Sorrento-Lamezia, i precedenti

sabato 31 agosto 2013 0 commenti

Sono 10 fino ad oggi gli incontri di campionato tra il Sorrento e la Vigor Lamezia. Di questi, 3 sono terminati con la vittoria del Sorrento, 4 con quelli del Lamezia, e 3 con un pareggio. Il bilancio delle reti è in perfetta parità, 9 per parte.   
Il fattore campo l’ha fatta molto spesso da padrone. Le tre vittorie dei rossoneri sono state ottenute tutte al Campo Italia. Il Lamezia invece ha vinto 4 dei 5 incontri giocati al D’Ippolito. Nessuna delle squadre è mai riuscita a vincere fuori casa.
Ad inaugurare la serie fu la sfida giocata al Campo Italia il 10 dicembre 1978 conclusasi con il risultato di 1-1. Calabresi in vantaggio al 26’ con Vitale. Il Sorrento pareggiava appena un minuto dopo con Iannamico.
L’ultima volta le due squadre si sono incontrate, ancora al Campo Italia, il 18 marzo del 2007, nel recupero della gara che si sarebbe dovuto giocare il 4 febbraio. Il Sorrento di Cioffi che era lanciato verso il ritorno in C1 fu fermato sullo 0-0 dal Lamezia di Nicola Provenza che nell’annata successiva fu chiamato sulla panchina dei rossoneri.

Questa la lista degli incontri tra Sorrento e Lamezia


10.12.1978
Sorrento-Vigor Lamezia
1-1
29.04.1979
Vigor Lamezia-Sorrento
2-1
20.01.1980
Vigor Lamezia-Sorrento
0-0
01.06.1980
Sorrento-Vigor Lamezia
2-0
27.09.1987
Sorrento-Vigor Lamezia
2-0
31.01.1988
Vigor Lamezia-Sorrento
1-0
25.09.1988
Vigor Lamezia-Sorrento
3-1
05.02.1989
Sorrento-Vigor Lamezia
1-0
24.09.2006
Vigor Lamezia-Sorrento
2-1
18.03.2007
Sorrento-Vigor Lamezia
0-0

Share/Bookmark

Sorrento-Lamezia, biancoverdi col 4-2-3-1

Sostanzialmente deciso l’undici lametino che scenderà in campo domani pomeriggio per affrontare il Sorrento al Campo Italia nella giornata di esordio del Campionato di Seconda Divisione. Mister Costantino dovrà fare a meno dell’esterno di attacco Carbonaro che non è stato convocato. Hanno scarse possibilità di essere inseriti nella formazione di partenza anche il centrocampista D’Amico e l’attaccante Del Sante reduci da problemi fisici.
Il Lamezia dovrebbe schierarsi con il consueto 4-2-3-1 tanto caro a mister Costantino. Il portiere sarà Rosti. I centrali di difesa saranno gli esperti Gattara e Marchetti, mentre sulle due corsie esterne ci saranno i giovani Rapisarda (a destra) e Malerba (a sinistra). In mediana dovrebbero trovar posto Scarsella e Romano. In assenza di Del Sante come punta avanzata agirà Zampaglione, gli esterni saranno Rondinelli e Paduano mentre dietro alla prima punta dovrebbe trovar posto Mangiapane.


Share/Bookmark

Sorrento-Lamezia i convocati di Costantino

Sono 18 i calciatori convocati dal mister lametino Massimo Costantino per la sfida contro il Sorrento in programma domani presso lo Stadio "Italia" di Sorrento (inizio ore 15) e valevole per la Prima Giornata del Campionato di Seconda Divisione Girone B. Fanno parte dell’elenco anche Del Sante e D'Amico i due elementi offensivi reduci da problemi fisici.
Non convocato l'esterno d'attacco Carbonaro, ancora indisponibile per problemi fisici. 

Portieri: Bibba, Rosti
Difensori: Gattari, Gona, Malerba, Marchetti, Rapisarda, Strumbo.
Centrocampisti: D’amico, Mangiapane, Perrino, Romano, Rondinelli, Scarsella, Torcasio
Attaccanti: Del Sante, Padulano, Zampaglione.

Share/Bookmark

Sorrento-Lamezia Conferenza stampa prepartita di mister Chiappino

Questa mattina nella sala stampa del Campo Italia, si è tenuta la conferenza stampa prepartita del mister rossonero Luca Chiappino alla vigilia dell'incontro inaugurale del campionato di Seconda Divisione tra Sorrento e Lamezia.

Qui sotto il link che permette di ascoltare la registrazione audio della conferenza stampa

Share/Bookmark

Juve Stabia su Terminiello

venerdì 30 agosto 2013 0 commenti

Negli ultimi giorni sono circolate voci di una possibile partenza da Sorrento del giovane difensore Vittorio Terminiello. Adesso se ne conosce anche la possibile destinazione. Il centrale classe 94 che la scorsa stagione ha totalizzato 8 presenze in Prima Divisione con la maglia rossonera interesserebbe alla Juve Stabia disposta a rilevarne il cartellino dal Sorrento per poi girarlo in prestito a qualche società di Prima Divisione.

Share/Bookmark

Vigorito e Anzalone al Vico

Share/Bookmark

Tre volti nuovi al Campo Italia

Continuano le grandi manovre del diesse rossonero Marcello Pitino, più che mai impegnato per approntare una rosa che possa consentire al Sorrento di conseguire uno degli otto posti che garantiranno l’accesso alla serie C unica 2014-15.
Oggi pomeriggio era atteso in costiera, Emanuele Catania. L’attaccante che nella scorsa stagione ha vestito la maglia dell’Avellino è giunto al Campo Italia quando ormai l’allenamento stava per concludersi. Accompagnato negli spogliatoi dal magazziniere Catello Bonifacio si è intrattenuto con lo staff tecnico e con i nuovi compagni solo per una decina di minuto per poi andare via nuovamente.
Intanto, altri due volti nuovi erano presenti sul rettangolo di gioco fin dall’inizio dell’allenamento: l’attaccante classe 93 Andrea Parodi e il centrocampista classe 92 Cosimo Forgione.
Dell’approdo in costiera di Andrea Parodi ne aveva già parlato Stefano Sica agli inizi di agosto. Parodi, che come si evince dal cognome è un genovese purosangue, dopo due ottime annate con la Primavera del grifone, nell’ultima stagione ha vissuto due esperienze non proprio esaltanti, prima a Santarcangelo, in Seconda Divisione (12 partite, 1 rete) e poi a Pavia, in Prima Divisione dove non è mai sceso in campo.
Il ragazzo si è rifatto parzialmente delle delusioni del campionato grazie alla partecipazione alle Universiadi con la Nazionale guidata dal CT della Lega Pro Valerio Bertotto.
Un elemento in cerca di rilancio, che però gode della stima incondizionata di Chiappino, che è pronto a scommettere nuovamente su di lui.
L'altro, Cosimo Forgione (foto a lato), è nato a Bagnara Calabra (RC) il 30 marzo 1992. Si tratta di un centrocampista che è entrato nel settore giovanile della Reggina a soli 13 anni compiendovi tutta la trafila delle giovanili, tra cui gli allievi e tre anni nella Primavera. Nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia del Campobasso (Seconda Divisione) mettendo insieme 49 presenze e 3 reti. Il suo ruolo preferito è quello della mezzala in un centrocampo a tre.

Leggi anche:

Share/Bookmark

Queste le regole per la ripartizione dei contributi federali

COMUNICATO UFFICIALE N. 86/L DEL 30 AGOSTO 2013

Lega Italiana Calcio Professionistico

Disposizioni per la ripartizione dei proventi derivanti dalla Legge Melandri per la quota riservata ai giovani in favore delle società della Lega Italiana Calcio Professionistico

La Lega Italiana Calcio Professionistico, viste le deliberazioni assunte all’unanimità dall’Assemblea delle società in data 29 agosto 2013, sentito il Consiglio Direttivo, emana il presente regolamento per la ripartizione dei proventi derivanti dal D.lgs. n. 9/2008 (Legge Melandri) per la stagione sportiva 2013/2014.
Gli importi erogandi saranno suddivisi in parti uguali fra Prima e Seconda Divisione.

1. Premessa

1.1 Per poter beneficiare delle somme suddette per la quota riservata ai giovani, secondo il dettato del presente regolamento, dovranno essere osservate le seguenti disposizioni:
Prima Divisione
Le società dovranno schierare, nelle partite di campionato, calciatori con un’età media di anni 25.
Sono considerate, ai fini del presente regolamento, anche società che schiereranno calciatori con un’età media di anni 26; in tal caso si decurteranno le somme spettanti di una percentuale del 25%.
Le società che schiereranno calciatori con un’età media di 24 anni beneficeranno di una maggiorazione del 15% e quelle che schiereranno calciatori con un’età media di 23 anni beneficeranno di una maggiorazione del 25%.
Potranno, comunque, beneficiare dei contributi previsti in questo regolamento anche società che schiereranno giocatori con medie di età di 27, 28, 29 e 30 anni con le seguenti decurtazioni:
- 27 anni decurtazione del 60%
- 28 anni decurtazione del 70%
- 29 anni decurtazione dell’80%
- 30 anni decurtazione del 90%
Seconda Divisione
Le società dovranno schierare, nelle partite di campionato, calciatori con un’età media di almeno 24 anni.
Potranno, comunque, beneficiare dei contributi previsti in questo regolamento anche società che schiereranno giocatori con medie di età di 25, 26, 27 e 28 anni con le seguenti decurtazioni:
- 25 anni decurtazione del 50%
- 26 anni decurtazione del 60%
- 27 anni decurtazione del 70%
- 28 anni decurtazione dell’80%
Si stabiliscono, inoltre, per entrambe le divisioni, Prima e Seconda, le seguenti regole e disposizioni:
a) In Prima Divisione le società che avranno una media di età inferiore ai 21 anni non beneficeranno delle contribuzioni previste nel presente regolamento;
b) Le medie di età sono calcolate su 10 calciatori sugli 11 in campo dall’inizio della partita. Le società dovranno consegnare all’Ispettore di Lega, prima dell’inizio della gara, apposita comunicazione contenente il nominativo del fuori quota. In caso di mancata indicazione sarà escluso automaticamente il calciatore più anziano;
c) Le medie si intendono rispettate se il decimale non supera lo 0,5 (24,5 – 25,5 ecc.);
d) Il calcolo delle medie sarà effettuato per i calciatori con qualsiasi status di tesseramento;
e) I calciatori con una presenza in campo inferiore ai 30 minuti non sono considerati ai fini della media; se superano i 30 minuti si farà una media fra il calciatore uscente e quello subentrante.
f) Il presente regolamento non vige per le ultime 3 partite dei rispettivi campionati e negli incontri di Play Off e Play Out;
g) In Seconda Divisione le società aventi diritto al “minutaggio” che si classificheranno dalla 10a alla 14a posizione e che retrocederanno nella Lega Dilettanti beneficeranno di un incremento del 20% delle somme maturate col “minutaggio” di cui al presente regolamento.
1.2 Il mancato rispetto dei citati obblighi con le modalità sopra evidenziate costituisce motivo ostativo all’ammissione al beneficio dell’attribuzione dei corrispettivi federali.
1.3 Beneficeranno della ripartizione dei contributi Melandri all’uopo destinati le società che schiereranno, nelle partite di campionato della stagione sportiva 2013/2014, escluso i Play Off/Out calciatori nati dal 1° Gennaio 1991 in poi, e che abbiano, comunque, compiuto anagraficamente il 15° anno di età, di cittadinanza italiana (di seguito “giovani”), tesserati presso la FIGC quali professionisti (status 09), o giovani di serie (status 04), purché l’utilizzo in gara sia avvenuto per almeno trenta minuti; in caso di sostituzione con altro calciatore appartenente alle classi che avranno titolo per beneficiare dei corrispettivi, i minuti effettuati dal calciatore sostituito saranno sommati ai minuti giocati dal calciatore subentrato. Quest’ultima circostanza costituisce condizione essenziale per l’acquisizione del beneficio di ripartizione secondo i criteri in appresso specificati.

2. Modalità e criteri determinazione “minutaggio”.

2.1 La rilevazione dei minuti complessivamente giocati dai “giovani” verrà così effettuata:
- entro il 10.11.2012 (partite giocate sino a tale data);
- entro il 10.02.2013 (partite giocate sino a tale data);
- prima della disputa della terzultima gara di campionato;
L’erogazione sarà soggetta alla disponibilità dei fondi.
2.2 I criteri di calcolo dei minuti giocati avranno la seguente ponderazione:
calciatori nati nel 1991 60%
calciatori nati nel 1992 80%
calciatori nati nel 1993 100%
calciatori nati nel 1994 120%
calciatori nati nel 1995 e successivi 140%
2.3 Inoltre il totale dei minuti giocati, come sopra ponderati, dai “giovani” prima della disputa della terzultima gara di campionato subirà un’ulteriore modifica in relazione alla posizione finale di classifica nei rispettivi gironi delle società di appartenenza con il seguente criterio:
Prima Divisione
- per le società terzultima, penultima
e ultima classificata di ciascun girone riduzione del 20%
- per l’ultima classificata riduzione del 30% se il distacco dalla penultima sarà superiore ai 5 punti

3. Criteri ulteriori.

3.1 I minuti giocati dai “giovani” che, dal 16° anno di età, hanno ininterrottamente militato nel settore giovanile della società, verranno calcolati con una maggiorazione del 30%.
3.2 Il calciatore tesserato a titolo di “Cessione Temporanea” o “Trasferimento Prestito” e proveniente da Società di Serie A e B per il quale non sia contestualmente previsto un premio di valorizzazione, non sottoposto a condizioni di sorta, di importo pari quantomeno alla somma lorda globale annua spettante al tesserato stesso, sarà escluso dal computo dei professionisti under 22 (status 09) per la ripartizione dei corrispettivi di cui al presente comunicato; così pure sarà escluso dal detto computo il tesserato in prestito oneroso da Società di Serie A e di Serie B.

4. Esclusioni.

4.1. Saranno escluse dal beneficio, nella ripartizione dei corrispettivi federali, le società:
- che rinunciano a partecipare ad una o più gare dei Campionati di Prima e Seconda Divisione (inclusa la fase finale dei Play Off/Out) o del Campionato Nazionale Berretti, Allievi Nazionali e Giovanissimi Nazionali;
- alle quali saranno irrogati punti di penalizzazione dai competenti Organi di Giustizia Sportiva in conseguenza di violazioni regolamentari ed amministrative poste in essere nella stagione sportiva 2013/2014, con esclusione delle sanzioni eventualmente irrogate in sede di rilascio della Licenza Nazionale.
4.2 Le somme eventualmente già accreditate ed erogate alle società sportive in caso di mancato rispetto anche di una sola delle precedenti disposizioni dovranno essere restituite alla Lega la quale provvederà al recupero delle stesse addebitandole sulla scheda conto campionato delle società.
Pubblicato in Firenze il 30 agosto 2013


Share/Bookmark

Corsetti si accasa a Cuneo

Claudio Corsetti è virtualmente un nuovo giocatore del Cuneo. Come ci informa Stefano Sica, l'esterno offensivo di Velletri, svincolatosi dal Sorrento, arriverà alla squadra piemontese dal Parma, club con cui sottoscriverà un contratto biennale. Corsetti è stato negli ultimi giorni anche nel mirino della Pro Vercelli.

Share/Bookmark

Ambrosio in partenza da Sorrento

Aniello Ambrosio potrebbe lasciare il Sorrento prima della chiusura del mercato.
Il portierone nativo di San Giuseppe Vesuviano, cresciuto nelle giovanili rossonere, e con alcune esperienze in Seconda Divisione con le maglie di Neapolis e Bassano, è giunto ad un bivio importante della propria carriera e vorrebbe disputare una stagione da titolare, ma nel Sorrento l’allenatore Chiappino punta forte su Giuseppe Polizzi e lui rischia di dover trascorrere un'altra stagione in panchina. Ecco perché ha chiesto al suo procuratore di trovargli una diversa sistemazione, anche in serie D.

Share/Bookmark

Colpo Pitino, Emanuele Catania è del Sorrento

A tre giorni dalla chiusura del mercato il diesse rossonero Marcello Pitino è riuscito a portare in costiera un vero è proprio top player per la categoria in cui milita il Sorrento (Seconda Divisione).
Stiamo parlando di Emanuele Catania (32anni), un attaccante esterno di grande esperienza con alle spalle 10 campionati di C e 2 in B. Il suo curriculum parla di 138 presenze e 21 reti in C2, 115 presenze e 17 reti in C1 e 36 presenze e 6 reti in B. 
Gioco di parole a parte, Catania è nato a Catania il 15 marzo del 1981. 180 cm di altezza per 70 kg di peso forma ha iniziato la propria carriera con il Palagonia in Eccellenza, passando successivamente all’Acireale in C2 e da questi al Cosenza in B, dove però rimase solo pochi mesi. Dopo un campionato e mezzo al Paternò in C1, si trasferì al Tivoli (C2). Seguirono un campionato all’Igea Virtus sempre in C2 e poi il passaggio al Taranto con cui conquistò la promozione in C1 disputandovi anche la stagione seguente. Di nuovo C2 con le maglie di Andria e Cosenza a cui seguì il passaggio al Potenza (C1).
Nell’estate 2010 il passaggio alla Nocerina, del diesse Pitino con cui conquista un entusiasmante promozione in B realizzando 10 reti in 29 presenze. Nel’annata successiva conclusasi con la retrocessione in C1 della Nocerina ha collezionato 33 presenze e 6 reti in B. Passato all’Avellino ha contribuito fattivamente alla promozione degli irpini in serie B riuscendo a mettere insieme 21 presenze e 2 reti in una squadra che poteva contare pure su Biancolino, De Angelis, Castaldo Zigoni e Herrera e Millesi.
Catania può giocare sia come esterno destro che sinistro in un 4-3-3 ma potrebbe giostrare anche alle spalle della prima punta in un ipotetico 4-2-3-1. Un giocatore il cui arrivo eleva notevolmente il tasso tecnico dell’attacco rossonero, e mette a tacere quei gufi che hanno sparato a zero sulla dirigenza rossonera dopo la sconfitta di coppa con l’Ischia.

STAGIONESQUADRASERIEPRESENZEGOAL
2000-2001PALAGONIAEcc273
2001-2002ACIREALE CALCIOC2267
2002-2003COSENZAB3-
01/2003PATERNO'C1111
2003-2004PATERNO'C15-
01/2004TIVOLIC2163
2004-2005F.C. IGEA VIRTUSC2335
2005-2006TARANTO F.C.C2341
2006-2007TARANTO F.C.C122-
2007-2008A.S. ANDRIA BATC2295
2008-2009COSENZA CALCIO 1914C2315
2009-2010POTENZAC1324
2010-2011A.G. NOCERINAC12910
2011-2012A.G. NOCERINAB336
2012-2013A.S. AVELLINOC1212

Share/Bookmark

Sorrento ceduto Alison

giovedì 29 agosto 2013 0 commenti

Il centrocampista Alessandro Alison (95) che ha svolto tutto il ritiro precampionato con il Sorrento è stato ceduto al Sora (serie D). Il trasferimento è avvento venerdì scorso 23 agosto, ma siamo venuti a conoscenza della notizia solo oggi pomeriggio.


Share/Bookmark

Ecco Maiorino

Pasquale Maiorino può considerarsi a tutti gli effetti un giocatore del Sorrento. In attesa che venga ufficializzato il suo ingaggio l'esterno d'attacco tarantino, proveniente dal Vicenza è già in costiera e si sta allenando con i rossoneri. Nelle due foto scattate questo pomeriggio al Campo Italia eccolo mentre compie alcuni giri di campo in compagnia dell'attaccante Matteo Chinellato.

AGGIORNAMENTO: Circa mezzora dopo la pubblicazione di questo articolo il Sorrento ha annunciato di aver raggiunto l’accordo con il Vicenza Calcio per la cessione temporanea delle prestazioni sportive di Pasquale Maiorino, attaccante esterno classe ’89.



Leggi anche:

Share/Bookmark

Ghirelli al Campo Italia per Sorrento-Lamezia

Domenica pomeriggio in occasione dell’incontro della prima giornata del girone B della Seconda Divisione Sorrento-Vigor Lamezia sarà presente al Campo Italia il Direttore Generale della Lega Pro, dottor Francesco Ghirelli.
L’annuncio della visita è stato dato pochi minuti fa dal vicepresidente rossonero Gaetano Mastellone,  responsabile Marketing & Comunicazione.
Il massimo dirigente della Lega Pro avrà così modo di constatare di persona il degrado in cui versa la struttura di Via Califano. Lascio facilmente immaginare a chi è pratico del posto cosa potrebbe accadere in caso di pioggia. 
A questo punto la domanda è una sola. Sindaco e assessori avranno o no il coraggio di farsi vedere al campo?


Share/Bookmark

Lega Pro, approvate le regole

L'assemblea dei 69 club della Lega Pro ha approvato all'unanimità, con i voti dei 68 presenti, l'accordo per la distribuzione delle risorse della legge Melandri.
Secondo le prime indiscrezioni, detti contributi saranno divisi tra le società secondo i nuovo schema nato dalla mediazione del presidente della Federcalcio Abete, in base al quale l'Assocalciatori si è detta pronta a revocare lo sciopero. La base di partenza sarà di 25 anni in Prima Divisione e di 24 in Seconda. Tutte le squadre accederanno al credito, in percentuale diversa a seconda dell'età. Più una squadra sarà grande, minori saranno i contributi erogati. Infine la media sarà calcolata su 10 giocatori e non su 11.
La Figc farà attività di riequilibrio, ove se ne ravvisasse la necessità, utilizzando parte delle somme derivanti dalla convenzione annualmente sottoscritta tra Figc e Lega Pro per lo sviluppo delle politiche di incentivazione per i giovani calciatori. In tale modo il criterio dell'età media, per la ripartizione di una parte delle risorse che derivano dalla legge Melandri, vive introducendo un peso ponderato che non determinerà esclusioni.
La Lega Pro e l'Aic hanno ringraziato il Presidente Abete per la grande qualità dell'impegno profuso, determinante nel raggiungere l'accordo. Il campionato 2013-14 inizierà regolarmente nel solco della Riforma dei Campionati che si completerà nel 2014-15.

Share/Bookmark

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.