali. 
Al 36’ la quarta rete. Lucio Verde conquista un pallone a centrocampo, non intravvedendo alcuna concreta possibilità di passaggio si spinge in avanti e giunto al limite lascia partire un fendente che va ad insaccarsi in porta a fil di palo alla sinistra del portiere. 
La gragnola di reti al passivo e alcune decisioni del direttore di gara innervosiscono i giocatori del Casalnuovo che provano a farsi giustizia a modo loro. Ne fanno le spese Rega e Di Gregorio che ad inizio ripresa rimangono negli spogliatoi sostituiti da Di Leva ed Astarita. Nel secondo tempo i rossoneri pensano prima di tutto alla loro incolumità cercando quindi di portare al termine l’incontro senza danni. Non mancano tuttavia i casi spinosi ed al 80’ l’arbitro spedisce anticipatamente sotto la doccia il sorrentino Fausto e il casalnuovese D’Ambrosio.

La Folgore Massa sbanca Sabaudia

| 0 commenti ]

Convincente successo della SNAV Folgore Massa che si è imposta per 3 set ad 1 (14-25, 22-25, 25-22, 23-25) sul difficile campo dell’Istituto Estetico Italiano Sabaudia, dove finora era riuscita ad ottenere i tre punti solo la capolista Latina.
Una Folgore attenta e concentrata che finalmente è riuscita a non ripetere gli errori del passato e che anzi ha saputo approfittare dei punti deboli dell’avversario per conquistare quei tre punti che le permettono di nutrire ancora qualche residua speranza in chiave playoff Roma Volley e Gis Ottaviano sembrano non avere alcuna voglia di rallentare la loro marcia. 
Al cospetto della Folgore odierna il Sabaudia è sembrato la copia sbiadita della squadra che si era imposta al tiebreak nell’incontro di andata al Palatigliana. La squadra pontina che nel frattempo ha divorziato dal coach campano Nello Mosca dopo un inizio di girone di ritorno un po’ problematico sembrava in ripresa ed era reduce da tre vittorie consecutive e vincendo pure stasera avrebbe riacciuffato la Folgore in classifica. 
La Folgore scesa in campo nella formazione abituale con Aprea in regia, Palmeri opposto, Sette e Russo schiacciatori di banda, Cuccaro e Testagrossa centrali, Di Nuccio Libero è partita con la giusta concentrazione e dopo essere approdata al primo riposo obbligatorio in vantaggio per 8-6 a piazzato il break decisivo nella parte centrale del set aggiudicandosi sette scambi consecutivi, passando dal 14-12 al 21-12 sempre a proprio favore, chiudendo il set 25-14.
Sabaudia trascinata dal solito Scialò (l’unico tra i suoi a ripetersi sugli stessi standard dell’andata) ha tentato di riscattarsi con un buon avvio di secondo set riuscendo ad accumulare un vantaggio massimo di +4 sul 10-6  ma la Folgore è riuscita a reagire prontamente ottenendo un parziale di 7-2 a proprio favore che le ha permesso di portarsi a condurre per 13-12. Sabaudia è ripassata nuovamente avanti ma la Folgore le è rimasta in scia e nel finale di set ha approfittato di alcuni errori dell’avversario per piazzare il break vincente, chiudendo il set 25-22.
Nel terzo set era la Folgore ad ottenere il primo break, ma due falli di formazione consecutivi consentivano a Sabaudia di riportarsi in vantaggio. La Folgore accusava il colpo a livello psicologico e subiva un parziale di 9-4: Sul 20-14 per Sabaudia la Folgore riusciva a resettarsi e recuperava buona parte dello svantaggio, ma era costretta a cedere il set sul punteggio di 25-22.
L’inizio di quarto set era favorevole al Sabaudia ma la Folgore riusciva comunque a rimanere attaccata nel punteggio. Subito dopo il primo riposo obbligatorio i padroni di casa riuscivano ad ottenere un parziale di 6-2 a proprio favore portando a condurre per 14-10. In quel preciso istante sembrava stesse per materializzarsi la stessa beffa subita altre volte in passato, ma questa volta la Folgore è riuscita a reagire e si è riportata in parità (15-15). Sabaudia ha accusato il contraccolpo e quando ha capito che il match le stava sfuggendo di mano ha fatto  nuovamente ricorso ai trucchetti dell’andata cercando in tutti i modi di rallentare il gioco per far perdere la concentrazione ai ragazzi della Folgore ma questa volta non è riuscita nel suo intento commettendo alcuni errori che hanno finito per agevolare il successo della Folgore che ha chiuso il set 25-23 aggiudicandosi il match per 3 set ad 1.

A. Sorrento-L. Casalnuovo: i convocati di Ferrara

[ sabato 18 marzo 2017 | 0 commenti ]

Al termine dell’allenamento di rifinitura sostenuto oggi pomeriggio al Campo Italia il tecnico dell’Atletico Sorrento, Marcello Ferrara ha diramato la lista dei convocati per l’incontro con la Libertas Casalnuovo che si giocherà domani pomeriggio sempre al Campo Italia con fischi di inizio alle ore 15.00. Il gruppo che la scorsa giornata è andato a vincere 4-1 sul campo della Fulgor Pomigliano è stato completamente riconfermato con l’aggiunta di Francesco Prestigiovanni assente la scorsa settimana.
Di seguito la lista completa dei convocati:
Portieri: Galano Salvatore, Miccio Eduardo;
Difensori: Rega Gian Mario, Starace Andrea, Veropalumbo Francesco, Roberto Ruocco, Giuseppe Fausto, D'Esposito Michele, Ferrara Marcello, Esposito Pierluigi; 
Centrocampisti: Contino Giancarlo, De Rosa Francesco, Di Leva Francesco, Verde Lucio; 
Attaccanti: Astarita Alessandro, Di Gregorio Giuseppe, Nevez Campos Pedro Luiz, Saad Omara, Francesco Prestigiovanni.

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.