Ruotolo lancia Beati

sabato 10 marzo 2012 0 commenti

Reduce dalla sconfitta di Foligno il Sorrento prova a riprendere la marcia verso i playoff con la Spal privo dello squalificato Romeo e di Camillucci alle prese con il mal di schiena. Rispetto a sette giorni fa Ruotolo recupera capitan Vanin, Terra, Basso e Di Nunzio.
Il Sorrento, come in tutte le precedenti gare casalinghe, scenderà in campo con il consueto 4-4-2. Davanti a Gegè Rossi la difesa dovrebbe ritrovare l’assetto abituale con Vanin a destra, Nocentini e Terra centrali, Bonomi a sinistra. Al centro potrebbe trovar spazio anche Di Nunzio che giovedì ha giocato gli ultimi venti minuti dell’amichevole con la berretti ma accusava ancora qualche piccolo fastidio alla caviglia infortunata. Poco probabile l’utilizzo di Sabato che non ha demeritato nelle ultime uscite, ma ha meno propensione offensiva di Bonomi.
In mediana l’assente Camillucci sarà rilevato da Beati che andrà a far coppia con Zanetti, mentre sugli esterni agiranno Croce e il rientrante Basso. La coppia d’attacco dovrebbe essere costituita nuovamente da Carlini e Ginestra. In caso di necessità è sempre pronto Scappini autore di una tripletta nell’amichevole con la berreti. In panchina dovrebbero andare Chiodini, Di Nunzio, Sabato, Niang, Corsetti, Bondi e il già citato Scappini.

Share/Bookmark

Spal a Sorrento con il 4-5-1

La Spal arriva in costiera priva degli infortunati Pambianchi, Marchini e Mendy e degli squalificati Laurenti e Agnelli entrambi a segno domenica scorsa nel pareggio interno con il Carpi (2-2). Ricordiamo che Agnelli ha indossato la maglia rossonera nella stagione 2008-2009 collezionando 22 presenze e tre reti.
Sono 19 i convocati di Mister Stefano Vecchi per la trasferta di Sorrento: Arma, Bedin, Beduschi, Canzian, Capecchi, Castiglia, Cosner, Costantino, Fortunato, Ghiringhelli, Izzillo, Marconi, Migliorini, Piras, G. Rossi, P. Rossi, Taraschi, A. Vecchi, Zamboni. La squadra biancazzurra è partita ieri da Ferrara facendo tappa a Narni dove questa mattina ha svolto la rifinitura del sabato prima di raggiungere Sorrento.
Le assenze non influenzeranno il modulo, Vecchi è infatti fermamente intenzionato a riconfermare il 4-5-1. Uno schieramento molto abbottonato, con l’intento di impedire ai rossoneri di entrare in area. Davanti a Capecchi la coppia centrale dovrebbe essere composta da Zamboni e Alessandro Vecchi mentre sugli esterni saranno riconfermati Cosner e G. Rossi. Passando ai cinque di centrocampo, Bedin dovrebbe trovar posto davanti alla difesa con Migliorini e Castiglia ai lati, mentre sugli esterni agiranno Fortunato a destra e Paolo Rossi a sinistra. In avanti l’unica punta sarà il marocchino Rachid Arma finora autore di 14 reti, una in meno di Ginestra.
Riassumendo questa la probabile formazione della SPAL: Capecchi; Cosner, A. Vecchi, Zamboni, G. Rossi; Fortunato, Migliorini, Bedin, Castiglia, P. Rossi; Arma. All.: S. Vecchi. A disp.: Costantino, Beduschi, Ghiringhelli, Canzian, Piras, Taraschi, Marconi. In tribuna: Izzillo.

Share/Bookmark

America’s Cup Napoli: presentato il piano traffico

venerdì 9 marzo 2012 0 commenti

Presentato, a Palazzo San Giacomo, il piano straordinario della mobilità per l'America's Cup che si disputerà nel Golfo di Napoli dal 7 al 15 aprile. Il provvedimento sarà in vigore dal 26 marzo al 25 aprile e prevede una Zona a traffico limitato nell'area di Chiaia. Gli assessori non nascondono che sarà una situazione non facile da gestire

Gli assessori napoletani non si nascondono: la sfida che la città dovrà affrontare in occasione della Coppa America per quanto riguarda la mobilità non sarà una passeggiata. «È importante che i cittadini di Napoli e della Campania capiscano che per un mese, dal 26 marzo al 25 aprile, non sarà possibile attraversare in auto la città nella zona di Chiaia», spiega senza mezzi termini l'assessore comunale alla Mobilità, Anna Donati, presentando alla stampa il piano straordinario per l'America's Cup. Il dispositivo di traffico più importante, infatti, è la Zona a traffico limitato straordinaria che riguarderà l'area interessata dalla competizione velica, il cui perimetro è costituito da piazza Sannazaro, Corso Vittorio Emanuele, vico Trinità delle Monache, via Pasquale Scura, via Toledo, piazza Municipio, via Acton, via Partenope e via Caracciolo.
La Ztl eccezionale sarà in vigore per un mese, dal 26 marzo al 25 aprile, dal lunedì al giovedì dalle 7 alle 20 e dal venerdì alla domenica 24 ore su 24. Nel periodo delle regate, dal 7 al 15 aprile, la limitazione del traffico sarà in vigore tutti i giorni con orario ininterrotto. «Chiediamo ai napoletani e non solo la massima collaborazione e il massimo senso di responsabilità», ha aggiunto Donati, precisando che per ridurre i disagi è stato predisposto un piano straordinario per il potenziamento del trasporto pubblico.
Nel dettaglio, il piano prevede il potenziamento delle linee di autobus che attraversano l'area interessata (la 151 e la 154), alle quali sarà affiancata una linea speciale denominata “Chiaia tender bus”, che collegherà ogni 7/8 minuti piazza Sannazaro a piazza Municipio. «In totale – spiega l'assessore – la zona interdetta al traffico privato sarà servita da una corsa ogni 5 minuti». Nel periodo più critico (dal 7 al 15 aprile) sarà intensificato anche il servizio della linea 1 della metropolitana, mentre la Funicolare di Chiaia rimarrà aperta fino alle ore 24. «La Regione Campania – aggiunge Donati – ha inoltre risposto positivamente alla nostra richiesta di prolungare l'orario serale della metro 2 e di potenziare sia il servizio della Circumvesuviana per Sorrento che gli autobus per Monte di Procida». Il piano predisposto da Palazzo San Giacomo prevede inoltre un servizio gratuito di navette che collegheranno piazza Sannazaro con i parcheggi di dell'area Ovest della città (fino a viale Giochi del Mediterraneo) e i parcheggi del Centro Direzionale, che saranno utilizzati nel fine settimana di Pasqua e in quello successivo (7-8-9 e 14-15 aprile). Previsti, infine, un allungamento dell'area pedonale di via Partenope, da piazza della Repubblica fino a via Santa Lucia, e un potenziamento dei taxi, che saranno disponibili in diversi punti nell'area interessata.
A garantire il funzionamento del piano straordinario per la mobilità ci sarà uno spiegamento straordinario di agenti di Polizia Municipale che, insieme agli ausiliari del traffico, sorveglieranno i 12 varchi di accesso alla Ztl straordinaria. L'ingresso nell'area interdetta sarà consentito ai residenti (con documento di identità), a veicolo commerciali per carico e scarico merci, a mezzi pubblici e taxi, ma anche ai veicoli dei clienti degli alberghi della zona (che dovranno comunicare il proprio numero di targa all'atto della prenotazione) nonché di garage e autorimesse (in questo caso, sarà comunque necessario un controllo ai varchi). «Sappiamo che nei primi giorni potrebbero esserci dei disagi, anche perché non abbiamo avuto il tempo sufficiente per ragionare in modo pacato – ammette l'assessore alla Sicurezza Giuseppe Narducci – Per questo invitiamo i napoletani ad attenersi scrupolosamente alle regole straordinarie di questo periodo, ma anche a quelle che vigevano prima e che non sempre venivano rispettate». Il riferimento, in particolare, è al divieto di sosta in corso Umberto e a quello in corso Vittorio Emanuele. Proprio corso Vittorio Emanuele, tra l'altro, sarà trasformato, nel mese della Coppa America, in una sorta di arteria di scorrimento che permetta il collegamento tra le parti della città. Il piano del Comune, inoltre, prevede una serie di altre modifiche ai sensi di marcia, per cercare di scongiurare l'ingolfamento delle strade vicine alla Ztl. Istituito, in particolare, il doppio senso di marcia veicolare sulla Riviera di Chiaia e l'inversione del senso di marcia di via Arcoleo da piazza Vittoria alla Galleria Vittoria, in cui si procederà con doppio senso di marcia. Vigerà inoltre l'obbligo di svolta a destra verso via Morelli per chi arriva dalla Galleria Vittoria, l'obbligo di svolta a destra sulla Riviera di Chiaia per chi proviene da via San Pasquale e il divieto di svolta a sinistra verso via Dumo e corso Garibaldi per i mezzi privati che giungono da via Acton e via Marina. «All'inizio ci aspettiamo due o tre giorni infernali – riconosce l'assessore Donati – ma è una sfida che possiamo vincere, con la collaborazione di tutti».

Share/Bookmark

Importanti novità dal direttivo della Lega Pro

Oggi si è tenuta un’importante riunione del Direttivo Lega Pro. Dopo il Consiglio Federale si è discusso della riforma: tre gironi da venti squadre ciascuno di prima Divisione, questo è l'obiettivo. Quando? Da subito? È possibile? Tutte le strade vanno esplorate nel tempo concesso (due mesi) dalla FIGC. Nello stesso tempo occorrerà vedere la compatibilità di un anno di transizione. “Fermi i ripescaggi – ha dichiarato Mario Macalli, presidente della Lega Pro - occorrerà vedere quante società reggeranno, si dovranno valutare i criteri infrastrutturali, non saranno più consentite deroghe. Ora si cambia veramente. Di fronte alla crisi è inevitabile”.
Altro aspetto e altra novità: Codice Etico innervato per rendere più forte la lotta alle frodi nelle scommesse sportive. “Sarà firmato dalle società - continua Macalli - e le stesse lo proporranno per la firma ad ogni calciatore al momento del contratto. Una scelta di campo senza equivoci, che sarà governata dall'istituendo Comitato Etico. Il cui compito sarà quello di far rispettare il codice, promuovere la cultura della legalità, aggiornare il codice allorché se ne ravvisasse la necessità”.
Sarà formato da personalità di grande e riconosciuto profilo morale.
Terza scelta di fondo: è stato approvato il progetto da tessera del tifoso a fidelity card. Quali i punti rivoluzionari?
1. rilascio entro trenta giorni dalla richiesta;
2. Nessun collegamento bancario;
3. Circolarità della card, cioè varrà in tutti gli stadi italiani. E poi abbattimento delle gabbie per i tifosi ospiti e creazione di un'area hospitality in almeno dieci stadi. In due, abbattimento di ogni barriera.
“La Lega Pro sarà il laboratorio del cambiamento- aggiunge il presidente della Lega Pro- e la parola fiducia costituirà il motto e la stella cometa di chi opera in questa Lega”.

Share/Bookmark

Furia Ruotolo

Gennaro Ruotolo è ancora arrabbiato per la sconfitta subita a Foligno. Aldilà dell’espulsione di Romeo, la partita non è andata come doveva andare, qualcosa non ha funzionato, qualcuno non si è comportato come doveva e il tecnico rossonero schiuma ancora rabbia. Basta una domanda per accenderlo e fargli cacciare fuori tutte quelle cose che finora non aveva avuto occasione di dire. Domenica scorsa subito dopo la partita la rabbia doveva essere ancora maggiore e Ruotolo preferì non andare nemmeno in sala stampa. Adesso però è arrivato il momento di liberarsi di un peso:
“Questa squadra è stata costruita per vincere, per cui dovrebbe dare sempre qualcosa in più degli avversari. Domenica scorsa nonostante l’espulsione di Romeo la squadra ha tenuto per tutti i novanta minuti. Alla fine però è arrivata la sconfitta. Siamo arrabbiati, amareggiati, delusi ma dobbiamo mettere da parte la sconfitta pensando presente e cercando di non ripetere gli stessi errori in futuro”. “Questa squadra non è stata costruita per salvarsi, ma per vincere per cui ha l’obbligo di correre, di lottare, di faticare, di sacrificarsi. Deve fare tutto deve fare tanto e deve fare troppo, e sa di doverlo fare”. “Lo sa, Lo sa, lo sa”. “Se cala la concentrazione, se cala la tensione si rischiano le brutte figure”.
Questo il tenore delle dichiarazioni del mister rossonero. Sintetizzarle in poche righe non renderebbe la realtà delle cose, per cui invito tutti ad ascoltare la registrazione qui sotto.

Ascolta mister Ruotolo

Share/Bookmark

Rolla “solo” terzo nei 50 stile libero

Andrea Rolla ha conquistato la medaglia di bronzo nei 50 stile libero ai campionati Italiani in corso alla piscina comunale di Riccione. Il titolo è andato a Marco Orsi che già in mattinata aveva stabilito il miglior tempo nelle qualificazioni ottenendo anche il minimo per europei e olimpiadi. Al secondo posto, il vicecampione del mondo di Shangai, Luca Dotto.
Quasi tutti i partecipanti alla finale hanno ottenuto tempi peggiori di quelli nuotati in mattinata per qualificarsi. Gli unici a migliorarsi sono stati Luca Dotto e Luca Leonardi che infatti hanno guadagnato una posizione a scapito rispettivamente di Rolla, retrocesso dalla seconda alla terza, e Bocchia passato dalla quinta alla sesta. Qui sotto la classifica finale con i tempi di ogni nuotatore.
Chi come Rolla non è riuscito ad ottenere i limiti per olimpiadi ed europei adesso sarà costretto ad inseguirli attraverso i meeting primaverili.

os Nome & Cognome Societa'  Arrivo 
1 Marco ORSI Fiamme Oro Roma CN UISP - Bologna  22.10 
2 Luca DOTTO GS Forestale Larus Nuoto  22.24 
3 Andrea ROLLA SMGM Team Nuoto Lombardia  22.27 
4 Lucio SPADARO Fiamme Oro Roma Sporting Flegreo  22.38 
5 Luca LEONARDI Fiamme Oro Roma GEAS Nuoto  22.66 
6 Federico BOCCHIA Centro Sportivo Esercito Nuoto Club 91   22.82 
7 Michele SANTUCCI Fiamme Azzurre Larus Nuoto  23.08 
8 Piero CODIA Circolo Canottieri Aniene  23.22 
9 Mattia SCHIRRU SMGM Team Nuoto Lombardia  23.32 
10 Vittorio DINIA Forum Sport Center  23.46 

Share/Bookmark

Rolla in finale nei 50 SL col secondo tempo

Stasera alle 18.00 la finale in diretta su Raisport 2

Questa mattina ai campionati italiani assoluti primaverili in corso alla piscina comunale di Riccione, il carottese Andrea Rolla (SMGM Team Nuoto Lombardia) ha ottenuto il passaggio alla finale dei 50 metri stile libero con il secondo miglior tempo, nuotando la distanza in 22.14 a soli 10 centesimi dal limite che gli consentirebbe di conquistare il pass olimpico (limite 22"04) ed a tre centesimi dal tempo limite per l’europeo (limite 22"11).
Meglio di lui solo Marco Orsi (Fiamme Oro Roma/Uisp Bologna) che ha nuotato la distanza in 22" netti. Per Orsi si tratta del primato personale in tessuto (prec. 22"13 ai mondiali di Shanghai 2011) e del quinto tempo mai nuotato da un italiano. Inoltre è il terzo tempo mondiale stagionale stagionale alle spalle del 21"94 dello statunitense Nathan Adrian e del 21"98 dell'australiano Matthew Targett, ovvero il miglior crono europeo stagionale.
Con la qualificazione di Marco Orsi nei 50 sl, sono 161 gli azzurri con il pass per i Giochi olimpici di Londra 2012. In questa specialità si era già qualificato Luca Dotto con l'argento ai mondiali di Shanghai 2011. Salgono dunque a 161 gli atleti azzurri qualificati per i Giochi.
Alle 17.30, in diretta su Rai Sport 2, prenderanno il via le finali A e B della penultima giornata degli assoluti, selezione per i campionati europei assoluti (Debrecen, 21-27 maggio) e giovanili (Anversa, 4-8 luglio) e per le Olimpiadi (Londra, 28 luglio-4 agosto). La finale dei 50 SL si correrà alle ore 18.00.

Questi i tempi dei qualificati alla finale
Pos Nome & Cognome Societa' Arrivo
1 Marco ORSI Fiamme Oro Roma CN UISP - Bologna 22.00
2 Andrea ROLLA SMGM Team Nuoto Lombardia 22.14
3 Luca DOTTO GS Forestale Larus Nuoto 22.25
4 Lucio SPADARO Fiamme Oro Roma Sporting Club Flegreo 22.34
5 Federico BOCCHIA Centro Sportivo Esercito Nuoto Club 91 Parma 22.70
6 Luca LEONARDI Fiamme Oro Roma GEAS Nuoto 22.86
7 Michele SANTUCCI Fiamme Azzurre Larus Nuoto 22.92
8 Piero CODIA Circolo Canottieri Aniene 22.93
9 Mattia SCHIRRU SMGM Team Nuoto Lombardia 23.28
10 Vittorio DINIA Forum Sport Center 23.32

Share/Bookmark

America's Cup Napoli, definito il campo di regata

L'America's Cup World Series muove verso Napoli e l'America's Cup Race Management ha iniziato a ragionare su come disporre il campo di regata che sarà teatro delle sfide tra i dieci AC45 protagonisti dell'evento.
Le boe saranno disposte nel braccio di mare che separa Castel dell'Ovo - nella foto riconoscibile ai "piedi" del Vesuvio - da Mergellina e dal suo porto turistico. Un tratto di mare costeggiato da Lungomare Francesco Caracciolo, punto di osservazione privilegiato che, c'è da scommettere, nei giorni di regata accoglierà migliaia di spettatori.

Share/Bookmark

Andrea Rolla oro in staffetta ai campionati italiani

giovedì 8 marzo 2012 0 commenti

La SMGM Team Lombardia si è aggiudicata la finale della 4x100 stile libero maschile ai Campionati Italiani Assoluti Primaverili di nuoto in corso a Riccione con il tempo di 3’18.95. La formazione del Team Lombardia era composta da Andrea Rolla, Mattia Schirru, Maurizio Mottola e Giacomo Ferri. Andrea Rolla ha nuotato la frazione di lancio con il tempo di 49.22 conquistando la prima posizione che poi è stata mantenuta dai compagni di squadra nelle successive tre frazioni.
Al secondo posto le Fiamme Oro Roma A composte da Luca Leonardi, Lucio Spadaro, Stefano Pizzamiglio e Mirco Di Tora in 3’19.96 (un secondo in più del Team Lombardia). Al terzo la Larus Nuoto A composta da Marco Macciola, Filippo Magnini, Filippo Barbacini e Thomas Iacobini in 3’20,36.

Questa la classifica completa
 
1
SMGM Team Lombardia
3'18.95
ROLLA,Andrea
49.22
SCHIRRU,Mattia
49.06
MOTTOLA,Maurizio
50.63
FERRI,Giacomo
50.04
2
GS Fiamme Oro Roma A
3'19.96
LEONARDI,Luca
49.72
SPADARO,Lucio
49.58
PIZZAMIGLIO,Stefano
50.29
DI TORA,Mirco
50.37
3
Larus Nuoto A
3'20.36
MACCIOLA,Marko
50.93
MAGNINI,Filippo
48.30
BARBACINI,Filippo
50.90
IACOBINI,Thomas
50.23
4
C. Canottieri Aniene A
3'20.92
BENATTI,Lorenzo
50.15
CODIA,Piero
51.08
BELOTTI,Marco
49.50
DI GIORGIO,Alex
50.19
5
Gr.Nuoto Fiamme Gialle
3'21.55
MAGLIA,Gianluca
50.14
DONIN,Francesco
50.83
TONIATO,Andrea
50.32
ROMANI,Tommaso
50.26
6
Forum Sport Center A
3'24.47
DINIA,Vittorio
50.64
REGINI,Erik
51.70
PANTIR,Mihai Florin
50.73
MILLI,Matteo
51.40
7
C. Canottieri Aniene B
3'26.22
LESTINGI,Damiano
51.06
PALLADINO,Dario
51.39
SANTANIELLO,Michele
52.00
CASSIO,Nicola
51.77
8
Centro Sp.vo Carabinieri
3'26.97
SCIOCCHETTI,Cesare
52.78
CALVI,Alessandro
51.28
NALESSO,Mattia
51.69
RANFAGNI,Sebastiano
51.22
9
CN UISP - Bologna
3'27.56
PINTIMALLI,David
52.77
BOSA,Alberto
51.77
PEGORARO,Andrea
51.64
MARTELLI,Francesco
51.38
10
Rari Nantes Florentia
3'27.65
BELLACCI,Francesco
51.22
BUSSOLIN,Federico
52.56
PAGLIAZZI,Luca
52.53
TORLAI,Alessio
51.34
11
Aqvasport Rane Rosse
3'27.67
IOTTI,Michele
51.82
PAGANI,Tommaso
51.65
CONTENTI,Stefano
51.65
DE ZAN,Stefano
52.55
12
Aurelia Nuoto
3'28.76
BALDASSARRE,Gianmarco
52.56
DI DEODATO,Daniele
51.72
D'ARRIGO,Andrea Mitchell
51.88
BERARDI,Michele
52.60
13
Bolzano Nuoto
3'28.80
LEITNER,Sven
52.32
BALLO,Stefano
51.04
MAZZURANA,Luca
51.14
NANNETTI,Mirco
54.30
14
Fondazione M.Bentegodi
3'28.92
RIGHETTO,Nicholas Carlo
52.75
BRESADOLA,Enrico
51.37
FERRO,Mauro
53.03
VISCONTI,Enrico
51.77
15
Larus Nuoto B
3'29.00
CORAPI,Damiano
51.61
FRASCHI,Matteo
52.64
IACOVINO,Tony
52.82
LAUGENI,Fabio
51.93
16
Nuoto Livorno
3'29.51
MASINI,Alessandro
52.08
BECHELLI,Stefano
52.42
LANDINI,Gabriele
51.91
CASTELLINI,Marco
53.10
17
GS Fiamme Oro Roma B
3'30.56
LATROFA,Michele
52.67
NATULLO,Joseph Davide
51.84
GIORDANO,Francesco
52.57
SAVINO,Andrea
53.48
18
Gestisport Coop
3'30.98
MAESTRI,Riccardo
51.84
DEMARIA,Alessandro
52.94
CALDANA,Alessandro
53.01
FRANCO,Federico
53.19
19
Veneto Banca Montebell.
3'31.48
SALERNO,Luca
51.72
FABRIN,Stefano
53.89
TON,Filippo
52.46
LOSCHI,Moises Daniel
53.41
20
Delphinia Team Piceno
3'34.87
CAPRIOTTI,Stefano
54.04
URSINI,Gianmarco
52.80
AGOSTINI,Elia
53.03
FIORAVANTI,Luca
55.00

Share/Bookmark

Sorrento undici reti alla berretti

Oggi pomeriggio, al Campo Italia, il Sorrento ha proseguito la preparazione in vista della partita interna di domenica prossima contro la Spal col consueto test infrasettimanale contro la berretti guidata da Giuseppe Bevilacqua. Tutti a disposizione del tecnico Gennaro Ruotolo ad eccezione del centrocampista Cristiano Camillucci che è stato tenuto a riposo precauzionale a causa del mal di schiena.
La prima squadra è andata a rete undici volte. Ciro Ginestra in campo nei secondi 45 minuti è stato ancora una volta il miglior realizzatore bucando quattro volte la rete della berretti che per l’occasione era difesa da Gegè Rossi. Stefano Scappini all’opera nel primo tempo si è fermato a tre. Le altre quattro reti portano la firma di Maritato, Basso, Sabato e Croce. Quest’ultimo è andato a segno su calcio di rigore. La rete della bandiera per i ragazzi di Bevilacqua è stata messa a segno da Catapano. Ruotolo, che per l’incontro con la Spal dovrà fare a meno solo dello squalificato Romeo, ha adoperato in entrambe le frazioni di gioco il 4-4-2 facendo ruotare tutti gli uomini a disposizione. Francesco Di Nunzio appena recuperato dall’infortunio alla caviglia è entrato a metà del secondo tempo. Niang, Vanin, Terra e Bondi hanno giocato tre quarti di partita.

Queste le formazioni schierate nei due tempi:
Primo tempo: Chiodini; Vanin, Terra, Nocentini, Bonomi; Bondi, Beati, Niang, Basso; Maritato, Scappini.
Secondo tempo: Lombardo; Vanin (22’ Di Nunzio), Romeo, Terra (22’ Breglia), Sabato; Corsetti, Zanetti, Niang (22’ Bondi) Croce; Carlini, Ginestra.
Rossi ha giocato i secondi 45 minuti in porta alla berretti.

Share/Bookmark

Sorrento domani amichevole con la berretti

mercoledì 7 marzo 2012 0 commenti

Domani pomeriggio il Sorrento di Gennaro Ruotolo in preparazione all'incontro di domenica prossima con la Spal sosterrà il consueto test infrasettimanale affrontando in amichevole al Campo Italia (inizio ore 14.30) la propria formazione berretti allenata da Giuseppe Bevilacqua.

Share/Bookmark

L’Avellino ferma la Pro Vercelli

Avellino-Pro Vercelli 2-1

Avellino: Fumagalli, Zappacosta, Pezzella (27' St Zammuto), Massimo, Puleo, Cardinale, Millesi, D'angelo, Zigoni, Arcuri (15' St Malaccari), Thiam. All. Bucaro.
Pro Vercelli: Valentini, Marconi, Armenise, Ranellucci, Rosso, Masi, Germano, Espinal (17' St Bencivenga), Iemmello, Carraro (19' St Disabato), Martini (19' St Malatesta). All. Braghin.
Arbitro: Aureliano di Bologna.
Reti: pt 26' Thiam, 32' Pezzella; st' 25' Iemmello
Ammoniti: Espinal, D'Angelo, Malaccari.

Mercoledì di campionato in Lega Pro per Avellino e Pro Vercelli impegnate nel recupero della gara di I Divisione prevista per lo scorso 12 febbraio e rinviata per ben due volte a causa della neve. La Pro Vercelli parte forte e nella prima mezz'ora Fumagalli vede davanti alla sua porta per ben 4 volte l'attaccante piemontese Martini. Gli ospiti colpiscono anche la traversa, ma il gol lo segna l'Avellino: Arcuri prende palla a centrocampo e serve in profondità Thiam che batte con un colpo morbido il portiere in uscita. E' il quarto centro del giovane senegalese in questo campionato che esulta togliendosi la maglia e si guadagna un'ammonizione. Passano sei minuti e l'Avellino raddoppia con un sinistro al volo dal limite dell'area di Pezzella, che festeggia polemicamente sotto la tribuna Terminio.
Al 24' del secondo tempo la Pro Vercelli accorcia le distanze con Iemmello che incrocia su un cross dalla sinistra. I piemontesi tentano il tutto per tutto: negli ultimi minuti la porta di Fumagalli è sotto assedio. Finisce 2-1, i biancoverdi riscattano la prova dell'andata con una vittoria importante in chiave salvezza che amplifica il rammarico per la gara di domenica.

Questa la classifica aggiornata: Ternana 53 punti; Taranto 48; Pro Vercelli 44; Carpi 43; Sorrento 42; Benevento e Lumezzane 36; Avellino 35; Tritium 34; Foggia 33; Como e Pisa 31; Reggiana 27; Monza 24; Spal 23; Viareggio 18; Pavia 17; Foligno 16. Foligno e Spal penalizzate di 4 punti; Taranto penalizzato di 3 punti; Benevento, Como, Foggia, Reggiana e Sorrento penalizzato di 2 punti; Viareggio penalizzato di 1 punto.

Share/Bookmark

Napoli si prepara alla Coppa America


Il mare di via Caracciolo si muove lento di solito in questi giorni a Napoli, ma quest'anno a scuoterlo ci sono le gru al lavoro per preparare una nuova scogliera. Esattamente tra un mese, il 7 aprile, il mare del golfo sarà infatti scosso dall'energia dei catamarani della America's Cup World Series, il circuito delle regate di preparazione alla Coppa America. Il matrimonio tra Napoli e la Coppa America si è finalmente realizzato: già nel 2010 la città era candidata ad ospitare le finali della regata più famosa del mondo, ma in quella occasione venne battuta dalla spagnola Valencia. Stavolta, Napoli non ha fallito l'assalto, seppur aggiudicandosi l'evento di preparazione alle finali che si svolgeranno nel 2013 a San Francisco. Ma lo spettacolo nel Golfo di Napoli non mancherà: nove i team che con i loro catamarani si sfideranno per sette giorni di regate all'ultimo respiro. I grandi skipper, a partire dal mago australiano delle vele James Spithill, si sfideranno nei match race con una barca contro l'altra ad eliminazione diretta, ma anche nelle spettacolari regate di flotta con il testa a testa tra le vele che sarà visibile da tutta la città, grazie alla conformazione ad anfiteatro naturale delle colline che sovrastano il Golfo di Napoli.
E l'inventiva napoletana si è già messa in moto, con posti strategici individuati su balconi e terrazze per assistere alle sfide di Coppa America. Il tifo dei napoletani, dopo la rinuncia di Mascalzone Latino, sarà per Luna Rossa, il team che nel 2000 sconfisse tutti gli avversari, arrendendosi poi solo nella finale contro Team New Zealand. A condurla nelle acque di Napoli sarà Max Sirena, skipper riminese che ha partecipato all'impresa vincente di Oracle nel 2010. Ma in gara ci saranno, tra gli altri, anche i francesi di Aleph, il team New Zealand e i velisti di China Team, una vera sfida cinese quest'ultima, visto che la barca è stata costruita in casa e che l'equipaggio è quasi tutto cinese.
Ma a Napoli non sono mancate le polemiche e le difficoltà nell'avvicinamento all'evento: l'accordo per ospitare le regate è stato trattato direttamente dai vertici della Regione Campania e del Comune di Napoli con la collaborazione dell'Unione industriali. Inizialmente le regate avrebbero dovuto svolgersi a Bagnoli, ma a causa di problemi legati alle bonifiche dell'ex area industriale, sono state spostate sul lungomare di via Caracciolo, in centro: lì è in costruzione una scogliera che proteggerà le costose barche da eventuali mareggiate. L'allestimento della scogliera ha sollevato polemiche per i vincoli paesaggistici che ci sono sul lungomare napoletano, ma alla fine l'ok è arrivato per il progetto che prevede che la scogliera venga smontata subito dopo la fine delle regate. Dal 15 aprile via gli scogli, quindi, in attesa delle regate del 2013 che vedranno ancora una volta Napoli protagonista ma in una location diversa: si potrebbe tornare all'idea di Bagnoli o spostarsi al Molo San Vincenzo.
L'obiettivo delle istituzioni locali, al di là dello spettacolo sportivo, è di rilanciare l'immagine di Napoli nel mondo, dopo gli anni difficili della crisi dei rifiuti. ''La Coppa America è come la Formula Uno, attira l'attenzione del mondo e con questi grandi eventi possiamo rilanciare il nostro territorio'', ha detto il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro. Mentre il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha sottolineato come ''le regate rilanceranno definitivamente l'immagine di Napoli e serviranno anche ad aumentare il turismo, una delle chiavi di volta della città''.

Share/Bookmark

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.