America’s Cup domani la cerimonia inaugurale in Piazza Plebiscito

sabato 7 aprile 2012 0 commenti


Tutto pronto in piazza del Plebiscito a Napoli per la cerimonia inaugurale delle AC Words Series ideata da Marco Balich, presidente di Filmmaster Events che firma l’intera organizzazione scenografica della cerimonia celebrativa delle World Series America’s Cup di Napoli di domani sera, domenica di Pasqua, in piazza del Plebiscito.
La cerimonia, della durata di 40 minuti cui prenderanno parte gli equipaggi e l’intero team di ognuna delle sette nazioni partecipanti alle AC WS di Napoli, sarà preceduto da un video messaggio del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e avrà quattro momenti particolari che segneranno l’intero programma. Sul palco ci sarà il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, a dare il saluto ufficiale della città a partecipanti agonisti e non mentre la bandiera italiana sarà portata dall’atleta che per eccellenza rappresenta i colori italiani e che ha grande attinenza con l’acqua: Alessandra Sensini.
Il mare di Napoli sarà il protagonista assoluto dello spettacolo velico dell’edizione 2012. Video proiezioni in 3D, coreografie artistiche e animali acquatici “volanti” inonderanno Piazza del Plebiscito trasformandola in un acquario gigantesco virtuale e coinvolgendo gli spettatori presenti. In ode al mare e alla cultura della vela, il brano poetico “O’ Mare” di Eduardo de Filippo sarà interpretato dall’artista Peppe Servillo.
A portare la bandiera tricolore sul palco, come detto, una sportiva per eccellenza, la campionessa di windsurf Alessandra Sensini vincitrice di 4 medaglie olimpiche: la bandiera italiana sarà issata accompagnata dall’inno nazionale della Banda della Marina. Saranno poi le giovanissime promesse della vela italiana a portare in sfilata la bandiera delle AC WS, precedendo l’ ingresso dei team ufficiali.
Con l’arrivo sul palco del The Old Mug, il trofeo sportivo più antico del mondo e per cui si compete in mare dal 1851, si avvicina sempre di più la vigilia delle regate. E a conclusione della cerimonia, la sfilata in piazza del Plebiscito dei grandi campioni che si sfideranno nelle acque di Napoli: l’australiano James Spithill di Oracle il più giovane vincitore nella storia della coppa America e attuale defender, l’americano Darren Bundock di Oracle, il francese Loick Peyron di Energy, e ancora il team di Luna Rossa Challenge 2013, Emirates Team New Zealand, Artemis racing, China team, Team Korea.
Sulle note di Caruso di Lucio Dalla, un omaggio al cantautore italiano scomparso di recente e al mare di Napoli, si ufficializzerà con uno spettacolo di fuochi d’artificio la partenza dell’Americàs Cup World Series.

Share/Bookmark

America’s Cup inaugurato il Public Event Village


È stato inaugurato questa mattina, sotto una pioggia battente, il Public Event Village, allestito nella Villa Comunale di Napoli, che ospiterà visitatori e turisti durante lo svolgimento dell'America's Cup World Series. La cerimonia inaugurale, prevista all'aperto, si è svolta all'interno dello stand della Regione Campania.
L'arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe, ha benedetto il Village. Subito dopo il taglio del nastro ad opera del governatore della Campania Stefano Caldoro, alla presenza del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, della Provincia, Luigi Cesaro, dell'Unione degli industriali partenopei, Paolo Graziano, amministratore unico della società di scopo Acn (America's Cup Napoli).
‘‘Abbiamo l’occasione di mostrare il nostro territorio alla stampa internazionale” – ha detto il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, subito dopo l’inaugurazione. ”Mettiamo insieme quello che abbiamo e che nessuno potrà mai toglierci e quello che dobbiamo fare per migliorare le condizioni”. Le world series della Coppa America sono, ha ribadito, ”un’occasione straordinaria”, offerta da ”un grande evento sportivo che abbiamo voluto riempire di contenuti, delle cose belle che abbiamo e che dobbiamo mostrare con orgoglio”.
Il Public Event Village sarà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 2 con ingresso libero e si estende su una superficie di 14mila metri quadri, 700 metri di lunghezza e 20 metri di larghezza. Sono 4mila i metri quadri di stand espositivi. All’interno del Village sono presenti area food, sport, infopoint, commerciale. La Cassa Armonica della Villa Comunale ospiterà una serie di concerti, tra cui due pomeridiani: Yarbird Sax e Neftira e 6 serali Roy Paci e Aretuska, Enrico Rava, I Moderni, Stefano Nosei, I Virtuosi di San Martino, Francesco Renga, uno spettacolo di cabaret delle Sorelle Marinetti, le esibizioni della Fanfara dei Carabinieri e della Banda della Marina Militare. Inoltre sempre in questo spazio si terranno le 2 premiazioni delle regate.

Share/Bookmark

Sorrento amichevole prepasquale col Massalubrense

venerdì 6 aprile 2012 0 commenti


Prima dello sciogliete le righe che permetterà a tutti i componenti del Sorrento Calcio di rientrare preso le proprie famiglie per trascorrere le feste pasquali, la squadra rossonera sarà impegnata in un amichevole con il Massalubrense. L’incontro verrà disputato sabato mattina con inizio alle ore 10.30 allo Stadio Cerulli di Massalubrense.
La ripresa degli allenamenti per iniziare a preparare il prossimo incontro di campionato con il Foggia avverrà martedì pomeriggio 10 aprile al Campo Italia

Share/Bookmark

Sorrento-Ternana 0-0 Highlights

Ecco gli highlights dell'incontro di mercoledì scorso tra il Sorrento e la Ternana terminato zero a zero. Un nulla di fatto che va a tutto favore di Carpi e Pro Vercelli, le due squadre rivelazione del torneo.
Il filmato è quello che è stato trasmesso dal TG 3 regionale RAI.

Share/Bookmark

Torregrotta-Roccavaldina Highlights

giovedì 5 aprile 2012 0 commenti

Ecco a voi gli highlights della Torregrotta-Roccavaldina seconda prova del Campionato Italiano Slalom 2012 vinta da Luigi Vinaccia davanti a Sebastiano Castellano. 
 Qui sotto i filmati di Luigi Vinaccia, Sebastiano Castellano e Salvatore Castellano giunto decimo.
   
VINACCIA LUIGI

CASTELLANO SEBASTIANO
  
CASTELLANO SALVATORE

Share/Bookmark

Il Carpi mette paura alla Ternana


Trentesimo turno del Girone A della Prima Divisione nel segno di Carpi, Pro Vercelli e Benevento.
Gli emiliani battono il Monza al Brianteo con una rete di Ferretti in apertura di gara e approfittano del pareggio a reti bianche della capolista Ternana sul campo del Sorrento per portarsi a meno tre dal vertice a quattro giornate dal termine del torneo. Il risultato del Campo Italia permette di ritornare in gioco anche al Benevento che supera il Pavia per 2-0 grazie alle reti di Signorini e Sy.
Turno favorevole anche per la Pro Vercelli che supera il Lumezzane per 1-0 grazie ad un calcio di rigore trasformato da Malatesta e aggancia il Taranto sul terzo gradino della classifica. I rossoblu pugliesi hanno pareggiato a Pisa (2-2). Passati in vantaggio con una rete di Girardi al 12’, sono stati prima agganciati e poi superati dalle reti di Perez e Favasuli (rigore), acciuffando il pareggio ancora con Girardi a 10’ dal termine.
Bisogna ricordare che il Taranto ha una partita in meno, quella con il Como, che sarà rigiocata il 25 aprile, ma anche che è in attesa di una probabile pesante penalizzazione per irregolarità amministrative. Possibile penalizzazione in arrivo anche per il Carpi ma in questo caso al massimo di un punto.
Nelle altre partite: il Como ha battuto l’Avellino per 1-0 con una rete di Francesco Ripa; la Spal è andata a vincere a Foggia per 2-0; la Reggiana ha battuto la Tritium per 3-1; pareggio tra Foligno e Viareggio.

Questo il riepilogo dei risultati:

Benevento-Pavia 2-0 
Como-Avellino 1-0
Foggia-Spal 0-2    
Foligno-Viareggio 1-1
Monza-Carpi 0-1
Pisa-Taranto 2-2
Pro Vercelli-Lumezzane  1-0
Reggiana-Tritium 3-1
Sorrento-Ternana 0-0   

Classifica: Ternana 59 punti; Carpi 56; Pro Vercelli e Taranto 54; Sorrento 50; Benevento 49; Avellino, Lumezzane e Pisa 39; Reggiana 37; Foggia 36; Tritium 35; Como 34; Spal 31; Monza 27; Viareggio 26; Pavia 25; Foligno 21.
Dopo la pausa pasquale il torneo riprenderà il 15 aprile. Restano da giocare le ultime quattro giornate e nulla è ancora deciso, sia per la promozione diretta, sia per le quattro squadre che giocheranno i playoff.

Qui sotto la tabella con gli incontri delle prime sei.
TERNANA
(59)
CARPI
(56)
TARANTO*
(54)
PRO VERCELLI
(54)
SORRENTO
(50)
BENEVENTO
(49)
Reggiana
Benevento
Tritium
SPAL
Foggia
CARPI
PRO VERCELLI
PISA
FOLIGNO
Ternana
TRITIUM
Spal
Foggia
Foligno
Reggiana
SORRENTO
Pro Vercelli
VIAREGGIO
COMO
PRO VERCELLI
AVELLINO
Carpi
PISA
Monza

Share/Bookmark

Partita l’avventura di Luna Rossa

mercoledì 4 aprile 2012 0 commenti


Parte da Palermo il quarto assalto di Luna Rossa all'America's Cup. È stato presentato ufficialmente a Mondello il team che, assieme al Circolo della Vela Sicilia, ha lanciato la sfida a Oracle per la 34ma edizione della competizione velistica in programma a San Francisco nel settembre del 2013. "Sono un amante della Sicilia e del Sud, siamo ben felici di avviare questa sfida in un circolo storico, speriamo di fare buoni risultati - ha detto in conferenza stampa il patron di Luna Rossa, Patrizio Bertelli -. La decisione di fare la Coppa America è stata inizialmente rinviata perché non pensavamo di essere in grado sul piano progettuale, poi avendo trovato l'accordo con New Zealand abbiamo trovato il modo di partecipare. Siamo partiti in ritardo, il team è tutto nuovo eccetto 5-6 senatori ma si partecipa sempre per vincere. Progettualmente non abbiamo idea di dove stiamo andando, vedremo da Napoli quale sarà il livello di preparazione". Già dalla prossima settimana, dall'11 al 15 aprile, il team italiano che avrà come skipper Max Sirena, regaterà nelle acque partenopee per l'America's Cup World Series, le regate preparatorie alla Coppa America che si corrono con catamarani Ac45 (più piccoli degli Ac72, quelli che verranno utilizzati nella Louis Vouitton Cup che deciderà chi sfiderà in finale Oracle) e che vedranno come successive tappe Venezia, San Diego e Newport. Il budget a disposizione del team Prada è di 40 milioni di euro, "gli scafi verranno costruiti nel Bergamasco, per un questione di protocollo, mentre tutto il resto in Nuova Zelanda per comodità", ha spiegato Sirena riferendosi all'accordo di collaborazione con Emirates Team New Zealand. "Ma non c'è mai stata una correlazione tra soldi spesi e vittoria, ci sono stati anche dei team che hanno vinto spendendo in maniera contenuta. Questa Coppa America per noi è di transizione", ha ricordato Bertelli. Luna Rossa gareggerà alle Series sulle imbarcazioni "Swordfish" - composta da Max Sirena, Paul Campbell James, Allister Richardson, Manuel Modena ed Emanuele Marino - e "Piranha" con Chris Draper, Francesco Bruni, Pierluigi De Felice, Nick Hutton e David Carr. "Partecipare alla Coppa America è la più grande aspirazione per un team velico, ringrazio Bertelli per averci dato questa grande opportunità - ha detto Agostino Randazzo, presidente del Circolo della Vela Sicilia -. È una presenza che avrà grosse ricadute d'immagine, penso a quanti giovani si avvicineranno alla vela.
Questo circolo si è conquistato la partecipazione per la sua storia, l'unicità della sede e le sue capacità organizzative.
È un sogno che si avvera". Il presidente della Federazione italiana vela, Carlo Croce, è convinto che "una sfida così, organizzata da Bertelli, ci fa stare tranquilli", mentre il presidente della Provincia regionale di Palermo, Giovanni Avanti, ha assicurato che "tutte le istituzioni palermitane saranno al fianco del Circolo della Vela. La città dimostrerà la sua capacità di far bene le cose e una grande capacità di accoglienza".

Questo il filmato della presentazione

Share/Bookmark

Vanin premiato per le 150 partite in rossonero


Prima dell’inizio dell’incontro Sorrento-Ternana il capitano del Sorrento, Ronaldo Vanin ha ricevuto dalle mani del dirigente rossonero Antonino Pane una targa a ricordo della centocinquantesima partita di campionato con la maglia del Sorrento.

Share/Bookmark

Sorrento-Ternana 0-0 Sala stampa, Pisacane

Ascolta le dichiarazioni rilasciate in sala stampa da Fabio Pisacane (giocatore Ternana) al termine dell'incontro Sorrento - Ternana (0-0)

Share/Bookmark

Sorrento-Ternana 0-0 Sala stampa, Bonomi

Ascolta le dichiarazioni rilasciate in sala stampa da Simone Bonomi (giocatore Sorrento) al termine dell'incontro Sorrento - Ternana (0-0)

Share/Bookmark

Sorrento-Ternana 0-0 Sala stampa, Ruotolo

Ascolta le dichiarazioni rilasciate in sala stampa da Gennaro Ruotolo (allenatore Sorrento) al termine dell'incontro Sorrento - Ternana  (0-0)

Share/Bookmark

Vota il miglior rossonero in Sorrento - Ternana

Zero a Zero tra Sorrento e Ternana. I rossoneri si sono lasciati irretire dalla capolista e si sono dovuti accontentare di un  punticino che comunque muove la classifica. Dopo Pasqua le ultime quattro giornate decideranno le sorti del campionato. Avremo quindi qualche giorno in più a disposizione per decretare chi è stato il miglio rossonero dell'incontro

  
pollcode.com free polls 

Share/Bookmark

Il Sorrento impatta con la capolista




Sorrento - Ternana 0-0

Sorrento (4-4-2): Rossi; Vanin, Terra, Di Nunzio, Bonomi; Bondi (58’ Corsetti), Camillucci, Beati, Croce; Carlini, Ginestra (74’ Scappini). A disp: Chiodini, Romeo, Sabato, Niang, Maritato. All.: Ruotolo
Ternana (3-4-3): Ambrosi; Ferraro, Pisacane, De Giosa; Fazio (85’ Gotti), Cejas, Miglietta, Dianda; Giacomelli, Litteri (81’ Docente), Sinigaglia. A disp: Virgili, Camillini, Arrigoni, Rinaldi, Della Penna. All.: Toscano
Arbitro: Fabbri di Ravenna. Assistenti: De Troia e Grillo.
Ammoniti Ferraro (T), Vanin (S), Croce (S), De Giosa (T), Dianda (T), Camillucci (S). Angoli: 5-8. Recuperi: 0’ pt, 2’ st. Spettatori 1.200 circa (738 paganti, 286 abbonanti, incasso 12.598,25 euro).

Al Campo Italia tra Sorrento e Ternana finisce zero a zero. Nell’ambiente rossonero alla vigilia ci si sarebbe aspettato qualcosa in più dallo scontro con la capolista che arrivava a Sorrento reduce dall’aver conquistato un solo punto negli ultimi due incontri giocati sul terreno amico contro due formazioni di bassa classifica come Spal e Monza. Invece gli umbri si sono rivelati più coriacei e determinati dei rossoneri, si sono impossessati immediatamente del comando delle operazioni e non hanno mai dato l’impressione di essere in difficoltà contro un Sorrento che ha pagato più del dovuto l’assenza in mezzo al campo dello squalificato Zanetti, sostituito da un Beati che ancora una volta non è riuscito ad incidere sulle sorti dell’incontro.
Alla fine il portiere più impegnato è risultato essere Rossi con sei interventi contro uno del rivale Ambrosi. La Ternana si è resa subito pericolosa al 3’ con un colpo di testa di Litteri parato da Rossi. Sulla risposta Croce crossava in mezzo dalla sinistra per Ginestra che non riusciva ad intercettare il pallone perché trascinato a terra da Pisacane ma l’arbitro Fabbri faceva segno di proseguire. Dopo quest’azione, per un lungo periodo si è vista solo la Ternana che è andata più volte al tiro con conclusioni dalla distanza soprattutto con Miglietta e Giacomelli. Il Sorrento allentava la pressione solo dopo la mezzora andando al tiro con un calcio di punizione di Bondi bloccato da Ambrosi, con Carlini che si vedeva murare la conclusione da Pisacane (41’) e con Croce che sempre dal limite sfiorava il palo allo sinistra di Ambrosi (43’).
Visto come era finito il primo tempo si sperava in un calo della Ternana nella ripresa, gli umbri invece reggevano egregiamente continuando a tenere il pallino del gioco e le sostituzioni di Bondi con Corsetti e  di Ginestra con Scappini non sortivano alcun effetto. Ambrosi restava inoperoso, mentre Rossi era chiamato in causa dai tiri di Sinigaglia, Fazio, Miglietta e Giacomelli. Nei minuti conclusivi gli umbri reclamavano anche un calcio di rigore per un fallo di Bonomi su Pisacane ma l’arbitro giustamente concedeva solo una punizione da fuori area.  

Share/Bookmark

America’s Cup iniziati gli allenamenti

I team riuniti a Napoli per iniziare gli allenamenti in vista dell’AC World Series. Nove equipaggi rappresentanti sette nazioni pronti a darsi battaglia

Napoli, 3 aprile 2012 – Velisti di tutto il mondo si stanno radunando a Napoli per dare inizio agli allenamenti in vista delle regate valide per la quarta tappa dell’AC World Series 2011/2012. Il Villaggio aprirà il 7 aprile e le sessioni di pratica si svolgeranno durante il week end di Pasqua. Le regate avranno invece luogo tra l’11 e il 15 aprile.
A Napoli si daranno battaglia alcuni tra i sailing team più forti del mondo. L’evento potrà contare sulla presenza di nove barche, provenienti da sette nazioni. Saranno della partita Luna Rossa Challenge, con due barche i cui skipper saranno resi noti domani, 4 aprile; Artemis Racing, con lo skipper Terry Hutchinson; China Team, con lo skipper Fred Le Peutrec; Emirates Team New Zealand, con lo skipper Dean Barker; Energy Team, con lo skipper Yann Guichard; Oracle Racing con due barche, guidate da James Spithill e Darren Bundock; Team Korea, con lo skipper Nathan Outteridge.
Si attendono regate estramamente combattute, specie in virtù della situazione di classifica che vede Oracle Racing ed Emirates Team New Zealand, separati da un solo punto dopo i primi tre appuntamenti dell’AC World Series 2011-2012.
La già ricca entry list include ora un numero di talenti ancor maggiore. I team infatti si sono rinforzati ingaggiando nuovi velisti: “Penso che saranno diversi gli equipaggi competitivi: sarà molto più dura rispetto alle regate dello scorso anno”, ha dichiarato lo skipper di Emirates Team New Zealand, Dean Barker.
Mentre due equipaggi di Luna Rossa Challenge si uniranno alla flotta, altri due equipaggi protagonisti della passata stagione hanno annunciato il loro forfait. I francesi di Team Aleph si sono ritirati ufficialmente dall’AC World Series e dalla 34ma America’s Cup. Gli spagnoli di Green Comm Racing hanno invece informato il direttore della regata, Iain Murray, che non saranno presenti nelle acque di Napoli.

Share/Bookmark

Sorrento alla ricerca della prima vittoria sulla Ternana

martedì 3 aprile 2012 0 commenti


Finora, nella loro storia, Sorrento e Ternana si sono incontrate in sette occasioni e il bilancio e di tre vittorie degli umbri, quattro pareggi e nessuna vittoria del Sorrento. Nove le reti segnate dai rossoverdi, sei quelle rossonere.
I quattro incontri giocati al Liberati hanno fatto registrare due vittorie della Ternana entrambe per 2-1 nel 1971-72 e nel 2008-09 e due pareggi a reti bianche nel 1985-86 e in questo campionato. La terza vittoria la Ternana l’ha ottenuta al San Paolo nel 1971-72 ancora per 2-1 (reti di Fernando Benatti e Mario Russo per gli umbri, Salvatore Albano per il Sorrento).
I due incontri giocati al Campo Italia si sono conclusi entrambi con un risultato di parità. 1-1 il 26 gennaio del 1986 con reti di Pippo Contino per il Sorrento e Armando Rizzo per la Ternana. 2-2 il 21 settembre 2008 con reti di Guido Di Deo e Stefano Scappini per la Ternana e di Federico Giampaolo e Cristian Agnelli per il Sorrento. 

Share/Bookmark

Pronti a sfidare la capolista


Domani pomeriggio al Campo Italia inizio ore 14.30 andrà in scena il big match del girone A della Prima Divisione tra Sorrento e Ternana. I rossoneri rinfrancati dal successo eterno sul Lumezzane si apprestano ad a ricevere la capolista con il fiero proposito di assestarle la mazzata definitiva dopo che i rossoverdi nei due ultimi incontri giocati sul proprio campo sono riusciti a raccogliere soltanto un punto sui sei in palio.
Gennaro Ruotolo dovrà fare a meno di tre titolari, gli squalificati Nocentini e Zanetti e l’infortunato Basso, ma recupera Di Nunzio, Bonomi e Sabato. La squadra rossonera tra ieri e oggi ha svolto due sedute non molto intense pensando soprattutto a ricaricare le batterie per poter dare il meglio di se nei novanta minuti di gioco.
Lo schieramento adottato da Ruotolo sarà il consueto 4-4-2 con Rossi tra i pali, linea difensiva con il capitano Vanin a destra che raggiunge le 150 partite in maglia rossonera, Terra e il rientrante Di Nunzio al centro, Bonomi a sinistra. In mediana mancando Zanetti, Camillucci sarà affiancato da uno tra Niang e Beati, stando alle ultime prestazioni Abdou dovrebbe essere il preferito, ma non è escluso che Ruotolo decida invece di schierare Beati. Sulle ali, assente Basso i due preferiti dovrebbero essere Croce e Bondi con Corsetti che partirebbe dalla panchina. La coppia di attacco dovrebbe essere costituita da Carlini e dal capocannoniere del torneo Ciro Ginestra con l’ex Scappini in panchina.

Share/Bookmark

Ternana: Carcuro e Nolé out, Danti e Bernardi in dubbio


(Fonte: Sporterni.it) – Problemi di infermeria per l’allenatore della Ternana Domenico Toscano in vista della gara con il Sorrento in programma domani pomeriggio, mercoledì 4 aprile, allo Stadio Italia con inizio alle ore 14.30.
Fuori causa gli infortunati di domenica scorsa, nel corso del match pareggiato con il Monza, vale a dire Carcuro (problema muscolare) e Nolé (distorsione alla caviglia)(nela foto di Lorenzo Pulcioni). Ieri pomeriggio non si sono allenati neanche Danti e Bernardi, per quest'ultimo c'è da smaltire la contusione al ginocchio rimediata contro i brianzoli.
Danti e Bernardi sono stati comunque convocati per la partita con i rossoneri. Fuori causa ancora il difensore Chianello. L'allenatore dei rossoverdi riavrà però Pisacane in difesa e Dianda per il centrocampo. I due hanno scontato la squalifica, anche se il difensore dovrà muoversi con cautela visto l'infortunio riportato con la Spal alla caviglia.
I rossoverdi scenderanno in campo con il consueto 3-4-3. Questo l’undici più probabile: Ambrosi in porta; linea difensiva formata da Fazio, Pisacane e Ferraro; a centrocampo Dianda, Miglietta, Cejas e Gotti; per il tridente offensivo Danti è il sostituto naturale di Nolé ma potrebbe adattarsi a destra anche Giacomelli. A meno che, con il recupero di Bernardi potrebbe essere spostato più avanti Dianda. In mezzo Docente o Litteri, a sinistra inamovibile Sinigaglia. Tutte ipotesi naturalmente visti i problemi fisici di diversi rossoverdi. Questi comunque i 19 convocati da Mimmo Toscano: Ambrosi, Virgili, Ferraro, Fazio, De Giosa, Pisacane, Arrigoni, Miglietta, Della Penna, Dianda, Cejas, Camillini, Bernardi, Gotti, Docente, Litteri, Giacomelli, Danti e Sinigaglia.

Share/Bookmark

"Il Sorrento può battere la Ternana. Ma gli arbitri..."

Il vicepresidente Gambardella: "Anche a Lumezzane siamo stati gravemente danneggiati, ora basta"

di Salvatore Dare

“Contento per la vittoria di Lumezzane che ci ha rilanciato definitivamente, soddisfatto per la prestazione di carattere della squadra contro un avversario di qualità che poteva accorciare il divario per raggiungere i playoff e fiducioso per la partita di domani contro la Ternana”.
Vigilia importante quella del Sorrento che dopo aver strappato tre punti nella trasferta di Lumezzane domani attende al campo Italia la capolista. Ed Attilio Gambardella si fa portavoce dell’entusiasmo che si respira in casa costiera: “Ci attende una partita importante – spiega il vicepresidente -. La Ternana è prima in classifica, meritatamente, ed è favorita per la promozione diretta in serie B. Ma il Sorrento ha tutte le carte in regola per fare bene e vincere la gara. La squadra ha dimostrato di essere solida e di possedere tutte le qualità morali e tecniche per continuare a rincorrere l’obiettivo stagionale dei playoff”.
Si spera solo in un arbitraggio all’altezza della situazione “perché – sottolinea il vicepresidente rossonero – anche domenica a Lumezzane siamo stati gravemente danneggiati. L’arbitro ci ha annullato un gol regolarissimo con Carlini. Non me ne capacito ancora. Non si è capito perché non ci ha assegnato la rete. In campo i calciatori del Lumezzane, dopo il gol, si stavano addirittura preparando per riprendere il gioco con il calcio d’inizio. Un segnale del fatto che anche loro non avevano riscontrato irregolarità nel gol di Carlini. Purtroppo con Borriello il Sorrento non è fortunato. Fu lui a dirigere il derby con il Benevento ammonendo ben 7 nostri calciatori a fronte di soli 2 gialli per i giallorossi. Sia chiaro, non vogliamo fare vittimismo ma le cose vanno dette in maniera inequivocabile. Gol annullato nel pareggio col Pisa, rete irregolare assegnata nella sconfitta di misura Taranto, le tante ammonizioni contro il Benevento, il rigore non assegnato contro il Carpi…chi più ne ha più ne metta. Ci auguriamo che le cose cambino presto perché il Sorrento è una società modello e merita rispetto”.
Chiusura dedicata a Paulinho, bomber del Sorrento dell’anno scorso (attualmente al Livorno) e ieri premiato dall’Aic per i 24 gol segnati in costiera la passata stagione. “Un grandissimo calciatore e un grandissimo uomo – conclude Gambardella jr -. Anche in serie B sta dimostrando il suo indiscusso valore. Resterà sempre nei nostri cuori e, non lo nascondo, ogni volta che gioca con il Livorno lo seguiamo con simpatia facendo il tifo per lui”.

Share/Bookmark

Luna Rossa, domani la presentazione dell’equipaggio


Scatterà ufficialmente nella tarda mattinata di domani, da Palermo l'avventura di Luna Rossa Challenge, nella nuova edizione dell'America's Cup di vela, il cui atto finale è in programma nella baia di San Francisco, a settembre dell'anno prossimo.
Il team di Patrizio Bertelli verrà presentato nel Circolo della vela Sicilia, a Mondello, sulla spiaggia liberty dei palermitani. Ci saranno il patron della Luna e il presidente del sodalizio che farà da guidone al team, Agostino Randazzo.
L'esordio dell'unico consorzio italiano in grado di lanciare la sfida al defender Oracle racing di Larry Ellison, re dei software e tra gli uomini più ricchi del mondo - l'unico in grado di interrompere nel 2010 l'egemonia di Alinghi - è previsto la prossima settimana, a Napoli, nella prima delle due tappe italiane degli America's cup world series. La sfida di Luna Rossa, come è stato sottolineato nei mesi scorsi, nasce da un accordo sottoscritto con il sindacato di Emirates team New Zealand, fra i più accreditati a contendere il prestigioso trofeo agli statunitensi guidati proprio da un 'kiwi', l'ormai leggendario Russell Coutts, che di Coppe America ne ha vinte addirittura quattro.
"Vorrei giocarmi la coppa con Oracle Racing, padrone di casa, dopo aver battuto i neozelandesi e soprattutto aver messo fuori la svedese Artemis, capitanata da Paul Cayard", dice il patron di Luna Rossa che sulla scelta di partecipare nuovamente alla competizione dichiara. "La vera motivazione è il senso d'orgoglio e di appartenenza. Dopo la terza sfida di Valencia nel 2007, pensavo si fosse chiusa un'era. Poi c'è stata l'annosa questione Alinghi-Oracle che ha cambiato costi, modi e tempi. Noi di Prada nel frattempo ci siamo quotati alla borsa di Hong Kong portando a casa dei bei soldi: come facevo a dire di no a chi mi tirava la giacca? Siamo un marchio del Made in Italy, la coppa prevede quattro appuntamenti propedeutici in Italia...così è scattata la molla".

Share/Bookmark

Stadio Italia, Approvato il progetto di ampliamento e riqualificazione

Via libera dalla Soprintendenza al progetto di ampliamento e di riqualificazione dello stadio Italia di Sorrento. Tra le novità, una tribuna centrale coperta che sarà dotata di un'ampio spazio dedicato a giornalisti e operatori televisivi, una nuova tribuna sul lato nord e l'allargamento del terreno di gioco per complessivi 105 metri di lunghezza e 65 di larghezza.
Nel progetto, anche un nuovo impianto di illuminazione che permetterà, secondo le norme della federazione, le riprese televisive in notturna.
"Le panchine verranno spostate nel lato opposto rispetto all'attuale collocazione - spiega il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo - e all'esterno sarà creato un percorso per gli ingressi ai vari settori, in modo da non isolare le strutture alberghiere durante le partite".
"Il primo obiettivo relativo al campo Italia è stato raggiunto - ha proseguito Cuomo - Ora è necessaria una pianificazione finanziaria relativa ai circa 5 milioni e 500 mila euro necessari per gli interventi. Pertanto sarà avviata una analisi finalizzata al reperimento di fondi, che non dovrebbero gravare sul patto di stabilità del Comune. L'auspicio è che per la fine del campionato si possa procedere all'appalto dei lavori".

Share/Bookmark

America’s Cup: oggi tutte le barche a Napoli


È quella di Team Korea la prima imbarcazione messa in mare sullo specchio d’acqua antistante il lungomare di Napoli. Entro stasera saranno nel capoluogo partenopeo tutti i catamarani che si sfideranno nella tappa delle World Series di America’s Cup, che prenderà il via l’11 aprile. Il team coreano svolgerà oggi il primo allenamento in mare, provando il percorso di gara e allungandosi fino a Castel dell’Ovo.
Tutto pronto intanto negli stand e nelle strutture all’interno della Villa Comunale, che ospiteranno il villaggio. Oltre 500 i giornalisti accreditati per quella che il presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro definisce “un’occasione mondiale per valorizzare Napoli e la sua provincia. Abbiamo dimostrato che si può diffondere nel mondo l’immagine di una Napoli diversa da quella dei rifiuti, e che con la sinergia tra gli enti siamo riusciti a compiere questo mezzo miracolo, nel quale molti non credevano”.
Cesaro aggiunge: “Non ci fermeremo qui, a cominciare dall’anno prossimo quando ci sarà la seconda tappa delle World Series. Gli americani – spiega – sono molto soddisfatti, vedono che procediamo alla grande”. Il presidente dell’Unione industriali di Napoli Paolo Graziano parla di americani entusiasti: “In noi – dichiara – hanno trovato grande professionalità, da parte di tutte le istituzioni coinvolte. Sarà una bella sfida”.
Occhi puntati sull’unico equipaggio italiano, quello di Luna Rossa, che avrà a disposizione due imbarcazioni così come i detentori della coppa, il team Oracle. All’interno degli stand, spiega inoltre Cesaro, troveranno spazio anche i 25 Comuni costieri della provincia di Napoli, per l’esposizione delle eccellenze campane. Imprese, ma anche circoli sportivi, in particolare velici.
Cesaro applaude inoltre all’intenzione, manifestata dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris, di insistere sulla pedonalizzazione del lungomare partenopeo anche dopo l’evento: “Via Caracciolo libera mi piace moltissimo – dichiara – chiederò al sindaco di continuare su questa strada, magari rilanciando l’area con ristoranti e chalet”.

Share/Bookmark

Sorrento-Ternana a Michael Fabbri di Ravenna


Il big match della trentesima giornata del campionato di Prima Divisione girone A tra Sorrento e Ternana in programma al Campo Italia di Sorrento, domani pomeriggio, mercoledì 4 aprile  2012, con inizio alle ore 14.30 sarà diretto dal signor Michael Fabbri della sezione di Ravenna. Gli assistenti saranno Maurizio De Troia di Termoli e Giuseppe Grillo di Molfetta.

Michael Fabbri è nato a Faenza l’8 dicembre 1983 e nella vita di tutti i giorni svolge la professione di geometra ed è alla terza stagione in Can Pro, esordio il 13 settembre 2009 nella gara di Seconda Divisione Rodengo Saiano-Mezzocrona 2-1. L’esordio in Prima Divisione è avvenuto il 6 dicembre 2009 con l’incontro Figline-Foligno (4-2)

In totale, finora, ha diretto 50 incontri in Lega Pro. Quest’anno ha già diretto 17 incontri, 12 di Prima Divisione, e 5 di Seconda Divisione. Le sue direzioni hanno fatto registrare 17 vittorie delle ospitanti (34%), 21 pareggi (42%) e 12 vittorie delle viaggianti (24%).L’arbitro romagnolo finora ha decretato 11 rigori (0.22 a partita) e 23 espulsioni (0.46 a partita).

Nel campionato in corso il Sorrento è stato già diretto da Fabbri nell’incontro giocato a Foggia il 27 novembre 2011 terminato con il risultato di 1-1. Aprì le marcature il Sorrento con una rete di Ciro Ginestra al 51’ ma appena un minuto dopo arrivò il gol del pareggio di Agodirin. In precedenza l’arbitro romagnolo aveva diretto il Sorrento in altre due occasioni, entrambi nello scorso torneo: il 31 ottobre 2010 quando si giocò Lumezzane-Sorrento terminata con la vittoria dei rossoneri per 1-2 (2' Erpen, 51' Calliari, 88' Paulinho) e il 10 aprile 2011 Pavia-Sorrento 5-4 [15', 72' e 89' Paulinho (S), 21' e 75' Eusepi (P), 38', 46' pt e 53' Ferretti (P), 93' De Giosa (S)].
Fabbri finora non ha mai diretto incontri di campionato in cui era impegnata la Ternana.

Di seguito le altre designazioni arbitrali della trentesima giornata di campionato del girone A.

Benevento-Pavia: Pietro Dei Giudici di Latina (Raparelli-Agostini)
Como-Avellino: Filippo Giorgetti di Cesena (Mandis-Viello)
Foggia-Spal: Cristian Brasi di Seregno (De Filippis-D'amato) 
Foligno-Viareggio: Daniele Martinelli di Roma 2 (D'albore-Calò)
Monza-Carpi: Simone Aversano di Treviso (Di Iorio-Pancrazi)
Pisa-Taranto: Francesco Castrignanò di Roma 2 (Di Vuolo-Servilio)
Pro Vercelli-Lumezzane: Giuseppe Cifelli di Campobasso (Iorizzo-Botosso)
Reggiana-Tritium: Fabio Giuseppe Giallanza di Catania (Alassio-Colella)

Share/Bookmark

Niente Ternana per Zanetti

lunedì 2 aprile 2012 0 commenti


Il giorno dopo l’importante successo sul Lumezzane il Sorrento è tornato ad allenarsi in preparazione al big match con la Ternana che si giocherà mercoledì pomeriggio al Campo Italia (inizio ore 14.30).
Erano presenti tutti i componenti la rosa di prima squadra tranne l’infortunato Simone Basso il cui impiego con la Ternana era stato escluso da Ruotolo già venerdì scorso. Più che di un vero e proprio allenamento si è trattato di una leggera sgambatura. Quelli che ieri sono scesi in campo a partire dal primo minuto hanno svolto solo un lavoro atletico defaticante compiendo alcuni giri di campo, gli altri hanno prolungato la seduta disputando una partitella su campo ridotto. Hanno preso parte alla partitella anche il portiere Rossi e l’allenatore Ruotolo.
La preparazione all’incontro con la Ternana proseguirà domani pomeriggio con l’allenamento di rifinitura a porte chiuse. Il Sorrento affronterà i rossoverdi privo degli squalificati Nocentini e Zanetti. Rispetto all’incontro con il Lumezzane Ruotolo avrà a disposizione Di Nunzio, Bonomi e Sabato che rientrano dopo aver scontato le squalifiche.

Questa la situazione degli ammoniti in casa rossonera:
8 - Di Nunzio, Bonomi.
6 – Nocentini.
5 – Carlini, Ginestra, Bondi.
4 - Camillucci, Croce, Vanin, Basso, Terra, Sabato, Zanetti.
3 - Corsetti, Rossi. (in diffida)
1 - Niang, Beati, Scappini.
0 - Romeo, Maritato, Chiodini.

Share/Bookmark

Lumezzane-Sorrento 0-1 Highlights

Il Sorrento ottiene tre punti importantissimi nella corsa verso i playoff battendo il Lumezzane con un gol di Corsetti in zona Cesarini. Rivediamo i momenti salienti dell'incontro attraverso gli highlights di Brescia TV e della Rai.







Share/Bookmark

150 volte Vanin

Il big match del girone A della Prima Divisione tra Sorrento e Ternana, che andrà in scena mercoledì pomeriggio al Campo Italia (inizio ore 14.30), sarà particolarmente importante per Ronaldo Vanin, che in tale occasione raggiungerà il traguardo delle 150 presenze in campionato con la maglia rossonera.
Bisogna avvertire che il conteggio appena esposto tiene conto solo degli incontri della regular season, se teniamo conto anche delle due semifinali playoff giocate dal Sorrento con il Verona nella passata stagione Vanin ha già raggiunto le 150 presenze la scorsa settimana nell’incontro con il Viareggio.
Centocinquanta presenze rappresentano un traguardo importante per il laterale brasiliano approdato in costiera nell’estate del 2007 subito dopo la promozione in C1 dei rossoneri. Vanin che aveva giocato gli ultimi mesi al Manfredonia fu uno dei primi rinforzi di quel Sorrento affidato a Provenza. Fu preso per giocare da esterno di centrocampo, ma quando Morgia subentrò a Provenza fu arretrato sulla linea dei difensori ruolo che occupa attualmente. Negli anni è diventato una pedina insostituibile della formazione rossonera saltando pochissime partite ed ha saputo conquistarsi l’affetto dei tifosi sorrentini per i quali è semplicemente Ronnie. Dopo la partenza di Nicodemo gli è stata affidata la fascia di capitano.

Share/Bookmark

Aspettando l’America’s Cup


Visto dal Golfo, sotto un sole già caldo e la brezza da ponente, lo skyline sullo sfondo assomiglia alla curva di un gigantesco stadio, che si estende da Posillipo al lungomare di via Caracciolo. È questo l’incantevole spettacolo che ammireranno i velisti della America’s Cup, prendendo il largo dai pontili colorati della Rotonda Diaz. Lupi di mare, reduci dagli orizzonti sconfinati della Nuova Zelanda, dalle onde scure e maestose dell’Atlantico, dalle corride all’ultima bolina al largo di Valencia e adesso in rotta verso Napoli con l’intima convinzione d’averle viste già tutte. Invece il Golfo li stupirà: per i suoi effetti speciali da stadio a cielo aperto e per la rara ebbrezza della navigazione sotto costa, che avvolgerà come un gomitolo invisibile velisti e spettatori.
Mai così vicini. Il percorso delle regate è disegnato per favorire il bagno di folla, fin dalla partenza a pochi metri dal molo Luise. Provarlo in anteprima, a bordo dell’ultimo modello di Apreamare, lo Smeraldo 45 appena uscito dagli storici cantieri di Torre Annunziata, è stata un’esperienza speciale anche con i motori accesi. Manetta spinta sui 32 nodi, a cavallo delle onde. Ma questi bolidi della vela moderna potranno raggiungere perfino i 40, se il libeccio di metà aprile farà bene il suo lavoro.
 Li chiamano catamarani: cinque uomini di equipaggio e la possibilità di ospitare un passeggero, durante le regate. Invidiato, certo, però dovrà avere i nervi davvero saldi, perché le imbarcazioni in corsa nella tappa napoletana della America’s Cup sono il top della velocità, non del comfort. Missili sull’acqua, lunghi 45 piedi e con una stazza di 1400 chili: ultraleggeri, in grado di planare sul traguardo (dopo due miglia e mezzo di gara) nell’affannoso respiro di un travolgente quarto d’ora. Tanto dureranno le regate di “match race”, quelle uno contro uno, che dai tempi di Azzurra in poi - passando per il Moro di Venezia, Luna Rossa e Mascalzone Latino - hanno rispolverato la tradizione di un popolo di navigatori. Di più, fino a 40’, potranno invece durare le sfide di flotta: tutti contro tutti, un turbine di vele e colori che esalterà le grandi capacità dei marinai.
La formula dell’America’s Cup prevede entrambe le prove, che si svolgeranno sullo stesso percorso. Le barche, salvo in caso di mare molto grosso, non saranno mai tirate a secco e resteranno ormeggiate al riparo delle scogliere alla Rotonda Diaz. Ed è da lì che scatteranno le gare, quasi a portata di mano del pubblico. La boa di partenza sarà infatti sistemata dagli organizzatori a ridosso di via Caracciolo, dove si svilupperanno le emozionanti procedure tattiche (5’ senza respiro e margine d’errore) che precedono in ogni regata il colpo del cannone. Scattare avanti, di bolina, sarà fondamentale. Prua in direzione del Castel dell’Ovo, dove in poco più d’un minuto i catamarani dovranno essere pronti per la prima virata, già decisiva. Ma il bello arriva dopo: altra passerella davanti al lungomare e vele a tutto vento verso Posillipo a caccia del “Mark” numero 3, a pochi metri dai terrazzi bianchi di villa Rosbery. Vista privilegiata per il presidente Giorgio Napolitano, se lo vorrà. Come nella tribuna vip di uno stadio, che avrà questa volta la capienza record di una intera collina. Basta affacciarsi, per ammirare lo show.
All’ombra di Posillipo si svolgeranno infatti le fasi più convulse delle regate. Otto o nove i passaggi previsti, avanti e indietro, da modulare sulle condizioni del mare e del vento. I catamarani si daranno battaglia ad altissima velocità. E navigando sotto costa è più forte il rischio di qualche ribaltamento: niente di grave, elettrizzante pure quello per gli spettatori. Ma l’insidia maggiore per i lupi di mare sarà un’altra: visibile solo a chi si troverà sulle barche. Tutto il percorso, come da regolamento, sarà delimitato da un invalicabile limite virtuale, da cui i regatanti non potranno mai uscire. Niente boe, in questo caso. Saranno dei segnali luminosi a bordo a suggerire l’immediato cambio di rotta, per evitare la penalità. Altre virate in vista, insomma: ne guadagnerà lo show.
 Il mare era calmo, ieri a Posillipo, per la gioia di qualche appassionato della canoa e dei pescatori. Ma lo stesso specchio d’acqua, durante i giorni di regata, si trasformerà nel campo di gara dei velisti più bravi del mondo: finalmente di nuovo a Napoli. Non succedeva dai tempi dei Giochi italiani del 1960, comunque un gradino più alto rispetto a questa Coppa America. Però che spettacolo: l’ultima boa verrà piazzata davanti alla tribuna Caracciolo, difficile immaginare un traguardo più bello. È lo stadio del Golfo che riapre. Via col vento.

Share/Bookmark

Folgore vincente anche all’Atigliana

domenica 1 aprile 2012 0 commenti


Ennesimo successo per la Folgore Massa di Mister Russo e capitan Ruggiero che all'esordio nel Palazzetto dello Sport dell’Atigliana, dove dovranno essere disputate le ormai matematicamente certe gare dei play-off per la serie B, batte per 3 a 0 il Volley Battipaglia (parziali 25-17, 25-20, 25-14) inanellando la diciannovesima vittoria sulle venti gare disputate. La Folgore Massa ha disputato un’eccellente partita lasciando pochissimo spazio agli avversari che ad un certo punto sono apparsi rassegnati alla sconfitta. Prima dell'inizio è stato osservato un minuto di raccoglimento con grandi applausi in memoria di Vigor Bovolenta al quale era stata dedicata anche le maglietta usata nel riscaldamento. 
Gli avversari della Tya Marigliano continuano a restare in scia avendo superato per tre set a zero la Pallavolo 2000. Alla ripresa del campionato dopo la pausa pasquale le due contendenti giocheranno entrambe in casa; la Folgore Massa con l’Olimpo Napoli, il Tya Marigliano con la Volleyball Aversa. 

Share/Bookmark

Vinaccia trionfa a Torregrotta

Luigi Vinaccia su Osella PA 9 con motore Honda da 2000 cc, ha vinto il 17° Slalom Torregrotta – Roccavaldina, seconda prova del Campionato Italiano valida per il Trofeo Italiano Centro sud e per la Coppa Italia sesta Zona, organizzata dall’AC Messina e promossa dal locale Gianfranco Cunico Club.
Il pilota santagatese ha dominato le due manche che ha disputato, facendo registrare il miglior tempo nella prima, in 2 minuti 38 secondi e 59 centesimi. Per il portacolori della Campobasso Corse si tratta della sesta vittoria sui 3,5 Km che uniscono Torregrotta a Roccavaldina. Un successo in una gara che Vinaccia ama particolarmente che segue quelli del 2001, 2004, 2007, 2008 e 2010.
“La manche più impegnativa è stata la seconda quando si è alzata la temperatura ed ho dovuto optare per delle mescole di gomme diverse ed ho anche commesso un errore. La vettura ha funzionato a dovere in tutti e due i passaggi di gara” è stata la dichiarazione del vincitore al traguardo. Con il successo assoluto Vinaccia ha collezionato anche quello di gruppo Sport Prototipo. Il direttore di gara ha interrotto la terza manche quando mancavano ancora al via gli ultimi concorrenti. La decisione è stata presa dal direttore per motivi di sicurezza sull’allineamento di partenza.
Secondo gradino del podio per il secondo anno consecutivo per l’altro sorrentino, Sebastiano Castellano al volante della Radical spinta da motore Suzuki curata dalla Progetto Corse. “È stata decisiva la scelta di gomme nella seconda manche che mi ha permesso di recuperare terreno nei confronti dei diretti avversari” ha commentato il pilota che dopo il primo passaggio occupava la quarta posizione. Terza piazza per il palermitano della Catania Corse Fabrizio Minì, anche lui al volante della Radical, con la quale nella prima manche ha ottenuto il secondo posto. “Sapevo che Viinaccia era inarrivabile, perché oltre che eccellente pilota dispone anche di un motore da 2000 cc.. Nella prima manche ho commesso qualche imprecisione” sono state le parole di Minì, primo pilota siciliano in classifica, che nonostante una seconda salita in attacco non ha potuto contenere l’attacco di Castellano. Quarta piazza per il giovane trapanese Salvatore Arresta che ha condotto brillantemente tra i birilli la VST3 spinta da motore Kawasaki, monoposto derivata dalla velocità su terra, che si è rivelata agile nella guidata corsa messinese, anche se un po’ ballerina. Quinto posto per il trapanese di Erice Giuseppe Peraino al volante anche lui della Radical con i colori della Catania Corse, molto costante nelle due manche disputate. Sesta piazza con successo nel gruppo Prototipi per il primo dei piloti messinesi, il sempre brillante brolese Francesco Lombardo su Fiat 126 con motore Suzuki, che ha avuto la meglio nel duello con la A 112 del diretto rivale ligure Alessandro Polini, grazie al miglior tempo nella prima manche. Polini, migliore nel secondo passaggio, ha tagliato il traguardo in ottava posizione. Settimo posto invece, per il messinese della T.M. Racing Francesco Schillace, nonostante alcune modifiche d’assetto operate sulla biposto Elia Avrio dopo la prima manche. Nona posizione per un altro alfiere T.M. Racing, Antonino Bellinghieri apparso molto aggressivo sulla Fiat 126 prototipo. Top ten completata dallo sfortunato Salvatore Castellano, tradito al via della seconda manche dalla sua Radical che si è ammutolita, grazie al tempo del primo passaggio il driver Progetto Corsa si è piazzato al decimo posto.
Affermazione nell’affollato e combattuto gruppo speciale per l’esperto e mai domo pilota messinese di Novara di Sicilia Alfredo Giamboi, che ha usato la sua vasta esperienza per imporsi con l’inseparabile Fiat X1/9. Gruppo GTI a favore dell’agile Renault Clio RS Cup condotta dall’abile catanese Giuseppe Messina, mentre il successo in gruppo A se lo è assicurato il pilota e preparatore messinese Salvatore Caristi al volante della Peugeot 106. In gruppo N vittoria per l’agrigentino di Sciacca Ignazio Bonavires, che ha ottenuto il miglior riscontro nella seconda manche con la Peugeot 106. Il pilota di Rometta Marea Carmelo Mondo si è imposto tra le vetture VSO con la Renault Clio Williams. Ha portato nella sua Messina la Coppa di gruppo Racing Start (vetture di serie) Stello Cariolo, molto divertito dalla sua gara con la Fiat Cinquecento Sporting. Ad aprire la competizione è stato un passaggio sul tracciato di gara della Opel Kadett GSI dell’indimenticato Pietro Barberi lo sportivo ed appassionato pilota locale scomparso martedì scorso per un malore.

Classifica dei primi 10:
1. Luigi Vinaccia (Osella PA 9 Honda) punti 158,69;
2. Castellano Sebastiano (Radical) p. 160, 69;
3. Minì (Radical) p. 163,23;
4. Arresta S. (VST3 Suzuki) p. 164,51;
5. Peraino (Radical) p. 168,66;
6. Lombardo (Fiat 126 Suzuki) p. 169,27;
7. Schillace (Elia Avrio) p. 171,87;
8. Polini (Autobianchi A112) p. 172,32;
9. Bellinghieri (Fiat 126) p. 173,33;
10. Castellano Salvatore (Chiavenuto Suzuki) p. 174,67.

Calendario Campionato Italiano Slalom 2012: 25/03 27° Maxislalom Salerno – Croce di Cava (SA); 01/04 17° Slalom Torregrotta – Roccavaldina (ME); 06/05 6° Slalom Casalborgone – Aramengo (AT); 20/05 20° Slalom Città di Campobasso (CB); 09/06 45° Susa – Moncenisio (TO); 08/07 7° Maxislalom Colle San Bartolomeo (IM); 28/07 13° Slalom Città di Osilo (SS); 11/08 9° Slalom Città di Santopadre (FR); 16/09 10° Slalom dell’Agro Ericino (TP); 30/09 5° Slalom Città di Bolca (VR)

Share/Bookmark

Vota il miglior rossonero in Lumezzane-Sorrento

Un gol di Corsetti all' 89' permette al Sorrento di battere il Lumezzane vendicando la sconfitta del girone di andata quando erano stati i lombardi ad espugnare il Campo Italia. Adesso però è già tempo di pensare al big match con la Ternana di mercoledì pomeriggio che potrebbe rilanciare ulteriormente le ambizioni dei rossoneri. Nel frattempo dai il tuo voto per stabilire chi è stato il migliore con il Lumezzane


  
pollcode.com free polls 

Share/Bookmark

Miracolo Corsetti, il Sorrento passa a Lumezzane

LUMEZZANE - SORRENTO 0-1

LUMEZZANE (4-3-1-2): Brignoli; Diana, Luciani, Giosa, Pini; Finazzi, Sevieri (80’ Faroni), Dadson; Baraye (80’ Antonelli); Ferrari, Gasparetto (65’ Inglese). A disposizione: Pascarella, Djengoue, Guagnetti, Balde. All.: Nicola.
SORRENTO (4-3-3): Rossi; Vanin, Terra, Bondi, Romeo; Croce (91’ Niang), Zanetti, Camillucci; Carlini (87’ Corsetti), Ginestra (81’ Beati), Scappini. A disposizione: Chiodini, Maritato, Catapano, Breglia. All.: Ruotolo.
Arbitro: Borriello di Mantova. Assistenti: Fazio e Olivieri.
Rete: 89’ Corsetti (S).
Ammoniti: Zanetti (S), Ginestra (S), Gasparetto (L), Diana (L), Corsetti (L). Espulsi: Giosa (L) per doppia ammonizione. Recuperi: 0'e 4'

Dobbiamo dirlo onestamente, visto come si erano messe le cose in settimana, eravamo convinti che oggi sarebbe stata un’impresa già ottenere un pareggio, figurarsi la vittoria, anche se una piccola speranza c’era sempre. Ed invece il Sorrento è riuscito ad imporsi lo stesso, nonostante le cinque assenze e nonostante il solito Borriello (ma non dovevamo vederci più?) che ha annullato un gol a Carlini, che gli stessi cronisti avversari hanno definito regolarissimo.
L’inizio gara se vogliamo aveva confermato le nostre paure. Lumezzane all’attacco e Sorrento che pensa solo a limitare i danni. Baraye e Gasparetto si procurano due buone occasioni ma non riescono a trovare la zampata vincente. Col passare dei minuti il fuoco sacro dei giovani guidati da Nicola si è andato man mano spegnendo e la partita è diventata equilibrata. Prima della fine del tempo il Sorrento si affaccia in area avversaria con una conclusione di Ginestra ben controllata da Brignoli.
Inizia la ripresa e subito ci si accorge di un Sorrento più intraprendente. Passano meno di due minuti e su un traversone di Bondi dalla sinistra la palla attraversa tutta l’area finendo a Carlini che di testa mette in gol. Borriello inspiegabilmente annulla ed è un miracolo i rossoneri riescano a controllare la rabbia per questa ennesima ingiustizia. I rossoneri ci riprovano dopo poco, questa volta il cross di Vanin arriva dal versante opposto: Ginestra controlla magistralmente e batte a rete sfiorando il palo a portiere battuto. Ginestra ci prova nuovamente al 65’ ma questa volta il suo tiro e ribattuto da un difensore.
Iniziano le sostituzioni ed entrambe le squadre sembrano volersi accontentare del risultato di parità Si arriva così ai minuti finali e Ruotolo nel tentativo di congelare il risultato di parità toglie prima Ginestra, mandando in campo Beati, e poi Carlini sostituendolo con Corsetti che era rimasto fuori dalla formazione iniziale in quanto in non perfette condizioni. Corsetti non fa nemmeno in tempo ad entrare che su un rilancio di alleggerimento della difesa rossonera il difensore abduano Giosa si lascia superare dal pallone consentendogli di presentarsi a tu per tu con Brignoli. L’attaccante rossonero non si lascia scappare l’occasione e scaraventa nel sacco il pallone artigliando tre punti pesantissimi che permettono al Sorrento di riportare a tre i punti di vantaggio sul Benevento e di preparare nel modo migliore il big match di mercoledì pomeriggio con la Ternana dove purtroppo mancherà Zanetti che dovrà scontare un turno di squalifica per cumulo di ammonizioni.

Share/Bookmark

Lumezzane-Sorrento alla radio


Nessuna diretta per l’incontro della ventinovesima giornata del girone A della Prima Divisione tra Lumezzane e Sorrento che andrà in scena oggi pomeriggio al Comunale di Lumezzane. Quest’anno l’asta per  i diritti di trasmissione delle partite del Lumezzane è andata deserta, lo stessa dicasi per il Sorrento.
L’incontro sarà però seguito da Radio Bresciasette (CLICCA QUI) che proporrà degli aggiornamenti del risultato. 

Share/Bookmark

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.