Folgore Massa battuta la Virtus Roma. Terzo posto nel mirino

[ domenica 19 febbraio 2017 | 0 commenti ]

La Folgore Massa batte per tre set a zero (25-22, 25-13, 25-19) la Virtus Roma e continua la sua ricorsa alla zona playoff promozione in serie A. Un successo netto e meritato che la Folgore è riuscita ad ottenere nonostante un inizio di primo set reso alquanto problematico da alcuni errori in ricezione che hanno consentito alla Virtus di portarsi avanti di 5 punti (10-15). L’ingresso di Amitrano al posto di Russo ha messo a posto la ricezione consentendo alla Folgore di recuperare parte dello svantaggio (20-22). Rimonta completata grazie alle battute di Felice Sette mai così decisivo al servizio come stasera. 
L’entusiasmante rimonta che ha portato alla conquista del primo set ha galvanizzato tutto l’ambiente del Palatigliana permettendo alla Folgore di esprimersi ad alto livello anche nel set successivo lasciando alla Virtus solo 13 punti.
Ad inizio terzo set un breve calo di concentrazione della Folgore permetteva alla Virtus di portarsi avanti nel punteggio (5-7). I romani riuscivano a difendere il vantaggio fino all’11-13 ma poi venivano nuovamente sopraffatti dalla Folgore grazie soprattutto ad una serie di muri vincenti che le consentivano di ribaltare il risultato  dall’ 11-13 al 19-14. La Virtus provava nuovamente a rimontare ma il suo tentativo si infrangeva ancora una volta contro il muro di Luca Testagrossa che metteva a terra il pallone decisivo chiudendo set ed incontro sul 25-19.
La Folgore Massa è scesa in campo con la formazione abituale che prevede Aprea in regia, Palmeri opposto, Sette e Russo schiacciatori di banda, Testagrossa e Cuccaro centrali, Di Nucci libero. Nel corso dell’incontro sono stati utilizzati anche Amitrano, Miccio e Laganà. La Virtus Roma ha presentato Gomiero in regia, Rinaldi opposto, Rinaldi e Fanti schiacciatori di banda, Lancione e Caggiola centrali, Saltimbanco libero. Hanno arbitrato Ivan Grosso (Campobaso) e Cosma Costa (Isernia).
Il successo odierno permette alla Folgore di ridurre ulteriormente le distanze dalle squadre che la precedono in classifica recuperando un punto ad Ottaviano che ha vinto al tiebreak a Viterbo (perdeva 2-0).
Al momento il terzo posto è a soli tre punti. Un non impossibile successo della capolista Latina sul campo della Roma Volley consentirebbe alla Folgore di portarsi a soli tre punti dalla seconda e sabato prossimo c’è da andare a far visita all’Ottaviano.

3-0 al Cimitile, la Folgore continua la rincorsa ai playoff promozione

[ domenica 12 febbraio 2017 | 0 commenti ]

La SNAV Folgore Massa vince per tre set a zero (18-25, 19-25, 21-25) sul campo del Cimitile, scavalca il Tya Marigliano e continua la rincorsa nei confronti della Roma Volley e del Gis Ottaviano che la precedono in classifica. Con l’Hydra Latina che guarda tutti dall’alto in basso dai suoi 44 punti e sembra essersi incamminata verso la conquista del primo posto nel girone, la lotta per il secondo posto che consente anche esso di approdare ai playoff promozione sembra al momento ristretto a Roma Volley (38) e Gis Ottaviano (37) mentre la Folgore Massa (33) e forse anche il Tya Marigliano (32) potrebbero ancora inserirsi nella lotta vincendo gli scontri diretti.
In casa Folgore a quanto pare ci credono ancora, confortati anche dal buon rendimento avuto l’anno scorso dalla squadra nel girone di ritorno, quando fu quella che conquistò più punti di tutte le altre scalando diverse posizioni in classifica fino al secondo posto finale.
Con queste premesse quella di Cimitile era solo una tappa di avvicinamento ai futuri scontri diretti e si è conclusa con il risultato sperato. La Folgore Massa scesa in campo con la formazione abituale che prevede Aprea in regia, Palmeri opposto, Sette e Russo schiacciatori di banda, Testagrossa e Cuccaro centrali, Di Nucci libero è riuscita ad imporsi abbastanza agevolmente trovando qualche resistenza in più da parte del Cimitile solo nel terzo set. 
Nei primi due set la Folgore ha subito preso il largo mantenendo l’avversario a debita distanza fino al traguardo. Il Cimitile ha iniziato a dare qualche piccola preoccupazione alla Folgore già nella parte finale del secondo set quando è riuscito a dimezzare recuperando da 10-20 a 18-22 per poi cedere 21-25.
Nel terzo set la Folgore partiva nuovamente forte (4-8) ma poi si faceva rimontare completamente il vantaggio acquisito (10-10). Nella parte centrale del set la Folgore piazzava altri due break che il Cimitile riusciva se pur a fatica ad annullare. Sul 18-18 un attacco di Michael Palmeri e due errori del Cimitile permettevano alla Folgore di piazzare il break decisivo (18-21). In quel che restava da giocare era ancora Palmeri a tenere a distanza il Cimitile. Sua anche la difesa da cui prendeva avvio l’azione che permetteva a Erminio Russo di chiudere il set sul 21-25.
Archiviato questo incontro, da adesso in poi fari puntati su quello di sabato prossimo al Palatigliana dove ci sarà da prendersi la rivincita con la Virtus Roma che all’andata vinse 3-1 approfittando delle assenze degli allora infortunati Aprea e Di Nucci. 

A. Sorrento a valanga sul Capri San Costanzo

| 0 commenti ]

Capri San Costanzo-Atletico Sorrento 0-8

Capri San Costanzo: D’Esposito (32’ Veneruso), Torelli, Farace, Merone, Serena, Mascolo, Tizzano, Caruso, D’Agostino, Ruggiero, Esposito. A disposizione: Cotena, Garofalo, Cavallaro, Villanova, Aprea. Allenatore: Maresca.
Atletico Sorrento (3-4-3): Galano; Veropalumbo, Starace, D’Esposito; Di Leva (46’ Cioffi), Contino (53’ Esposito), Fausto, De Rosa; Campos, Di Gregorio, Astarita (27’ Ruocco). A disposizione: Cuomo, Verde. Allenatore: Ferrara.
Arbitro: Ajello di Torre Annunziata.
Reti: 25’ Di Gregorio (S), 30’ Fausto (S), 32’ Ruocco (S), 40’ Veropalumbo (S), 46’ Campos (S), 77’ Campos (S), 82’ Di Gregorio (S), 90’ Campos (S).
Ammoniti: De Rosa e D’Esposito (S).
Note: Atletico Sorrento senza portiere di riserva.

Domenica da incorniciare per l’Atletico Sorrento che battendo 8-0 il fanalino di coda Capri San Costanzo eguaglia il record della vittoria esterna con il maggior numero di reti stabilito due campionati fa dal Sorrento con l’Orlandina di Capo d’Orlando e raccoglie l’ottava vittoria in dieci partite consolidando il primato solitario in vetta al girone B della Terza Categoria napoletana, complice la sconfitta patita dal Santa Maria Assunta Pompei in quel di Afragola.
La difesa del Capri riesce a mantenere la propria porta inviolata fino al 23’quando Torelli nel tentativo di arginare un affondo di Astarita commette un fallo all’interno della propria area punito con un calcio di rigore dall’arbitro Ajello. Calcia Giuseppe Di Gregorio e porta in vantaggio i rossoneri che aperta la breccia nella muraglia caprese dilagano come i bersaglieri a Porta Pia. Al 30’ su cross dalla bandierina di Ruocco è Fausto a siglare il 2-0 con un colpo di testa. Due minuti dopo azione corale stile rugby con conclusione vincente di Ruocco per il 3-0. Poco primo della conclusione del tempo il difensore Veropalumbo firma il poker su azione d’angolo.
Appena rientrati in campo per il secondo tempo su iscrive il proprio nome sul tabellino dei marcatori anche Pedro Campos che oggi sostituiva bomber Liguori. Nella mezzora successiva sembrano accontentarsi del risultato conseguito. Gli unici ad apparire non ancora sazi sono l’esordiente Pierluigi Esposito e lo stesso Pedro Campos. Al 77’ da una loro iniziativa in combutta con Francesco De Rosa nasce la sesta rete siglata da Campos. Passano tre minuti ed è ancora Campos a mettere a segno il 7-0 prenotando il pallone da portare a casa. Nemmeno il tempo di rimettere la palla al centro e arriva pure l’8-0 ad opera di Giuseppe Di Gregorio. Negli ultimi minuti di gioco Esposito sfiora più volte la nona segnatura.
La settimana prossima inizia già il girone di ritorno con i rossoneri che andranno a far visita al Santa Maria Assunta Pompei potendo contare sul rientro di parecchi titolari che oggi erano assenti o in panchina: Miccio, Ferrara, Verde, Liguori Cuomo. Una partita quella di Pompei che potrebbe già essere decisiva per le sorti del campionato anche se dopo ne mancheranno da giocare altre nove.


Folgore in posticipo a Cimitile per salire al quarto posto

[ sabato 11 febbraio 2017 | 0 commenti ]

CML Vesuvio Cimitile - Snav Folgore Massa in programma domenica sera alle ore 18.00 al Palasport SMS Ciccone di Saviano è l’unico incontro che manca per chiudere la sedicesima giornata del girone G della B maschile di pallavolo.
Il Cimitile che fin qui ha raccolto solo tre punti non è un ostacolo insuperabile ma in questo pazzo campionato non si può dare per scontato alcun risultato. I ragazzi della Folgore Massa dovranno quindi scendere in campo concentrati e determinati per sbrigare la pratica nel minor tempo possibile portando a casa altri tre punti che le consentirebbero di scavalcare il Tya Marigliano (che ha perso 3-1 sul campo del Latina) e salire al quarto posto in classifica.
Oltre alla capolista Latina continuano a vincere anche la Roma Volley, 3-0 sul campo del Torsapienza, e la Gis Ottaviano, 3-0 casalingo su un Sabaudia in disarmo, che dopo aver divorziato da Nello Mosca ha affidato la panchina all’ex tecnico del Torsapienza Camillo Lupoli.
Per continuare a sperare di conquistare un posto nei playoff bisogna perlomeno tenere il passo di chi ci precede e poi tentare l’aggancio vincendo gli scontri diretti. Una ricetta difficile ma non impossibile.
L’incontro CML Vesuvio Cimitile - Snav Folgore Massa sarà diretto da Cafaro Raffaele (primo arbitro) di Caserta e da Esposito Luigi (secondo arbitro) di Napoli.

In alto il selfie per festeggiare la vittoria della settimana scorsa sul Torsapienza



I convocati di Ferrara per l'incontro con il Capri

| 0 commenti ]

Al termine dell’allenamento di rifinitura sostenuto oggi pomeriggio sul sintetico del Campo Italia il tecnico dell’Atletico Sorrento, Marcello Ferrara ha reso noto la lista dei convocati per l’incontro della undicesima giornata (ultima di andata) del girone B della Terza Categoria napoletana che i rossoneri sosterranno domenica 12 Febbraio allo Stadio San Costanzo di Capri (inizio ore 12.00), contro il Calcio Capri San Costanzo

Questo l’elenco dei convocati:

Portieri: Galano Salvatore;
Difensori: Ciro Cioffi, D'Esposito Michele, Ferrara Marcello, Starace Andrea, Ruocco Roberto, Veropalumbo Francesco;
Centrocampisti: Contino Giancarlo, Cuomo Federico, De Rosa Francesco, Di Leva Francesco, Esposito Pierluigi, Fausto Giuseppe, Nevez Campos Pedro Luiz, 
Attaccanti: Astarita Alessandro, Di Gregorio Giuseppe, Verde Lucio.


A. Sorrento col Capri si gioca alle 12.00

[ venerdì 10 febbraio 2017 | 0 commenti ]

L’incontro dell’undicesima giornata (ultima di andata) del girone B della Terza Categoria napoletana tra Calcio Capri San Costanzo e Atletico Sorrento si giocherà domenica 12 febbraio, con inizio alle ore 12.00 allo Stadio San Costanzo di Capri.
I rossoneri reduci dal mezzo passo falso interno di domenica scorsa con la Viribus Unitis debbono assolutamente vincere per mantenere la testa della classifica in vista del big match della settimana successiva sul campo del Santa Maria Assunta Pompei. Mister Ferrara dovrà fare ancora una volta a meno del portiere titolare Eddy Miccio ma potrà fare pieno affidamento su Salvatore Galano autore di un ottima prestazione domenica scorsa.
L’incontro sarà diretto dal signor Salvatore Ajello della sezione AIA di Torre Annunziata.

Atletico Sorrento femminile, sette ragazze in rappresentativa regionale

[ giovedì 9 febbraio 2017 | 0 commenti ]


Ieri pomeriggio presso il campo "A. Spirito” di S. Egidio del Monte Albino (SA) si è tenuto un allenamento/raduno a cui hanno partecipato numerose ragazze provenienti dalle 14 società della Campania che svolgono attività femminile.
Il raduno a cui hanno partecipato sette ragazze dell’Atletico Sorrento - Cristina Russo, Francesca Pontecorvo, Francesca Trippaldella, Serena D'Aniello, Lucia Parlato, Rossella Cuomo, Marianna Celentano - è stato organizzato  su richiesta del selezionatore della Rappresentativa Regionale Calcio Femminile Raffaele Ciccarelli allo scopo di visionare e selezionare le ragazze che faranno parte della Rappresentativa Campana under 22 che parteciperà al 56° Torneo delle Regioni in programma in Trentino dall’8 al14 aprile 2017.

A. Sorrento fermato sul pareggio da una Viribus catenacciara

[ domenica 5 febbraio 2017 | 0 commenti ]

Atletico Sorrento-Viribus Unitis 0-0

Atletico Sorrento (4-4-2): Galano; Di Leva, D’Esposito, Starace, Veropalumbo; Astarita (55’ De Rosa), Contino, Fausto (64’ Ferrara), Ruocco; Di Gregorio, Liguori (83’ Campos). A disposizione: Rega, Cuomo, Prestigiovanni F. Allenatore: Ferrara.
Viribus Unitis (4-5-1): Di Pietro; D’Amico, Alaia V., Piccolo, Fortunio (41’ Massa); Alaia P., Di Stefano, Esposito, Sorrentino, Raia; Vecchione. A disposizione: Nocerino, Zulli. Allenatore: Di Matteo.
Arbitro: Giuseppe Rega di Castellamare di Stabia.
Ammonito: Esposito (V). 

Note: Atletico Sorrento senza portiere di riserva. Il difensore della Viribus, Fortunio ha lasciato il campo al 41’ in seguito ad una lussazione del gomito destro.

Dopo sette vittorie consecutive l’Atletico Sorrento non riesce a venire a capo del bunker predisposto dalla Viribus Unitis e deve accontentarsi di un pareggio a reti bianche. La squadra vesuviana cosciente di non potersela giocare a viso aperto sul campo della capolista è scesa in campo con una disposizione tattica più che prudente, con nove uomini più il portiere a presidiare i 25 metri di campo davanti la propria porta ed il solo Vecchione in avanscoperta. Come direbbe qualcuno, “hanno parcheggiato il bus davanti alla porta”, e sono riusciti ad ottenere quello che volevano. I rossoneri, da parte loro, hanno avuto il torto di capire troppo tardi quale era la giusta contromisura per far crollare il bunker difensivo della Viribus e per la prima ora di gioco hanno lasciato troppo soli i due attaccanti, Di Gregorio e Liguori. In questo lungo periodo i rossoneri sono  riusciti ad andare al tiro solo in due occasioni in mischia con Ruocco (tiro deviato in angolo da Di Pietro) e con Di Gregorio che non ha centrato il bersaglio. 
La pressione esercitata dai rossoneri è aumentata sensibilmente solo dopo gli ingressi di De Rosa e Ferrara al posto di Astarita e Fausto. Nell’ultima mezzora si contano ben dieci occasioni da rete per i padroni di casa, con la dea bendata che ha dato una grossa mano a Di Pietro che quando non ci è arrivato lui è stato salvato dalla capitolazione da due traverse, un palo e da qualche errore di mira dei rossoneri: 61’, conclusione da fuori area di Giuseppe Di Gregorio che termina poco oltre la traversa; 64’ Di Gregorio manca la porta da posizione favorevole; 68’, ancora Di Gregorio al tiro dai 25 metri con pallone che sfiora il palo ala destra del portiere; 74’, conclusione dal limite di De Rosa che colpisce la traversa, Liguori anticipato al momento di effettuare il tap in vincente; 75’ Liguori ostacolato al momento di concludere mette di poco a lato; 76’ cross radente di Ferrara dalla destra, Di Gregorio a porta vuota non riesce a deviare il pallone in rete; 77’ conclusione dal limite di Francesco Di Leva deviata in angolo dal portiere; 83’ conclusione dai 25 metri di De Rosa che colpisce la traversa; 87’ tiro piazzato di Ferrara deviato in corner da Di Pietro; 89’ colpo di testa di Contino che coglie il palo a portiere battuto.
Un arrembaggio che probabilmente è iniziato troppo tardi perché si pensava che prima o poi il gol sarebbe arrivato lo stesso. Quando poi ci si è decisi a supportare più da vicino Di Gregorio e Liguori questi erano già stanchi e non sono più riusciti ad essere decisivi come in altre occasioni e l’incontro è terminato a reti inviolate. Ne ha approfittato il Santa Maria Assunta Pompei che imponendosi per due reti ad una sul Leopardi ha agganciato i rossoneri in testa alla classifica. 
In foto Giancarlo Contino che con il suo colpo di testa allo scadere avrebbe potuto regalare i tre punti alla capolista.

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.