Visualizzazione post con etichetta AUTOMOBILISMO. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta AUTOMOBILISMO. Mostra tutti i post

Ametrano premiato ad Imola

sabato 8 aprile 2017 0 commenti


Il 30 Aprile, presso Casel SanPietro, #Carlo#Ametrano, autore del libro "Ayrton per sempre nel cuore" un successo tra gli appassionati del grande campione brasiliano, riceverà un importante riconoscimento alla sua opera da uno dei personaggi storici del tracciato di Imola, #Bruno#Grotti da sempre commissario alla sicurezza in pista del tracciato del Santerno. Un altro riconoscimento alla bella opera dedicata al mito di#Ayrton #Senna 

Share/Bookmark

Buon Compleanno Ayrton (Sorrento 21 marzo)

lunedì 6 marzo 2017 0 commenti

Martedì 21 marzo dalle ore 18:00 alle ore 20:00 presso la rinomata Pasticceria Primavera di Antonio Cafiero situata a Sorrento (Na) in Corso Italia 142 sarà festeggiato il 57° compleanno del compianto Ayrton Senna. 
La serata è stata organizzata dall’Ayrton Senna Fan Club presieduto dal noto scrittore Carlo Ametrano e avrà per moderatore Gigione Maresca di Eduardo Tv: presenti alla serata numerosi ospiti e gli amici di Vivi Centro.





Per info e contatti: 3336810902 

Share/Bookmark

Dal Brasile a Sorrento per Ayrton Senna

lunedì 7 novembre 2016 0 commenti

Venerdì scorso, 4 novembre il Ristorante Sedil Dominova di Sorrento di proprietà dello sportivissimo Gaetano Maresca ha ospitato una festa per celebrare il primo anniversario della pubblicazione del libro dello scrittore Carlo Ametrano “Ayrton … per sempre nel cuore” edito dalla Tipografia Petagna di Sorrento.
Grande la sorpresa dei numerosi presenti nel constatare che tra gli intervenuti c’era una coppia di brasiliani Gerson Piccoli Elias e signora, in Italia per una vacanza, che venuti a conoscenza dell’evento per il tramite di un loro connazionale, hanno deciso di intervenire personalmente alla festa a nome di tutto il popolo brasiliano per ringraziare Carlo Ametrano.

Nella foto a fianco Gerson Piccoli Elias con Carlo Ametrano e il giornalista Gigione Maresca.

Share/Bookmark

Carlo Ametrano a Football Leader 2016

mercoledì 25 maggio 2016 0 commenti

In attesa dell’inizio dei campionati europei molti personaggi del mondo del calcio si sono trasferiti ad Amalfi dove in questi giorni è in corso il Football Leader 2016. 
Lo scrittore Carlo Ametrano, presente anche lui alla manifestazione quale inviato di una TV locale, ha approfittato dell’occasione per donare una copia del libro “Ayrton per sempre nel cuore” ad alcuni personaggi famosi quali Fabio Capello, Daniele Orsato, Giampiero Gasperini e Fabrizio Castori, Dario Sarnataro.







Share/Bookmark

Ad Imola grande successo della manifestazione in ricordo di Ayrton Senna

venerdì 6 maggio 2016 0 commenti

Lo scorso week end, il Primo Maggio, si è svolta ad Imola, la commemorazione per la morte del pilota di formula uno da Silva avvenuta dodici anni fa sul circuito romagnolo in seguito ad un incidente durante il Gran Premio di San Marino del 2004. 
Tra gli organizzatori dell’evento anche l’Ayrton Senna Fan Club italiano che ha come presidente Carlo Ametrano autore del libro che racconta la vita del mito brasiliano  “Ayrton per sempre nel cuore”.
Al suo ritorno da Imola Carlo ci ha contattato per raccontarci tutto quello che era successo durante i due giorni passati insieme agli altri supporters del grande Ayrton Senna. Particolarmente toccanti le testimonianze  fornite da Angelo Orsi e Paolo Liverani due persone che hanno avuto  il privilegio di conoscere e frequentare assiduamente Ayrton Senna anche al di fuori dei circuiti di Formula Uno. I convenuti hanno potuto apprendere aspetti della personalità del campione che non sono facili da trovare nei racconti della cronaca. Racconti che hanno consentito a chi non ha dimenticato Ayrton di conoscere anche un lato umano che andava al di la del talento al volante.
Molto apprezzato anche il libro di Carlo Ametrano. Quelli che lui aveva portato con se ad Imola sono andati esauriti nel giro di poche. 
Chi è rimasto senza non disperi. Molto presto infatti potrebbe andare in stampa un'altra edizione del libro, ampliata rispetto alla precedente, contenete anche le foto e i racconti di questa due giorni.  

Qui a lato la foto della consegna ad Angelo Orsi del libro sula vita di Ayrton Senna

Share/Bookmark

L’apprezzamento di Mario Poltronieri per il libro “Ayrton per sempre nel cuore”

lunedì 18 aprile 2016 1 commenti

La settimana scorsa Carlo Ametrano autore del libro “Ayrton per sempre nel cuore” ha ricevuto un messaggio di apprezzamento dall’ex telecronista RAI Mario Poltronieri e ci ha subito messi al corrente dell’evento pregandoci di diffondere la notizia. Seppure con qualche giorno di ritardo eccolo accontentato:

“Caro Carlo, grazie, ho letto il tuo libro e vedo che ci sono tutte le premesse perche il tuo volume sia un successo, partendo dalla copertina, fino ad andare a foto inedite (persino per me) bella la tua classifica di Kart, che vede un Ayrton giovanissimo ma già sul podio. Leggendolo, mi torna alla mente quel favoloso Ventennale, quando chiunque di noi ha avuto quel desiderio intimo/ interiore per rendergli omaggio. E tornando indietro a quel terribile week end, tutti noi abbiamo notato la sua insofferenza verso le scelte tecniche del team. Pilota sfortunato, altri suoi colleghi uscirono alla stessa curva, riportando danni assai inferiori, Piquet, Berger, Alboreto ( qualche giorno prima). Ho solo citato qualche episodio. Ma il libro di Ayrton, merita di essere letto dalle parole si capisce che il volume è stato scritto dall’amico Carlo e poi solo dopo dal valente giornalista Carlo Ametrano”.

Share/Bookmark

Successo mondiale per “Ayrton per sempre nel cuore”

venerdì 11 marzo 2016 0 commenti

Bisogna ammetterlo, che quando fu presentato al pubblico nel novembre scorso nessuno si sarebbe immaginato, forse nemmeno l’autore, l’enorme successo riscosso nei mesi successivi dal libro “Ayrton per sempre nel cuore” di Carlo Ametrano su Ayrton Senna. 
Carlo Amitrano ha dovuto faticare non poco per veder stampato il proprio libro e ci è riuscito solo grazie all’aiuto dell’editore Giovanni Petagna e dello sponsor Gaetano Maresca che gli hanno consentito di mandare in stampa le prime mille copie del libro. Qualcuno pensava che fossero pure troppe, ed invece sono andate esaurite in poco più di un mese. Stessa sorte ha avuto la seconda edizione da 5000 copie. Adesso sta per uscire la terza edizione. Nel frattempo il libro ha attraversato l’oceano raggiungendo Brasile, Messico e Stati Uniti e a Carlo Ametrano sono giunte numerose richieste da parte di persone che non conoscendo l’italiano gli chiedevano di far tradurre il libro nella loro lingua. Portoghese, spagnolo, inglese le richieste più numerose. 
Un grande aiuto alla diffusione del libro nel continente americano è venuto grazie apprezzamento espresso da Bruno Senna che sta facendo il giro del web e minaccia di far giungere un mare di richieste sul tavolo dell’autore Carlo Ametrano.     


Share/Bookmark

“Ayrton … per sempre nel cuore”, a breve la seconda edizione

mercoledì 27 gennaio 2016 0 commenti

Quando il 4 novembre scorso Carlo Ametrano presentò al pubblico il libro “Ayrton … per sempre nel cuore” da lui scritto in memoria di Ayrton Senna, il campione brasiliano di Formula Uno deceduto il primo maggio 1994 in seguito ad un incidente durante il Gran Premio di Imola nessuno avrebbe mai immaginato che lo stesso avrebbe riscosso un così grande successo.
La prima edizione del libro è praticamente esaurita. Le copie rimaste non sono infatti sufficienti per accontentare tutte le richieste pervenute all’autore, molte anche dall’estero, in special modo dal Brasile, paese natale di Ayrton Senna.   
Il più grande riconoscimento, quello di cui va fierissimo, tanto da volerlo incorniciare ed appendere in casa, Carlo Ametrano l’ha ricevuto da Leonardo Senna, il fratello di Ayrton, che avendo apprezzato enormemente il libro scritto da Carlo, ha pensato di farglielo sapere attraverso un messaggio di ringraziamento.
Chi non è ancora riuscito a leggerlo non ha nulla da temere. Tra qualche settimana infatti andrà in stampa una seconda edizione, molto più numerosa della prima, in modo da poter accontentare tutte le richieste finora pervenute ed anche quelle di eventuali ritardatari.

La maniera più rapida per procurarvelo e quella di contattare personalmente l’autore. Lui stesso ci ha autorizzato a pubblicare la sua e:mail ametra76@hotmail.it e il numero di cellulare 3336810902.

Share/Bookmark

Grande successo per la presentazione del libro “Ayrton … per sempre nel cuore”

giovedì 5 novembre 2015 0 commenti

Ieri sera presso il ristorante piazzetta Sedil Dominova di Sorrento si è tenuta la presentazione del libro “Ayrton … per sempre nel cuore” scritto da Carlo Amitrano. L’evento ha richiamato un numero di persone talmente alto che solo una parte di essi è riuscito ad assistere alla stessa. Ad animare la discussione, oltre all’autore del libro, erano presenti lo sponsor Gaetano Maresca, l’editore Giovanni Petagna, l’assessore allo sport del comune di Sorrento Mario Gargiulo, il pluricampione italiano auto slalom Luigi Vinaccia, il recordman della Sorrento-Sant’Agata, Michele Terminiello, l’ex pilota di kart Roberto Giugni e il dottor Gaetano Milone  direttore del periodico Sireon. 
Ayrton Senna, il campione brasiliano di Formula Uno deceduto il primo maggio 1994 in seguito ad un incidente durante il Gran Premio di Imola è stato il soggetto principale della conversazione, ma si è parlato anche della  Sorrento-Sant’Agata (una gara automobilistica che raggiunse una notevole importanza nel periodo tra le due guerre mondiali) e del Rally della penisola sorrentina e della possibilità di organizzarlo nuovamente.
Notevoli attenzioni hanno raccolto anche la Radical utilizzata dal campione italiano di auto slalom Salvatore Venanzio e le splendide modelle che la accompagnavano.
La serata si è conclusa con un ottimo rinfresco offerto dallo sponsor Gaetano Maresca.







Share/Bookmark

Ayrton … per sempre nel cuore

mercoledì 28 ottobre 2015 0 commenti

Il poliedrico Carlo Ametrano, cittadino adottivo della città del Tasso, e fedele simpatizzante del vero Sorrento, ha finalmente realizzato il sogno di veder pubblicato il libro da lui scritto in memoria di Ayrton Senna, il campione brasiliano di Formula Uno deceduto il primo maggio 1994 in seguito ad un incidente durante il Gran Premio di Imola.
Il libro, intitolato Ayrton … per sempre nel cuore, sarà presentato mercoledì 4 novembre alle ore 18.00 presso il ristorante Sedil Dominova sito in Via San Cesareo, 70 Sorrento.
All’evento mondano parteciperanno lo sponsor Gaetano Maresca, l’editore Giovanni Petagna,l’assessore allo sport del comune di Sorrento Mario Gargiulo, il pluricampione italiano auto slalom, Luigi Vinaccia, il recordman della Sorrento-Sant’Agata, Michele Terminiello, e l’ex pilota di kart Roberto Giugni. Il ruolo di moderatore sarà svolto dal dottor Gaetano Milone  direttore del periodico Sireon.
La cittadinanza è invitata. 

Share/Bookmark

Venanzio vince ad Erice e sogna il tricolore

mercoledì 11 settembre 2013 0 commenti

Domenica scorsa, il driver sorrentino Salvatore Venanzio su RadicalSr4 si è aggiudicato l’undicesima edizione dello Slalom Agro Ericino, gara valida per il Campionato Italiano di specialità. Con questo risultato il portacolori del team Autosport Sorrento è balzato in testa alla classifica del campionato a pari punti con il molisano  Fabio Emanuele.
Quella di Erice è stata una gara spettacolare, ricca di interpreti di valore ed è stata caratterizzata dai continui mutamenti al vertice della classifica. Nella prima manche era il catanese Jo Spoto su Speads Rm06 a guidare il drappello dei piloti con il punteggio di 178.89. Nella seconda manche il molisano Fabio Emanuele su Osella Pa9 motorizzata Alfa Romeo riusciva a scendere a 175.01. Infine nella terza manche il sorrentino Salvatore Venanzio piazzava la botta vincente in 174.43. 
A completare il podio Fabio Emanuele con 175.01, e il catanese Spoto  con 176.18. Quarto il calabrese Mimmo Polinl su Elia Avrio Suzuki (177.89), mentre quinto è giunto il primo dei piloti locali, Penne Gulotta che con la sua Osella Pa 2IS Honda ha realizzato 178.79, precedendo il palermitano Fabrizio Mini (180.57) su Radical Prosport Suzuki. 
Solo settimo l'altro sorrentino pretendente al titolo italiano, Luigi Vinaccia che sulla Osella Pa8 Alfa Romeo non è riuscito a fare meglio di 180.80, davanti al busetani fratelli Ralti, Andrea (182.17) e Pietro (182.61), e a Vincenzo Pellegrino che si è classificato al decimo posto (184.39). 
Saranno le ultime tre gare in calendario ad assegnare il titolo, con la sfida che riprenderà già domenica prossima con lo svolgimento della quarantunesima Garessio-San Bernardo in provincia di Cuneo. Si proseguirà con il sesto lo Slalom Città di Bolca (Verona) in programma domenica 29 settembre, mentre l’ultima prova sarà il dodicesimo Slalom del Monte Condrò (Serrastretta – Catanzaro) in programma il 13 ottobre.

Share/Bookmark

A Cava bis di Salvatore Venanzio

venerdì 7 giugno 2013 0 commenti

Domenica scorsa il sorrentino Salvatore Venanzio alla guida di una Radical Sr4 Suzuki si è aggiudicata la 28ma edizione del Maxi Slalom Salerno Croce di Cava che quest’anno era valido come terza prova del Campionato Italiano Slalom.
Quella di Cava è stata per Venanzio la seconda affermazione in prove del trofeo tricolore, avendo egli già vinto la seconda tappa disputatasi a Campobasso. Come in quella occasione il secondo gradino del podio è stato occupato dal molisano Fabio Emanuele (Osella PA)/90 Alfa Romeo) campione italiano uscente della specialità e vincitore della prima tappa, a Torregrotta in Sicilia dove Salvatore Venanzio fu solo quarto.
Questa volta il distacco finale tra i due contendenti è stato di oltre 4 secondi. Salvatore Venanzio ha ottenuto il tempo che gli è valso la vittoria (2’57”36) nella prima delle tre prove cronometrate. Dopo la prima prova alle spalle di Venanzio c’era il santagatese Luigi Vinaccia che alla fine si è classificato quarto In terza posizione c’era Luigi Caruso mentre Fabio Emanuele era solo settimo causa l’abbattimento di due coni che gli sono valsi 20 secondi di penalità.
La seconda manche era vinta da Caruso che scavalcava Vinaccia nella generale si portava a 7”69 da Venanzio che questa volta finiva undicesimo a causa di due penalità. Ancora lontano dai primi anche Fabio Emanuele.
Il driver molisano si riscattava parzialmente con il miglior tempo della terza salita che gli permetteva di  salire al secondo posto della classifica finale, ma non riusciva ad avvicinare Venanzio che finiva secondo di manche precedendo Caruso e Vinaccia.
La classifica finale vedeva primo Venanzio, secondo Emanuele e terzo Caruso. Appena giù dal podio Vinaccia. A seguire completavano la top ten Coviello, Manganiello, Sellitto, Di Leva, Miglionico e Varricchione.
Dopo la terza prova la classifica vede ancora al comando Fabio Emanuele, ma Salvatore Venanzio ha ridotto ulteriormente il distacco che lo separa dalla vetta della classifica e sta già pensando al sorpasso che potrebbe verificarsi nella prossima tappa del tricolore in programma il 7 luglio in Liguria a Colle San Bartolomeo.

Qui sotto il filmato della gara del vincitore realizzato dalla DORVYD

Share/Bookmark

Salvatore Venanzio trionfa nel Memorial Battistini

lunedì 20 maggio 2013 0 commenti

Domenica 19 maggio si è corsa la ventunesima edizione  dello Slalom Città di Campobasso, Memorial Gianluca Battistini, che quest’ano era valida quale seconda tappa del Campionato Italiano Slalom. La competizione automobilistica, è stata organizzata dall’Automobile Club Campobasso, con il supporto della Molise Racing e della Tecno Motor Racing Team. La gara si è svolta su di un percorso della lunghezza di 3,440 km ubicato nella Contrada Mascione di Campobasso.
Al via 93 piloti provenienti da tutta Italia. Al termine delle tre prove cronometrate, l’ha spuntata il sorrentino Salvatore Venanzio,  (Radical Suzuki SR4) che ha preceduto di 18 centesimi di secondo il padrone di casa, e principale favorito della vigilia, Fabio Emanuele (Osella PA 9/90 AR). Sul podio anche Sebastiano Castellano (Radical Suzuki SR4) distanziato di 2 secondi e 76 centesimi.
Il trionfo dei piloti sorrentini è completato dalla quarta posizione di Luigi Vinaccia (Osella PA 9/90 AR) e dalla quinta di Salvatore Castellano (Chiavenuto). Completano la top ten L. Caruso, G. Palumbo, G. Miccio, V. Manganiello e L. Sbaratta.
Il successo nel Memorial Battistini permette a Venanzio di passare dal quarto al secondo posto della classifica del Campionato Italiano riducendo la distanza che lo separa dal capoclassifica Fabio Emanuele vincitore della prima prova disputatasi il 7 aprile scorso a Torregrotta in provincia di Messina. In quella occasione Venanzio fu solo quarto, preceduto da Lombardi (assente a Campobasso) e da Vinaccia.
La terza tappa del Campionato Italiano Slalom sarà la Salerno-Croce di Cava che si correrà domenica 2 giugno.
Questo il calendario completo: 07/04 18° Slalom Torregrotta – Roccavaldina (ME); 19/05 21° Slalom Città di Campobasso (CB); 02/06 28° Maxislalom Salerno – Croce di Cava (SA); 07/07 8° Maxislalom Colle San Bartolomeo (IM); 28/07 14° Slalom Città di Osilo (SS); 10/08 10° Slalom Città di Santopadre (FR); 08/09 11° Slalom dell’Agro Ericino (TP); 14/09 41^ Garessio – San Bernardo (CN); 29/09 6° Slalom Città di Bolca (VR); 13/10 12° Slalom del Monte Condrò (CZ).

Share/Bookmark

Luigi Vinaccia Campione d'Italia Autoslalom

lunedì 22 ottobre 2012 0 commenti


Salvatore Castellano primo a Santopadre

Festa grande per gli appassionati di slalom automobilistico della Penisola Sorrentina. Con il terzo posto conquistato nello Slalom di Santopadre, prova conclusiva del trofeo tricolore vinta dal conterraneo Salvatore Castellano il massese Luigi Vinaccia ha conquistato il quarto titolo italiano assoluto dopo quelli conquistati nel 2002, 2004 e 2008.
Per Vinaccia, quella di Santopadre (FR) è stata una battaglia oltre che contro i birilli anche contro i regolamenti. La classifica stilata dai commissari assegnava il secondo posto al padrone di casa C. Ricci che successivamente è stato declassato per una irregolarità della sua auto, a seguito di ricorso presentato nei suoi confronti da Luigi Vinaccia. Così Vinaccia è salito sul podio ed ha potuto superare in classifica Polini per l'aggiudicazione del titolo nazionale.
L’affermazione tricolore di Vinaccia ha relegato in secondo piano la splendida vittoria di tappa conseguita da Salvatore Castellano che nell’occasione si è aggiudicato tre delle quattro manches, venendo parzialmente meno solo nella prima prova ufficiale dove nonostante una penalizzazione ha colto il terzo posto. Prontamente ripresosi già ha partire dalla seconda manches, Salvatore Castellano ha concluso con un vantaggio di 1.76 su Ricci, poi declassato, e di 1.86 su Miccio, lasciando Vinaccia a 3.20. 

Share/Bookmark

Slalom di Massalubrense a Fabio Emanuele

domenica 7 ottobre 2012 0 commenti


Vincitore di prestigio per il tredicesimo slalom automobilistico Trofeo Città di Massa Lubrense  - Memorial Mario Adario e Tino Valente organizzata dal Rombo Team di Napoli. Si tratta del molisano Fabio Emanuele uno dei massimi interpreti della specialità che si è imposto alla guida della sua Osella Pa9/90 Alfa Romeo (punti 166,00), precedendo il pilota di casa Luigi Vinaccia (punti 166,99), pure lui alla guida di una Osella Pa9/90 Alfa Romeo. Sul terzo gradino del podio troviamo Salvatore Castellano su Chiavenuto Suzuky (punti 167,32).
Quarto posto Gianluca Miccio su una Radical Sr4 Suzuki, con punti 170,14.
Quinto posto per Luigi Sbaratta su Radical Prosport Suzuki, con punti 176,67.
Sesto posto per Vincenzo Manganiello su Fiat X1/9 Kawasaki con punti 179,90.
Settimo posto per Antonino Ferraiuolo su Radical Prosport Kawasaki con punti 180,52
Ottavo posto per Salvatore Di Leva su Fiat 126 Kawasaki con punti 180,62
Nono posto Luigi Padovano su Renault 5 GT Turbo con punti 183,12
Decimo posto Giovanni Iaccarino pure lui su Renault 5 GT Turbo con punti 185,07

Share/Bookmark

Tutto pronto per il XIII Slalom di Massalubrense

sabato 6 ottobre 2012 0 commenti

Domani domenica 7 ottobre è in programma la tredicesima edizione dello slalom automobilistico Trofeo Città di Massa Lubrense  - Memorial Mario Adario e Tino Valente. La gara organizzata dal Rombo Team di Napoli e patrocinata dal Comune di Massalubrense si svolgerà nel consueto ed incantevole scenario del Nastro d’Oro da Marciano a Termini e assegnerà punti  per il Trofeo d'Italia Centro Sud e la coppa CSAI V Zona.
Le operazioni di verifica si svolgeranno in Piazza Vescovado dalle ore 8.00 alle ore 10.00. La prima manche prenderà il via alle ore 11.30. La premiazione avverrà in Piazza Vescovado alle ore 18.30.
Prevista la partecipazione di circa 100 concorrenti, con tutti i campioni locali, con alla testa Mario Vinaccia e i fratelli Castellano. Di prestigio anche la concorrenza proveniente dal resto della Campania e da fuori regione. 

Share/Bookmark

Torregrotta-Roccavaldina Highlights

giovedì 5 aprile 2012 0 commenti

Ecco a voi gli highlights della Torregrotta-Roccavaldina seconda prova del Campionato Italiano Slalom 2012 vinta da Luigi Vinaccia davanti a Sebastiano Castellano. 
 Qui sotto i filmati di Luigi Vinaccia, Sebastiano Castellano e Salvatore Castellano giunto decimo.
   
VINACCIA LUIGI

CASTELLANO SEBASTIANO
  
CASTELLANO SALVATORE

Share/Bookmark

Vinaccia trionfa a Torregrotta

domenica 1 aprile 2012 0 commenti

Luigi Vinaccia su Osella PA 9 con motore Honda da 2000 cc, ha vinto il 17° Slalom Torregrotta – Roccavaldina, seconda prova del Campionato Italiano valida per il Trofeo Italiano Centro sud e per la Coppa Italia sesta Zona, organizzata dall’AC Messina e promossa dal locale Gianfranco Cunico Club.
Il pilota santagatese ha dominato le due manche che ha disputato, facendo registrare il miglior tempo nella prima, in 2 minuti 38 secondi e 59 centesimi. Per il portacolori della Campobasso Corse si tratta della sesta vittoria sui 3,5 Km che uniscono Torregrotta a Roccavaldina. Un successo in una gara che Vinaccia ama particolarmente che segue quelli del 2001, 2004, 2007, 2008 e 2010.
“La manche più impegnativa è stata la seconda quando si è alzata la temperatura ed ho dovuto optare per delle mescole di gomme diverse ed ho anche commesso un errore. La vettura ha funzionato a dovere in tutti e due i passaggi di gara” è stata la dichiarazione del vincitore al traguardo. Con il successo assoluto Vinaccia ha collezionato anche quello di gruppo Sport Prototipo. Il direttore di gara ha interrotto la terza manche quando mancavano ancora al via gli ultimi concorrenti. La decisione è stata presa dal direttore per motivi di sicurezza sull’allineamento di partenza.
Secondo gradino del podio per il secondo anno consecutivo per l’altro sorrentino, Sebastiano Castellano al volante della Radical spinta da motore Suzuki curata dalla Progetto Corse. “È stata decisiva la scelta di gomme nella seconda manche che mi ha permesso di recuperare terreno nei confronti dei diretti avversari” ha commentato il pilota che dopo il primo passaggio occupava la quarta posizione. Terza piazza per il palermitano della Catania Corse Fabrizio Minì, anche lui al volante della Radical, con la quale nella prima manche ha ottenuto il secondo posto. “Sapevo che Viinaccia era inarrivabile, perché oltre che eccellente pilota dispone anche di un motore da 2000 cc.. Nella prima manche ho commesso qualche imprecisione” sono state le parole di Minì, primo pilota siciliano in classifica, che nonostante una seconda salita in attacco non ha potuto contenere l’attacco di Castellano. Quarta piazza per il giovane trapanese Salvatore Arresta che ha condotto brillantemente tra i birilli la VST3 spinta da motore Kawasaki, monoposto derivata dalla velocità su terra, che si è rivelata agile nella guidata corsa messinese, anche se un po’ ballerina. Quinto posto per il trapanese di Erice Giuseppe Peraino al volante anche lui della Radical con i colori della Catania Corse, molto costante nelle due manche disputate. Sesta piazza con successo nel gruppo Prototipi per il primo dei piloti messinesi, il sempre brillante brolese Francesco Lombardo su Fiat 126 con motore Suzuki, che ha avuto la meglio nel duello con la A 112 del diretto rivale ligure Alessandro Polini, grazie al miglior tempo nella prima manche. Polini, migliore nel secondo passaggio, ha tagliato il traguardo in ottava posizione. Settimo posto invece, per il messinese della T.M. Racing Francesco Schillace, nonostante alcune modifiche d’assetto operate sulla biposto Elia Avrio dopo la prima manche. Nona posizione per un altro alfiere T.M. Racing, Antonino Bellinghieri apparso molto aggressivo sulla Fiat 126 prototipo. Top ten completata dallo sfortunato Salvatore Castellano, tradito al via della seconda manche dalla sua Radical che si è ammutolita, grazie al tempo del primo passaggio il driver Progetto Corsa si è piazzato al decimo posto.
Affermazione nell’affollato e combattuto gruppo speciale per l’esperto e mai domo pilota messinese di Novara di Sicilia Alfredo Giamboi, che ha usato la sua vasta esperienza per imporsi con l’inseparabile Fiat X1/9. Gruppo GTI a favore dell’agile Renault Clio RS Cup condotta dall’abile catanese Giuseppe Messina, mentre il successo in gruppo A se lo è assicurato il pilota e preparatore messinese Salvatore Caristi al volante della Peugeot 106. In gruppo N vittoria per l’agrigentino di Sciacca Ignazio Bonavires, che ha ottenuto il miglior riscontro nella seconda manche con la Peugeot 106. Il pilota di Rometta Marea Carmelo Mondo si è imposto tra le vetture VSO con la Renault Clio Williams. Ha portato nella sua Messina la Coppa di gruppo Racing Start (vetture di serie) Stello Cariolo, molto divertito dalla sua gara con la Fiat Cinquecento Sporting. Ad aprire la competizione è stato un passaggio sul tracciato di gara della Opel Kadett GSI dell’indimenticato Pietro Barberi lo sportivo ed appassionato pilota locale scomparso martedì scorso per un malore.

Classifica dei primi 10:
1. Luigi Vinaccia (Osella PA 9 Honda) punti 158,69;
2. Castellano Sebastiano (Radical) p. 160, 69;
3. Minì (Radical) p. 163,23;
4. Arresta S. (VST3 Suzuki) p. 164,51;
5. Peraino (Radical) p. 168,66;
6. Lombardo (Fiat 126 Suzuki) p. 169,27;
7. Schillace (Elia Avrio) p. 171,87;
8. Polini (Autobianchi A112) p. 172,32;
9. Bellinghieri (Fiat 126) p. 173,33;
10. Castellano Salvatore (Chiavenuto Suzuki) p. 174,67.

Calendario Campionato Italiano Slalom 2012: 25/03 27° Maxislalom Salerno – Croce di Cava (SA); 01/04 17° Slalom Torregrotta – Roccavaldina (ME); 06/05 6° Slalom Casalborgone – Aramengo (AT); 20/05 20° Slalom Città di Campobasso (CB); 09/06 45° Susa – Moncenisio (TO); 08/07 7° Maxislalom Colle San Bartolomeo (IM); 28/07 13° Slalom Città di Osilo (SS); 11/08 9° Slalom Città di Santopadre (FR); 16/09 10° Slalom dell’Agro Ericino (TP); 30/09 5° Slalom Città di Bolca (VR)

Share/Bookmark

Vinaccia grande favorito alla Torregrotta-Roccavaldina

sabato 31 marzo 2012 0 commenti

Si avvicina ormai alla sua conclusione l’attesa per la diciasetesioma edizione dello Slalom Torregrotta–Roccavaldina in programma sabato 31 e domenica 1° aprile lungo la Strada provinciale 59 che collega i due centri mamertini. Alla gara organizzata dall’Automobile Club Messina e promossa dallo staff del Gianfranco Cunico Club, secondo appuntamento del Campionato Italiano Slalom con validità per il Trofeo Italiano Centro sud e per la Coppa Italia Sesta Zona, hanno aderito 85 piloti provenienti da tutta la Sicilia con diverse presenze del resto d’Italia.
Oggi dalle 15 alle 19.30 si svolgeranno le operazioni di punzonatura: presso la sala consiliare del Municipio di Torregrotta quelle sportive, con l’identificazione dei concorrenti, e nella Piazza Centro di Torregrotta, antistante il Municipio, quelle tecniche, con il controllo delle vetture in particolare sui sistemi di sicurezza. Si tratta del momento più emozionante della vigilia per tutti gli appassionati del comune torrese e per gli sportivi provenienti dalle altre provincie che si concluderà in serata (alle 21) con la pubblicazione dell’elenco dei piloti ammessi al via delle tre manche in programma domani. Porte aperte, dunque, per i concorrenti in arrivo da tutta Italia ed al pubblico già presente in gran numero nella cittadina. Il sindaco Antonino Caselli e l’Assessore allo sport Vincenzo Gitto, hanno ribadito la vocazione all’ospitalità di Torregrotta che impegna cospicue energie per garantire la partnership di primo piano ad una gara prestigiosa, che ha saputo guadagnare negli anni il riconoscimento di miglior competizione nel panorama nazionale.
Grande attesa per la sfida agonistica che domenica 1 aprile sarà animata dai migliori piloti specialisti delle corse tra i birilli collocati lungo le 13 postazioni di rallentamento previste sui 3500 metri del percorso che da Torregrotta, attraverso curve e tornanti, si arrampica fino a Roccavaldina. Alle ore 8 è prevista la ricognizione dei concorrenti in assetto di gara mentre la partenza della prima delle tre manche in programma avrà luogo alle 10.30. La due giorni motoristica torrese si concluderà con la cerimonia di premiazione che si svolgerà alle 17.30 all’interno della sala Consiliare del Comune di Torregrotta.
Riflettori puntati per il ruolo di primi attori sul sorrentino Luigi Vinaccia, quattro volte vincitore della corsa messinese e terzo sul podio nel 2011, che si presenterà al via con la sua Osella PA 9/90 per i colori della Campobasso Corse e il conterraneo Sebastiano Castellano, portacolori Progetto Corse e secondo nella scorsa edizione che ambirà alle parti alte della classifica con la Radical SR4. A contendere il successo finale ai due campani, il catanese Giovambattista Motta al volante della GISA Viemme Corse. Iscritta in gruppo Vst la Kawasaki di Salvatore Arresta mentre è in arrivo dalla Basilicata la Fiat 127 di Saverio Miglionico. Attesi ai nastri di partenza il pilota ligure Alessandro Pollini, che tenterà di domare la folta schiera di pretendenti alla vittoria con la A112 spinta da motore Suzuki di derivazione motociclistica. Tra i piloti messinesi aspirano a un ruolo di primo piano Domenico Cangemi (Fiat 127), sempre protagonista sulle strade di casa e vincitore del gruppo P nella prima prova tricolore alla Salerno–Croce di Cava e Antonino Cardillo, anche lui su vettura derivata dalla 127. Tra le Sport Prototipo spicca Fabrizio Minì su Radical Sr4, mentre in classe 1 i favori del pronostico spettano alla Avrio Elia del messinese Francesco Schillace. Tra i prototipi di derivazione motociclistica la Peugeot 106 maxi affidata a Giuseppe Pandolfo e la Fiat 126 Suzuki del brolese Francesco Lombardo. Molti outsider nel gruppo Speciale a partire dal campione di Novara di Sicilia Alfredo Giamboi della Kamiko Corse su Fiat X1/9; Antonino Margareci e il reggino Bruno Fallara entrambi su Fiat 127. In gruppo A riflettori puntati su Salvatore Caristi al volante della Peugeot 106 Rally.

Share/Bookmark

A Luigi Vinaccia la Salerno-Croce Cava

giovedì 29 marzo 2012 0 commenti


Domenica scorsa, il santagatese Luigi Vinaccia al volante della sua Osella Pa9/90 Alfa Romeo in versione aggiornata si è aggiudicato la ventisettesima edizione della Salerno-Croce Cava prima prova del Campionato Italiano Slalom 2012. Il portacolori dell’Autosport Sorrento ha preceduto il conterraneo Sebastiano Castellano sceso in gara con una Radical SR4 Suzuki affiliata alla scuderia Progetto Corse Promosport. Terzo gradino del podio per Vincenzo Manganiello in gara con Fiat X1/9 Kawasaki affiliata anch’essa alla Progetto Corse. Buon ottavo Salvatore Castellano sceso in gara con una Fiat 600 Suzuki.
Scorrendo la lista dei partecipanti spicca l’assenza del campione italiano in carica della specialità, il molisano Fabio Emanuele.

Questa la classifica dei primi dieci arrivati:
1° Vinaccia Luigi 176,72
2° Castellano Sebastiano 178,65
3° Manganiello Vincenzo 192,40
4° Sellitto Michele 193,01
5° Polini Alessandro 193,42
6° Varricchione Antonio 193,57
7° Vuolo Giancarlo 193,83
8° Castellano Salvatore 195,43
9° Di Leva Salvatore 198,80
10° Gangemi Domenico 198,95

Domenica prossima, primo aprile, in terra di Sicilia è in programma la seconda prova del campionato la Torregrotta – Roccavaldina giunta alla diciassettesima edizione che vedrà alla partenza 85 iscritti tra cui Luigi Vinaccia quattro volte vincitore della corsa messinese e terzo sul podio nel 2011 e Sebastiano Castellano secondo lo scorso anno. Si ripeterà quindi il duello andato in scena domenica scorsa.

Queste le dieci prove del trofeo tricolore 2012: 25/03 27° Maxislalom Salerno – Croce di Cava (SA); 01/04 17° Slalom Torregrotta – Roccavaldina (ME); 06/05 6° Slalom Casalborgone – Aramengo (AT); 20/05 20° Slalom Città di Campobasso (CB); 09/06 45° Susa – Moncenisio (TO); 08/07 7° Maxislalom Colle San Bartolomeo (IM); 28/07 13° Slalom Città di Osilo (SS); 11/08 9° Slalom Città di Santopadre (FR); 16/09 10° Slalom dell’Agro Ericino (TP); 30/09 5° Slalom Città di Bolca (VR);

Share/Bookmark

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.