Doppietta casalinga per il Sorrento

[ sabato 3 dicembre 2016 | 0 commenti ]

Domenica 4 dicembre doppio impegno casalingo al Campo Italia per l’Atletico Sorrento che alle ore 14.30 scenderà in campo con la formazione maschile allenata da Marcello Ferrara per l’incontro della quarta giornata del campionato provinciale di Napoli della terza categoria (girone B) che la vede opposta alla Fulgor Pomigliano. L’incontro sarà diretto dal signor Gennaro Vincenzo Sannino di Torre del Greco.
Alle ore 17.00 scenderà in campo la squadra femminile allenata da Tina Acone per l’incontro della sesta giornata del campionato regionale di serie C che la vedrà opposta alla ASD Dream Team Napoli. L’incontro sarà diretto dal signor Roberto Romano di Torre del Greco.
Ingresso gratuito per entrambi gli incontri. Un occasione da non lasciarsi sfuggire per trascorrere un intero pomeriggio a tifare per la squadra della propria città.

A breve le liste dei convocati per entrambi gli incontri

Trasferta impegnativa per la Folgore

[ venerdì 2 dicembre 2016 | 0 commenti ]

Trasferta impegnativa per la SNAV Folgore Massa che domani sera sarà impegnata sul campo della Polisportiva Roma7 Volley. La squadra capitolina allenata dal tecnico Ivano Morelli attraversa un buon periodo di forma  ed è reduce dal netto successo (3-1) ottenuto sabato scorso contro l’ex capolista Ottaviano. Nelle sette partite fin qui disputate ha raccolto 11 punti (contro i 13 della Folgore) ma ha già affrontato tutte le squadre della parte alta della classifica.
L’incontro tra Roma7 e Folgore si giocherà presso la Palestra dell’Istituto Tecnico Industriale Giovanni Giorgi (Viale Togliatti 1161 Roma - Ingresso da Via Perlasca) con inizio alle ore 19 e sarà diretto da una coppia di arbitri siciliani: Federica Gallazzi  (Catania - primo arbitro) e Vincenzo Emma (Enna – secondo arbitro).

Nuovo rinforzo per il Sorrento

[ giovedì 1 dicembre 2016 | 0 commenti ]

Antonino Schisano, presidente dell’Atletico Sorrento che milita nel girone B della Terza Categoria ha annunciato oggi pomeriggio l’ingaggio di un altro giocatore che va ha rinforzare ulteriormente la rosa a disposizione del tecnico Marcello Ferrara. Si tratta del difensore, classe 1988, Carlo Prestigiovanni che come la maggior parte dei suoi compagni di squadra è di origini sorrentine.
Carlo Pretigiovanni potrebbe esordire in campionato già domenica prossima nell'incontro che opporrà l'Atletico Sorrento alla Fulgor Pomigliano (Campo Italia, ore 14.30).

Folgore, impresa sfiorata col Sabaudia

[ domenica 27 novembre 2016 | 0 commenti ]

È terminato 15-13 al tye break in favore del Sabaudia il big match della settima giornata del girone campano –laziale del campionato di serie B della pallavolo maschile. Dopo due ore e mezza di grande spettacolo la compagine pontina è riuscita a mantenere la propria imbattibilità grazie alla solita prestazione superlativa dell’opposto Giuseppe, ex MSC Crociere Sorrento, che da solo ha realizzato quasi la metà dei punti della sua squadra.
I ragazzi della Folgore, malgrado alcuni periodi di blackout e malgrado abbiano corso seriamente il rischio di incassare un secco 3-0 escono dall’incontro a testa altissima per la reazione che hanno saputo offrire quando erano ad un passo dal baratro sul 21-16 del terzo set a favore di Sabaudia. A quel punto, trascinata dal capitano Giampio Aprea, che tanto ci è mancato nelle ultime partite, (non ce ne voglia il pur bravo Marcello Miccio)  la Folgore è riuscita ad aggiudicarsi il set con il punteggio di 25-22 ed è riuscita a riportarsi in parità anche nel conto dei set con una grandissima quarta frazione chiusa sul 25-16.
Sabaudia è riuscita ad evitare il naufragio completo soprattutto con il mestiere. Le continue di interruzioni del gioco per chiedere che venisse asciugato il campo e tante altre perdite di tempo avevano il solo scopo di spezzare il ritmo e la concentrazione dei ragazzi della Folgore e di permettere a loro di riaversi del colpo da ko incassato sul finire del terzo set. Una tattica che alla fine ha dato i suoi solo grazie all’apporto fornito da uno Scialò quasi impossibile da fermare.
Le due squadre erano scese in campo con le seguenti formazioni: Il tecnico della Folgore, Nicola Esposito, ripresentava Giampio Aprea in regia al rientro dopo quattro settimane di assenza per un infortunio alla mano. Nel ruolo di opposto Michael Palmieri. Erminio Russo e Felice Sette schiacciatori di banda, Luca Testagrossa e Marco Della Mura centrali. Nel ruolo di libero faceva il suo esordio tra le mura amiche l’esperto Fosco Cicola, quarantadue anni e 18 campionati di serie A alle spalle. Dall’altra parte della rete il tecnico del Sabaudia, Nello Mosca, presentava Stefano Schettino in regia, Giuseppe Scialò opposto, Manuele Mandolini e Daniele Tailli schiacciatori di banda, Emanuele Rico e Giacomo Caputo centrali, Roberto Rivan libero. A dirigere l’incontro una coppia di arbitri pugliesi composta da Marcello Rutigliano (Terlizzi) e Donato Colucci (Bari).
L’incontro è avvincente ed equilibrato fin dalle prime battute e la Folgore dimostra di potersela giocare alla pari con il più quotato avversario riuscendo ad annullare il break iniziale 0-2 portandosi poi a condurre prima 5-3 e poi 7-4. Sabaudia annulla il gap 7-7 ma alla prima sosta obbligatoria è 8-7 Folgore. Punteggio in altalena fino alla seconda sosta (16-15 Sabaudia) poi ripassa avanti la Folgore 19-18. Nicola Esposito azzarda il doppio cambio palleggiatore opposto ma l’esito è disastroso. La Folgore si disunisce e becca un parziale di 6-1 regalando il set al Sabaudia che chiude 25-22.
Ancora più disastroso l’inizio del secondo set della Folgore con un 9-0 in favore di Sabaudia che ottiene il massimo vantaggio sul 12-2. Folgore in tilt in tutti i fondamentali e Sabaudia che maramaldeggia a piacimento. Quando finalmente la Folgore riesce a resettarsi ed a recuperare qualche punto il set è già al tramonto e Sabaudia chiude sul 25-18 portandosi sul 2-0.
La Folgore inizia bene il terzo set e si porta avanti 5-3 mantenendo due punti di vantaggio fino all’11-9 poi accusa nuovamente un passaggio a vuoto e si ritrova sotto di 4 al secondo time out obbligatorio (12-16). Sabaudia a gonfie vele fino al 21-16. A pochi punti dalla conclusione del match la squadra pontina si illude di aver già vinto, smarrisce la concentrazione, si disunisce, abbassa la guardia, inciampa su se stessa. La Folgore è brava ad approfittare del calo avversario e piazza a sua volta un parziale di 9-0 che gli permette di ribaltare l’esito del set aggiudicandosi lo stesso 25-22 e riaprendo il match.
Il vascello pontino continua ad imbarcare acqua da tutte le parti anche in avvio di quarto set. Adesso è la Folgore che maramaldeggia, gioca in scioltezza, e trasforma in punti ogni palla giocata portandosi avanti 13-3. Nello Mosca le tenta tutte per rimettere a galla la barca. Esaurite le sostituzioni e i timeout a disposizione  si appiglia a tutto quel che può per addormentare il gioco e prolungare quanto più e possibile il set per dar tempo ai suoi di recuperare lo smalto perduto. Nonostante ciò il distacco tra le due squadre non muta ed il set si chiude 25-16 per la Folgore.
Dopo oltre due ore di gioco Folgore e Sabaudia si ritrovano sul 2-2 nel conto dei set e affidano la decisione del match al tiebreak. Sabaudia trascinata da un ritrovato Scialò piazza subito un break (4-2) ma la Folgore resta attaccata e riesce ad annullarlo con due attacchi punto di Sette e Palmieri (7-7). Dopo il cambio campo la Folgore prova ancora una volta a impattare ma l’attacco a botta sicura di Palmieri va fuori di 5 centimetri regalando un altro break a Sabaudia.  Poco dopo Scialò è più preciso (o fortunato) e la piazza sulla linea (13-10). La Folgore si riporta a -1 (13-12) e avrebbe pure la possibilità di pareggiare ma la palla ben intercettata dal muro sull’attacco di Scialò si impenna fino a toccare la trave del soffitto. Dopo il primo match ball annullato da un attacco di Palmieri, chiude il solito Scialò con un attacco che il muro massese non riesce a controllare. Si chiude 15-13 per Sabaudia, ma gli applausi finali del pubblico vano divisi in parti uguali tra le due squadre.
PS: Sommando i punti delle due squadre l’incontro sarebbe terminato 103-103
Negli altri incontri della giornata da registrare innanzitutto la sconfitta per 3-1 di Ottaviano sul campo della Roma 7 e il 3-0 di Latina sulla Fenice che le permette di issarsi al primo posto in graduatoria con 18 punti, uno in più di Sabaudia e Roma Volley. Quest’ultima si è imposta per 3-1 nel derby con la Virtus. Marigliano supera per 3-1 il Club Italia e sale a 15 punti distanziando momentaneamente la Folgore.
In coda Viterbo batte Genzano 3-1 mentre Tor Sapienza ha la meglio sul Cimitile per 3-0.
Sabato prossimo (ore 19) difficile incontro in trasferta per la Folgore che sarà ospite della Roma 7 (Palestra Istituto Tecnico Industriale Giorgi, Viale Togliatti 1161 Roma - Ingresso da Via Perlasca)

Sorrento sconfitto beffa a San Giorgio

| 0 commenti ]

Sporting San Giorgio-Atletico Sorrento 3-1

Sporting San Giorgio: Tortora, Solimene, Sannino, La Monica, Edipio, De Furio, Romano, Cifarelli, Amato (80’ Anginoni), Argo (83’ Fiume), Cavaliere (68’ Mancinelli). A disposizione: Tortora, Stralluzzo, Maraucci, Cioffi. Allenatore: Orsini
Atletico Sorrento: Miccio, Veropalumbo, Sorrentino, Iaccarino (49’ D'Esposito), De Rosa, Fausto, Di Leva, Starace (60’ Contino), Liguori, Di Gregorio (49’ Verde), Astarita. A disposizione: Galano, Cioffi, Perrusio, Abbenante. Allenatore: Ferrara
Arbitro: Valerio Medici di Napoli
Reti: 13’ Amato (SG), 48’ Argo (SG), 84’ Astarita (S), 87’ Fiume (SG).
Ammoniti: Amato e Romano (SG); Iaccarino, Fausto, Veropalumbo, Verde (S).
L’Atletico Sorrento del presidente Antonino Schisano e del tecnico Marcello Ferrara torna a mani vuote dalla trasferta sul campo dello Sporting  San Giorgio.  Una sconfitta, a quanto ci è stato riportato, dovuta più che ad una serie di episodi sfavorevoli che hanno finito per condizionare negativamente il risultato finale che ad effettivo minor valore della compagine rossonera rispetto agli avversari, che sono rimasti in partita fino a pochi minuti dalla fine. 
Il Sorrento spinto dall’entusiasmo della vittoria della scorsa domenica ha affrontato l’avversario a viso aperto senza troppi tatticismi cercando subito la via della rete procurandosi la prima occasione da gol dopo appena cinque minuti di gioco con una conclusione di Francesco Di Leva che non riusciva a centrare lo specchio della porta. A colpire per primo era invece Amato, centravanti del San Giorgio, che dopo aver mancato il bersaglio al 12’, aggiustava la mira e faceva secco Miccio con un tiro da fuori al 15’.
La prevedibile reazione dei sorrentini veniva tenuta a bada non senza difficoltà da un San Giorgio che ottenuto il vantaggio si dava da fare come meglio poteva per mantenerlo. Il Sorrento ci provava dapprima con Giuseppe Fausto e successivamente con Francesco De Rosa ma senza fortuna. Il San Giorgio passato il periodo peggiore veniva fuori dal proprio bunker e si rendeva pericoloso con una punizione dal limite di Argo deviata in angolo da Miccio, e con una conclusione fuori bersaglio di Amato. Al 32’ il Sorrento tornava a farsi pericoloso con un calcio di punizione battuto da Giuseppe Di Gregorio ma sei minuti più tardi Miccio doveva nuovamente darsi da fare per neutralizzare una conclusione del solito Amato.
Dopo l’intervallo il Sorrento tornava in campo più che mai deciso ad ottenere la rete del pareggio ma veniva colpito a freddo dal raddoppio di Argo. Marcello Ferrara cerca di porre rimedio mandando in campo forze fresche. Entrano Michele D’Esposito e il neoacquisto Lucio Verde al posto di Pietro Iaccarino e Giuseppe Di Gregorio, e successivamente Giancarlo Contino al posto di Andrea Starace. Il Sorrento attacca con veemenza per cercare quanto meno di dimezzare lo svantaggio ma il San Giorgio resiste con mestiere e si rende a sua volta pericoloso con alcuni contropiedi. All’85’ finalmente il Sorrento riesce ad andare a segno con Giuseppe Fausto dopo che alcuni minuti prima gli era stata annullata una rete di Alessandro Astarita per un fuori gioco molto contestato dai sorrentini. Finale al cardiopalma con i sorrentini riversati all’attacco alla ricerca del gol pareggio che però vengono puniti in contropiede da Fiume che fissa il risultato sul 3-1 finale in favore del San Giorgio.

Niente drammi, la squadra è nuova ed ha bisogno del tempo necessario per mettere a punto i meccanismi di gioco ed amalgamarsi a dovere. Nello sport non sempre di può vincere e le lezioni migliori arrivano proprio quando si perde, basta solo apprenderle nel modo giusto per evitare di ripetere gli stessi errori in futuro. Avanti Sorrento.

San Giorgio-Sorrento i convocati di Ferrara

[ sabato 26 novembre 2016 | 0 commenti ]

Al termine dell’allenamento di rifinitura sostenuto ieri sera sul sintetico del Campo Italia, il tecnico dell’Atletico Sorrento, Marcello Ferrara ha diramato la lista dei 18 convocati per l’incontro con lo Sporting San Giorgio che si giocherà questa sera con inizio alle ore 18,30 allo Stadio di San Giovanni a Teduccio.

Questo l’elenco dei convocati:

Abbenante Giuseppe, Astarita Alessandro, Cioffi Ciro, Contino Giancarlo, D’Esposito Michele, De Rosa Francesco, Di Gregorio Giuseppe, Di Leva Francesco, Fausto Giuseppe, Galano Salvatore, Iaccarino Pietro, Liguori Alessio, Miccio Eduardo, Perrusio Antonino, Sorrentino Salvatore, Starace Andrea, Verde Lucio, Veropalumbo Francesco.

Lucio Verde firma per il Sorrento

[ venerdì 25 novembre 2016 | 0 commenti ]

Si arricchisce con un elemento di esperienza la rosa dell’Atletico Sorrento compagine peninsulare allenata dal  tecnico Marcello Ferrara che partecipa al girone B  del Campionato Provinciale di Terza Categoria.
In serata il presidente Antonino Schisano tramite la propria pagina facebook ha annunciato l’ingaggio di Lucio Verde centrocampista classe 1983 molto conosciuto negli ambienti calcistici sorrentini.

San Giorgio-Sorrento sarà diretta da Valerio Medici

| 0 commenti ]

Designazioni Arbitri Campania - Napoli - Terza Categoria girone B - terza giornata (gare dal 26/11/2016 al 27/11/2016)

Fulgor Pomigliano - Viribus Unitis 1917: Nicola Vangone di Torre Annunziata 
Libertas Casalnuovo - Giovani Afragolesi: Andrea Genio di Napoli 
Real Vesuvio - Calcio Capri San Costanzo Gennaro: Vincenzo Sannino di Torre del Greco 
Salvana Football Club - Leopardi Calcio: Renato D'onofrio di Napoli 
Sporting San Giorgio – Atletico Sorrento 2016: Valerio Medici di Napoli

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.