Sorrento-Battipagliese, aperta la prevendita

[ mercoledì 20 maggio 2015 | 0 commenti ]

Dal pomeriggio di oggi mercoledì 20 maggio, è ufficialmente aperta la prevendita dei tagliandi validi per la gara di play-out con la Battipagliese, in programma domenica 24 maggio alle ore 16.00 allo Stadio Italia.
 Si potranno acquistare i tagliandi di accesso alla gara, presso i consueti punti vendita: Bar Sorrento Sport sito nei campi da tennis ed il costo del biglietto, posto unico, è fissato in euro 10 per la Tribuna Centrale e Nord. Inoltre è possibile acquistare i tagliandi per assistere alla gara anche presso il Bar La Siesta a Piano di Sorrento, via San Sergio, 5. Al prezzo dei biglietto in questo caso si aggiunge il costo di prevendita pari ad 1 euro.
I biglietti del settore ospiti "Tribuna Sud" al costo di euro 10.00 + 1.00 diritti di prevendita, sono in vendita presso il  punto Go2 (http://www.go2.it/) GELATERIA  “EDELWAISS” in via Mazzini a Battipaglia.

Sorrento, ripresa la preparazione in vista del playout con la Battipagliese

[ martedì 19 maggio 2015 | 0 commenti ]

Oggi pomeriggio, al Campo Italia, il Sorrento ha ripreso gli allenamenti in preparazione al playout con la Battipagliese in programma domenica prossima alle ore 16 sul manto sintetico di Via Califano.
Pirone che già aveva numerosi problemi da risolvere per far fronte alle defezioni sicure di Raimondo (squalificato) Ciampi e Bruno (messi fuori rosa per punizione) e a quelle probabili di Noto, Della Ventura e Franza alle prese con problemi muscolari, si è aggiunta pure quella di Luciano Pignatta coinvolto nello scandalo "Dirty Soccer" che difficilmente potrà essere in campo contro la Battipagliese.
Riguardo al Caso Pignatta al momento la società non ha emesso nessun comunicato ufficiale ma da fonti certe si è appreso che il presidente Damiano Genovese e il dirigente Nicola Dionisio appena avuto notizia della vicenda hanno contattato il legale della società (Chiacchio) ed aspettano lo sviluppo delle indagini e di conoscere le carte per valutare eventuali azioni atte a tutelare la società, che come nel caso del famoso incontro Juve Stabia-Sorrento dell’aprile 2009 ha ricevuto un danno, ed almeno per quello che riguarda gli aspetti penali, potrebbe essere considerata parte lesa.
Riguardo a Paolo Somma che alcuni organi di informazione hanno etichettato erroneamente come “direttore sportivo del Sorrento Calcio” c’è da far rilevare che non è mai stato un tesserato del Sorrento. La sua permanenza a Sorrento si è esaurita a fine dicembre quando andò via insieme a tutti i giocatori della sua scuderia.

Partite truccate in Lega Pro e Serie D, 50 fermi

| 0 commenti ]

L'ombra di una cosca della 'ndrangheta dietro gli incontri truccati. Oltre 70 indagati, coinvolte più di 30 squadre
La 'ndrangheta dietro presunte combine di partite. È di nuovo terremoto nel mondo del calcio, stavolta in Lega Pro e Serie D. La Polizia sta eseguendo decine di fermi in tutta Italia nell'ambito di una nuova inchiesta sul Calcioscommesse, nei confronti di calciatori, dirigenti e presidenti di club. L'inchiesta è coordinata dalla Dda di Catanzaro e e dallo Sco di Roma.. L'accusa è associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva. Sono 50 i fermi, oltre 70 gli indagati. Oltre 30 le squadre coinvolte. Perquisizioni sono in corso nelle sedi di diverse squadre.
I poliziotti del Servizio centrale operativo e della squadra mobile di Catanzaro stanno operando nelle province di Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria, Bari, Napoli, Milano, Salerno, Avellino, Benevento, L'Aquila, Ascoli, Monza, Vicenza, Rimini, Forlì, Ravenna, Cesena, Livorno, Pisa, Genova e Savona.
Ad alcuni indagati vengono contestate le aggravanti mafiose e transnazionali. L'inchiesta ha preso il via grazie alle intercettazioni di Pietro Iannazzo, ritenuto elemento di vertice dell'omonima cosca che opera a Lamezia Terme, arrestato giovedì scorso in una operazione della polizia contro la 'ndrina.
Quella degli Iannazzo, secondo i magistrati della Direzione distrettuale antimafia, è una cosca "d'elite della mafia imprenditrice" dedita agli affari, ma anche capace di scatenare una guerra con altre consorterie per mantenere il proprio predominio sul territorio. Nel corso dell'operazione condotta la settimana scorsa da squadra mobile di Catanzaro, Sco, Dia e Guardia di finanza, sono state una quarantina le persone arrestate, tra le quali alcuni imprenditori. E' stato captando alcune conversazioni di Pietro Iannazzo nel corso di quella indagine che gli investigatori hanno saputo delle combine su varie partite dei campionati di Lega Pro e Cnd per alterare i risultati al fine di ottenere vincite cospicue con le scommesse.

Qui sotto il link all'elenco con tutti i nomi delle persone coinvolte nell'inchiesta

Il Sorrento pareggia col Brolo. Playout casalingo con la Battipagliese

[ domenica 10 maggio 2015 | 0 commenti ]

Tiger Brolo-Sorrento 1-1

TIGER BROLO (3-5-2): Mannino, Ferrante, Li Muli, Bica Badan, Kuadio (32’ Addamo), Falanca, Lupo, Zingales, Sparacello (69’ Carbonaro), De Cristoforo, Calabrese (84’ Saani). A disposizione: Vaenti, Schirò, Cuccia, Calabretto, Aloe, Di Senso. Allenatore: Galfano.
SORRENTO (4-4-2): Lombardo; Noto, Ferrara, Di Somma, Raimondo; Ferraro, Viscido, Della Ventura, Polichetti (57’ Esposito); Schiavone (77’ D’Ambrosio), Pignatta (81’ Lettieri). A disposizione: Franza, Caldore, Malafronte, De Luca. Allenatore: Pirone.
Arbitro: Stefano Gosetto di Schio. Assistenti: Carotenuto di Monfalcone ed Esposito di Tolmezzo.
Reti: 47’ Addamo (B), 78’ Di Somma (S).
Ammoniti: Li Muli, De Cristofaro, Mannino, Zingales, Carbonaro (Brolo) Pignatta, Viscido (Sorrento). Espulsi: 45’+6 Li Muli (B) per doppia ammonizione, 55’ Raimondo (S) per gioco violento.
Recupero: 5’ pt; 5’ st. Spettatori: 300 circa. Angoli: 4-2 per la Tiger Brolo.

Grazie ad una rete del difensore under Vincenzo Di Somma al 78’ che pareggia quella del brolese Addamo in avvio di ripresa il Sorrento conquista quel punto che le permetterà di giocare sul proprio campo il playout salvezza con la Battipagliese che ha vinto 5-0 sul campo dell’Orlandina.
Vista la contemporanea sconfitta del Noto ad Agropoli (2-1) sarebbe bastato un gol per acciuffare la salvezza diretta senza dover giocare lo spareggio playout, ma questo avrebbe significato anche la retrocessione diretta del Tiger Brolo ed allora si capisce anche perché l’incontro abbia fatto registrare due espulsi e sette ammoniti. Un incontro dove entrambe le squadre si giocavano una posta molto alta e dove quindi nessuna delle due era disposta a far regali all’altra. Nel finale di gara i siciliani hanno difeso con le unghie e con i denti quel punticino che gli permette di giocarsi il loro playout in trasferta sul campo del Noto dove per salvarsi saranno obbligati a vincere l’incontro.
L’incontro tra Sorrento e Battipagliese si giocherà al Campo Italia domenica 24 maggio con inizio alle ore 16. I rossoneri hanno a disposizione due risultati su tre. Infatti, se al termine dei novanta minuti regolamentari, e degli eventuali tempi supplementari, si dovesse registrare ancora un risultato di parità l'incontro si concluderebbe ugualmente ed a salvarsi sarebbe la squadra meglio piazzata al termine della stagione regolare, ovvero quella di casa.

Di seguito le azioni principali dell’incontro tra Brolo e Sorrento:

10’ Grande azione personale di Ferraro. Salva Kouadio. 
12’ Sugli sviluppi di un corner, Schiavone calcia alle stelle  
19’ Tiro di De Cristofaro da fuori, alto. 
20’ Replica Schiavone, ma la sfera termina alta. 
37’ Calabrese lancia in verticale per Sparacello, che supera Di Somma e calcia al lato. 
45’ + 3’ Sparacello per Lupo che in mezza girata spara alto con opposizione di Raimondo. 
45’ + 5’ Miracolo di Lombardo su conclusione da distanza ravvicinata di Falanca 
45’ + 6’ Espulso Li Muli dopo un brutto intervento su Ferrara 
47’ Tiger in vantaggio. Su corta respinta della difesa si avventa Addamo che supera Lombardo da due passi. 1-0. 
50’ Calabrese per Addamo, palla altissima. 
58’ Lancio di Viscido, torre Esposito, non ci arriva per un soffio Ferraro 
70’ Calabrese ruba palla a Noto e dal limite calcia alto 
76’ Punizione di Della Ventura, sfiora il pari Di Somma 
78’ Gol del Sorrento. Punizione di Della Ventura, sponda di Noto, Di Somma insacca da distanza ravvicinata. 
87’ Punizione dalla sx di Della Ventura, respinta della difesa, Ferraro sfiora il gol da fuori area.

Tiger-Sorrento, i convocati di Claudio Pirone

[ venerdì 8 maggio 2015 | 0 commenti ]

Al termine dell’allenamento di questo pomeriggio sul sintetico del Campo Italia, il tecnico del Sorrento Claudio Pirone ha reso noto la lista dei 20 convocati per l’incontro con la Tiger Brolo che si giocherà domenica pomeriggio 10 maggio 2015 con inizio alle ore 15.00 presso lo Stadio Ciccino Micale di Capo d’Orlando (Me).
Il gruppo è lo stesso dell’incontro di domenica scorsa con l’Hinterreggio meno il difensore Giuseppe Gabbiano (96) e il centrocampista Mirko Veniero (89). 
Questo l’elenco completo dei convocati:

Portieri: Franza (93), Lombardo (94).
Difensori: Caldore (93), Ciampi (92), Di Somma (97), Ferrara (91), Malafronte (96), Noto (90), Raimondo (92).
Centrocampisti:  D’Ambrosio (97), Della Ventura (84), Ferraro (97), Lettieri (93), Polichetti (90), Schiavone (95), Viscido (89).
Attaccati: Bruno (96), Elefante (95), Esposito (94), Pignatta (80).

La squadra partirà domani mattina in pullman per la Sicilia. Consueta sosta per il pranzo in Calabria e allenamento di rifinitura domani pomeriggio in un campo in provincia di Messina.



Sorrento-Hinterreggio 2-0, i gol arrivano nei minuti finali

[ domenica 3 maggio 2015 | 0 commenti ]

Sorrento (4-4-2): Lombardo; Gabbiano, Noto, Ferrara, Raimondo (70’ Esposito); Ferraro, Viscido, Della Ventura (65’ Polichetti), Lettieri; Bruno(52’ Schiavone), Pignatta. A disposizione: Franza, Ciampi, Di Somma, Caldore, D'Ambrosio, Elefante. Allenatore: Pirone.
Hinterreggio (4-3-2-1): Trani (2' Parisi); Filidoro, Corso, Papasidero, Morabito; Manganaro (72’  Neri), Lavrendi, Forgione; De Marco, Meduri; Crisalli (84’ La Villa). A disposizione: Cambareri, Spanò, Pellicanò. Allenatore: Ferraro.
Arbitro: sig. Luciani di Roma 1. Assistenti: Fagnani e Rizzotto.
Reti: 87’ Noto (S), 92’ Esposito (S).
Ammoniti: Corso (H), Ferrara (S). 
Note: Spettatori 300 circa. Angoli: 10-4. Rec.: 2' pt, 3' st.

Grazie a due reti segnate nei minuti finali del match (da Noto ed Esposito) il Sorrento batte la coriacea compagine dell’Hinterreggio e si assicura, almeno momentaneamente, una posizione di classifica che le permetterebbe di giocare il play out sul proprio campo.  Con la classifica attuale i rossoneri affronterebbero la Battipagliese. Per conoscere l’esito definitivo bisognerà comunque attendere i risultati dell’ultima giornata di campionato in programma domenica prossima con Sorrento, Battipagliese e Noto impegnate tutte e tre in trasferta rispettivamente con Tiger Brolo, Orlandina e Agropoli.
L’incontro odierno era molto importante e qualcuno dei sorrentini si è lasciato condizionare emotivamente dalla posta in palio ed ha reso meno di quanto ci si aspettasse. L’incontro si apriva immediatamente con un occasione favorevole ai rossoneri. Lettieri duettava con Pignatta e si proiettava in area avversaria obbligando il portiere Trani ad una uscita spericolata. In questa occasione l’estremo difensore ospite si infortunava ed era costretto a lasciare il posto al dodicesimo Parisi. L’Hinterreggio sistemava quasi tutti gli uomini a difesa della propria area di rigore con l’intenzione di colpire i veloci De Marco, Meduri e Crisalli. Per paura di essere trafitti in contropiede i rossoneri attaccavano con parsimonia ma riuscivano ugualmente a creare alcune occasioni da gol. Al 9’ su assist di Ferraro Pignatta concludeva con una girata di poco a lato. Al 13’ ancora Pignatta sfiorava il gol con un diagonale dal limite. Al 22’ lancio di Noto dalle retrovie per Lettieri che toccava per Ferraro, altra sponda a favore di Bruno che concludeva centralmente facilitando la parata di Parisi. Un minuto dopo tiro al volo di Raimondo che colpiva un difensore ospite.
Al 25’ i reggini, tutt’altro che remissivi, si rendevano pericolosi con una veloce incursione sula sinistra di Meduri che crossava al centro per Crisalli. Il tiro di questi era parato dall’attento Lombardo. Nei minuti seguenti il Sorrento si procurava altre due occasioni da rete con Ferraro (tiro al volo su cross di Raimondo che non centrava il bersaglio) e con Gabbiano (cross fuori misura dalla destra che faceva la barba alla traversa) poi però rischiava seriamente di subire il gol. Forgione vinceva un rimpallo sulla tre quarti e veniva a trovarsi tutto solo davanti a Lombardo scoccando un tiro a botta sicuro che colpiva il palo interno e ritornava in campo. Lo scampato pericolo intimoriva ulteriormente i rossoneri e nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo il gioco ristagnava a centrocampo.
Ad inizio ripresa i reggini si rendevano nuovamente pericolosi con un azione in contropiede di Meduri che saltava Gabbiano e si presentava in area sorrentina ma non riusciva a concludere. Il pallone finiva a Forgione che da ottima posizione mancava il bersaglio di pochi centimetri. Al 51’ conclusione dal limite di  Crisalli, con Lombardo che vola deviando oltre la traversa. A questo punto Pirone decide di mandare in campo Schiavone togliendo Bruno. Pochi secondi dopo il suo ingresso in campo Schiavone ha sul piede un occasione colossale ma non riesce a concludere. Sul prosieguo dell’azione il pallone finisce a Della Ventura che effettua un tiro da fuori che viene alzato oltre la traversa da Parisi. Da questo momento in poi i rossoneri si riversano in attacco costruendo diverse occasioni da rete. Per brevità ne menzioniamo solo le principali: Al 61’ Schiavone sfonda centralmente obbligando Corso ad atterrarlo al limite dell’area. Il tiro di punizione di Della Ventura viene deviato in corner. Al 63’ Pignatta induce al fallo Manganaro. Questi abbocca e l’arbitro concede il rigore. Si incarica della trasformazione Della Ventura che spiazza Parisi ma colpisce il palo.
Fallito il calcio di rigore i sorrentini si riversano in attacco con maggior impeto. Pirone manda in campo anche  Polichetti ed Esposito, togliendo Della Ventura e Raimondo. Il Sorrento riesce ad andare in rete prima con Schiavone e poi con Esposito con due azioni molto simili ma in entrambi i casi l’arbitro annulla per fuorigioco. Altre volte il gol viene mancato per una questione di centimetri o per una conclusione affrettata I reggini si rendono a loro volta pericolosi con un paio di azioni in contropiede.
All’ 88’ finalmente il risultato si sblocca. Lettieri smista per Polichetti. Passaggio filtrante per Pignatta che fa da sponda per Noto che supera Parisi con un tiro da breve distanza.
Subito il gol i reggini provano a reagire e finalmente allentano le maglie della difesa. Ne approfitta Roberto Esposito che, in pieno recupero, ricevuta palla al limite dell’area la porta avanti di qualche metro e poi batte per la seconda volta Parisi con un tiro a giro che si insacca alla sua sinistra a fil di palo. Due a zero. Nemmeno il tempo di mettere la palla al centro e l’arbitro fischia la fine.
Da martedì si ritorna al lavoro per preparare l’incontro con il Tiger Brolo. Con il buonsenso di entrambe le società sono stati risolti i problemi di coabitazione con il Sant’Agnello. Il Sorrento anticiperà i propri allenamenti di circa mezzora per poi lasciare il campo ai santanellesi.

Sorrento così in campo con l’Hinterreggio

[ sabato 2 maggio 2015 | 0 commenti ]

Domani pomeriggio il Sorrento di Claudio Pirone affronterà l’Hinterreggio in un incontro importantissimo per i rossoneri alla ricerca della migliore posizione possibile nella griglia play out. Il tecnico avellinese è riuscito in poche settimane a dare una fisionomia accettabile alla squadra che ormai ha un suo volto ben definito e per l’incontro con i calabresi potrà disporre di tutti gli effettivi ad eccezione del difensore Avagliano e del secondo portiere Di Costanzo. Con il rientro di Della Ventura, Noto e Ferrara i rossoneri scenderanno in campo con quella che può tranquillamente considerarsi come la migliore formazione possibile. L’undici iniziale dovrebbe essere il seguente: Lombardo in porta; difesa a quattro con Gabbiano a destra, Ferrara e Noto centrali, Raimondo a sinistra. In mediana Viscido e Della Ventura, con Ferraro a destra e Lettieri a sinistra. In attacco Pignatta e Bruno. Resta fuori Roberto Esposito che domenica scorsa ha realizzato una tripletta con l’Orlandina. Un esclusione dovuta essenzialmente alla norma regolamentare che impone l’utilizzo di quattro under per tutti i novanta minuti di gioco.  


Sorrento-Hinterreggio sarà diretta da Francesco Luciani di Roma 1

| 0 commenti ]

L’incontro della ventinovesima giornata del campionato di serie D girone I, Sorrento-Hiterreggio, che si giocherà domenica 3 maggio, con inizio alle ore 15, presso il Campo Italia di Sorrento sarà diretto dal signor Francesco Luciani della sezione AIA di Roma 1. Gli assistenti saranno i signori Francesco Fagnani di Ciampino e Francesco Rizzotto di Roma 2
Francesco Luciani è alla seconda stagione in Can D. Esordio il primo settembre 2013 con l’incontro Renato Curi-Bojano. Finora ha diretto 22 gare, di cui 9 il primo anno e 13 in questa stagione. L’arbitro romano non ha nessun precedente a livello di prima squadra con Sorrento e Hinterreggio.

Di seguito le terne designate per dirigere gli altri incontri della ventinovesima giornata del girone I della serie D:

AKRAGAS-MARCIANISE: Giovanni Loprete di Catanzaro (Cantafio – Ditto)
BATTIPAGLIESE-TIGER BROLO: Francesco Meraviglia di Pistoia (Pizzi - De Palma)
MONTALTO-AGROPOLI: Domenico Palermo di Bari (Aurora - Di Bello)
DUE TORRI-RENDE: Eduart Pashuku di Albano Laziale (Bovini – Runza)
LEONFORTESE-NUOVA GIOIESE: Lorenzo Gentile di Seregno (Todisco – Morlacchetti)
NEAPOLIS-ORLANDINA: Valerio Maranesi di Ciampino (Pellino – Coppola)
NOTO-TORRECUSO: Simone Degli Esposti di Bologna (Alecci – Saija)
ROCCELLA-NEROSTELLATI FRATTESE: Vitantonio Lillo di Brindisi (Campanella – Burgi)

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.