Mauro Coppola concede il bis

sabato 18 febbraio 2012 0 commenti


Dopo aver vinto la cronoscalata di Praiano il giorno l’otto gennaio, Mauro Coppola si è ripetuto nella vicina Positano conquistando il Memorial Don Raffaele Talamo che era valido anche come prima prova della Due giorni in costiera che vedrà il suo epilogo nel Giro della Costiera che si correrà domani da Sorrento a Sorrento su una distanza di 107 km.
Il portacolori del Velosport Sorrentino ha coperto i 4,2 km della prova in 7 minuti e 13 secondi lasciando a 17” Onofrio Monzillo (Kiklos Team) e a 31” Gianni Angrisani (id).  Solo quarto il calabrese Angelo Prospato vittima di una scivolata che ha stabilito il tempo di 7’48”.
Seguono Domenico Tambasco (7’53”), Raffaele Staiano (7’54”), Giulio Lopardo (7’55”), Mario Martirani (7’55”), Aniello Vitiello (7’55”) e Giovanni Severino (8’53”).
Tra le donne vittoria di Elena Cairo (Team D'Aniello Sirino Cycling) davanti a Caterina Arco e Maria Piscopo.


Share/Bookmark

Domani si corre il Giro della Costiera


Domani con partenza e arrivo in Piazza Angelina lauro si corre la settima edizione del Giro della Costiera “Giuseppe Di Grande”.
La presentazione ufficiale della corsa si è tenuta questa mattina presso la sala consiliare del Comune di Sorrento. Presenti Giuseppe di Grande, Maurizio Fondriest il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo, quello di Positano Michele De Lucia, diversi assessori dei comuni della penisola sorrentina e il presidente del Velosport Sorrentino, Michele Pepe che ha introdotto  la presentazione.
Da tutti un caloroso in bocca al lupo agli atleti che si affronteranno nella prima gara della stagione.

Ascolta la registrazione della presentazione del Giro della Costiera

Share/Bookmark

Vota il miglior rossonero in Reggiana-Sorrento

Al Giglio Gurma risponde a Ginestra e il Sorrento ottiene il primo punto sul campo della Reggiana. Nei due precedenti gli emiliani erano sempre riusciti ad imporsi. Forse osando di più si potevano portare a casa i tre punti, ma questo non lo sapremo mai. Accontentiamoci di muovere la classifica e da lunedì iniziamo a pensare al derby con il Benevento. Prima però scegliamo il migliore in campo al Giglio.


  
pollcode.com free polls 

Share/Bookmark

Ginestra illude il Sorrento, Gurma lo punisce


Reggiana-Sorrento 1-1

Reggiana (4-3-3): Silvestri; Cabeccia, Aya, Zini, Magliocchetti; Ardizzone, VIapiana, Arati (84’ Spezzani); Alessi (87’ Matteini), Gurma (77’ Mei), Rossi. A disp: Bellucci, Panizzi, Cavalieri, Fedi. All: Zauli.
Sorrento (3-4-3): Rossi; Nocentini, Di Nunzio, Terra (87’ Scappini); Vanin, Zanetti, Camillucci, Bonomi; Carlini (84’ Croce), Ginestra, Basso. A disp: Chiodini, Sabato, Niang, Beati, Corsetti. All: Ruotolo.
Arbitro: Federico La Penna (Roma 1)
Reti 27’ Ginestra (S), 36’ Gurma (R)
Ammoniti: Cabeccia, Zini, Magliocchetti (R) Terra, Nocentini, Carlini, Ginestra, Zanetti (S)


Il Sorrento esce dal Giglio con un pareggio. Una capocciata del solito Ginestra al 27’ ha illuso i tifosi rossoneri facendogli sperare di conquistare l’intera posta, ma nove minuti dopo l’albanese Gurma ha approfittato di un assist di Alessi condito da malinteso tra Terra e Rossi ed ha ristabilito la parità. Nel secondo tempo il Sorrento ha fato registrare una leggera supremazia ed è riuscito pure a realizzare la seconda rete, sempre con Ginestra, ma l’arbitro ha ravvisato una posizione di fuorigioco ed ha annullato. A giochi fatti ci si domanda cosa sarebbe potuto accadere se Ruotolo avesse mandato in campo un difensore in meno mettendo Croce dall’inizio, ma questa domanda non può avere una risposta certa. La Reggiana almeno nel primo tempo ha mostrato di poter impensierire i rossoneri spegnendosi però alla distanza. Ruotolo nel finale ha cercato di approfittare del calo dei padroni di casa ed ha modificato l’assetto, ma ormai i minuti a disposizione erano pochi. In prospettiva preoccupano le cinque ammonizioni a carico dei rossoneri. Con il Benevento mancherà Nocentini per squalifica, mentre Terra sarà in diffida.
L’incontro odierno si è giocato su un campo non al meglio causa le nevicate delle passate settimane. Prima occasione per i padroni di casa con un tiro di Alessi ben controllato da Rossi. Il Sorrento dopo aver preso le misure si fa vedere poco dopo il 20’ con un bel diagonale dal limite di Ginestra che va fuori di poco alla destra di Silvestri.  I rossoneri trovano la rete al 27’ con una inzuccata vincente di Ginestra sugli sviluppi di un corner. Il vantaggio dura solo nove minuti. Al 36’ Alessi estrae dal cilindro un passaggio filtrante per Gurma che l’ariete albanese sfrutta nel migliore dei modi insaccando alle spalle di Rossi.
Ad inizio ripresa Basso si procura una splendida occasione, ma Silvestri riesce a deviare in angolo. Col passare dei minuti i padroni di casa si spengono e Ruotolo decide di avanzare Vanin per cercare di sfruttare i suoi assist. Zauli avverte il pericolo e toglie Gurma per inserire Mei mandandolo sulle tracce del brasiliano. La contromossa di Ruotolo è quella di inserire Scappini e Croce al posto di Terra e Carlini, ma arriva quando mancano meno di cinque minuti al termine e non sortisce effetto per il poco tempo a disposizione.

Share/Bookmark

Reggiana-Sorrento in diretta streaming


L’incontro della sesta giornata di ritorno del Girone A della prima Divisione tra Reggiana e Sorrento in programma oggi pomeriggio alle 14.30 allo Stadio Giglio di Reggio Emilia sarà trasmesso in diretta dall’emittente radiofonica RADIO ERRE 95 FM.
La trasmissione può essere ascoltata anche in streaming collegandosi al seguente indirizzo 

Definitivamente saltata la possibilità della diretta TV su Sportitalia.

Share/Bookmark

Quale Sorrento a Reggio Emilia?


Mai come questa volta ci risulta difficile ipotizzare la formazione del Sorrento che scenderà in campo al Giglio per affrontare la Reggiana. Le porte chiuse al Campo Italia non hanno permesso a stampa ed appassionati di seguire il lavoro della squadra negli ultimi quindici giorni.
Stando ai si dice Ruotolo ha lavorato molto sul piano tattico provando diversi schemi che si discostano dall’abituale 4-4-2. Ruotolo ha sperimentato sia l’utilizzo contemporaneo di Zanetti, Camillucci e Beati, sia l’utilizzo dei tre centrali in difesa con Vanin e Bonomi avanzati sulla linea dei centrocampisti quindi traducendo in numeri: 4-3-3, 3-4-3 e finanche il 3-5-2.
Nelle amichevoli del giovedì la squadra è stata schierata sempre secondo il 4-4-2, ed è ipotizzabile che almeno inizialmente sarà ancora questo il modulo che verrà adottato almeno inizialmente a Reggio Emilia. Passando ai singoli è probabile che Di Nunzio riprenda il proprio posto al centro della difesa e che la coppia centrale di centrocampo sia costituita nuovamente dal duo Camillucci-Zanetti. L’unico dubbio per Ruotolo resta quindi quello se impiegare Carlini o Scappini al fianco di Ginestra. Con il Sant’Agnello il partner di Ginestra è stato Carlini, ma nello steso incontro Scappini ha siglato 5 reti in 40 minuti avanzando prepotentemente la sua candidatura alla maglia numero nove e potrebbe aver convinto Ruotolo a dargli un’ulteriore opportunità.
Per questa volta quindi non indichiamo nessuna formazione e aspettiamo anche noi le 14.30 di oggi per conoscere le scelte di Gennarino. 

Share/Bookmark

Zauli cambia modulo

venerdì 17 febbraio 2012 0 commenti

Per l’incontro di domani con il Sorrento Lamberto Zauli sarà costretto a rinunciare agli squalificati Iraci e Calzi e all’acciaccato Sperotto. Il mister granata ha convocato i seguenti 18 atleti: Alessi, Arati, Ardizzone, Aya, Bellucci, Cabeccia, Cavalieri, Fedi, Gurma, Magliocchetti, Matteini, Mei, Panizzi, Rossi, Silvestri, Spezzani, Viapiana, Zini. 
Il tecnico romano in settimana ha sperimentato una Reggiana votata all'attacco, con un Mario Gurma in più al fianco di Alessi e Rossi. Tre punte come nei piani di Mangone ad inizio stagione, piani presto accantonati vista la penuria di risultati. 
 Il rientro del figliol prodigo Gurma coincide con la trasformazione tattica imposta dal giudice sportivo: impossibilitato ad attuare il 3-5-2 abituale per l’assenza dello squalificato Iraci Zauli si è visto costretto a rispolverare la difesa a quattro e già che c’era ha rivoluzionato anche i reparti avanzati passando ad un’inedito 4-3-3. Davanti a Silvestri la linea difensiva sarà composta dal neo acquisto Cabeccia a destra, Aya e Zini in mezzo, Panizzi a sinistra. Il trio di centrocampo sarà costituito da Andrè Viapiana che svolgerà compiti di regia affiancato dai due cursori Ardizzone e Arati. In attacco, come detto sopra, la soluzione più probabile sembra essere quella con Gurma in posizione di centroboa con Rossi ed Alessi più larghi ed arretrati. L’alternativa potrebbe essere quella di Gurma e Rossi avanzati con Alesi a giocare tra le linee. 
Ricapitolando la Reggiana dovrebbe scendere in campo con questa formazione: Silvestri; Cabeccia, Aya, Zini, Paniccia; Ardizzone, Viapiana, Arati; Rossi, Gurma, Alessi.

Share/Bookmark

Domani la presentazione del Giro della Costiera


Domani, sabato 18 febbraio alle ore 11.00 presso la Casa Comunale di Sorrento sita in Piazza Sant’Antonino avrà luogo la conferenza stampa di presentazione della competizione ciclistica "7° Giro della Costiera - Giuseppe Di Grande".
Alla conferenza stampa di presentazione interverranno il presidente dell’ASD Velosport Sorrentino, Michele Pepe,  il Sindaco di Sorrento, Avv. Giuseppe Cuomo, il testimonial della manifestazione Giuseppe Di Grande, nonché l'ospite d'onore della manifestazione, il Campione del Mondo dei professionisti dell'anno 1988, Maurizio Fondriest.  
Il "7° Giro della Costiera - Giuseppe Di Grande" si disputerà domenica 19 febbraio, con partenza ed arrivo a Sorrento, in Piazza Angelina Lauro, dopo un percorso di 105 Km circa. La partenza è prevista per le ore otto, l'arrivo dei primi alle dieci e quarantacinque circa. Circa 500 i ciclisti in gara. Al più giovane della Penisola Sorrentina sarà assegnato il trofeo in ricordo dell'avvocato Paolo Leonelli.

Share/Bookmark

Ruotolo ci crede e vuole una squadra di combattenti


Finalmente si gioca. Domani pomeriggio il Sorrento è di scena a Reggio Emilio dove si recupera l’incontro rimandato causa neve domenica scorsa. Gennaro Ruotolo ha avuto una settimana in più per conoscere i gli ultimi arrivati Beati e Zanetti e aiutarli ad inserirsi negli schemi rossoneri.
Si potrebbe dire che il rinvio ha giovato al Sorrento. Giocare su quel campo sarebbe stato impossibile anche in assenza della neve in quanto avremmo trovato sicuramente delle zone ghiacciate più adatte a pattinarci che a tirare calci ad un pallone. La situazione però era prevedibile già a metà settimana e si sarebbe potuto evitare di arrivare al sabato per decidere il rinvio. Il Sorrento ha saputo che non si sarebbe giocato solo quando già era in viaggio per Reggio. L’adrenalina accumulata è rimasta nei muscoli fino a ieri ed è stata sfogata contro il malcapitato Sant’Agnello sepolto sotto una valanga di reti (26-0).
Ruotolo è concentrato esclusivamente sull’incontro, non gli interessano ne i risultati conseguiti dalle nostre rivali, ne i problemi di formazione della Reggiana che affronterà il Sorrento orfana degli squalificati Calzi e Iraci. “Dobbiamo guardare solo in casa nostra e prepararci al meglio, consapevoli che da adesso fino alla fine del torneo giocheremo undici finali, affrontando squadre che daranno il 100% per batterci. Noi sappiamo che per superale dovremo tirare fuori il 110% per dare continuità alle nostre prestazioni e per far capire che il Sorrento c’è, è vivo, e vuole centrare i propri obiettivi”.
Il mister rossonero crede fortemente che il Sorrento abbia i mezzi per raggiungere gli obiettivi prefissi, ed ha pronta la ricetta. Vuole un undici cinico e deciso che non si lasci impietosire da niente e da nessuno. Se ci mettiamo a guardare cosa succede in casa altrui rischiamo solo di distrarci dal nostro obiettivo:  “ai ragazzi dico sempre che in ogni partita dobbiamo scendere in campo con il proposito di affossare subito l’avversario senza dargli la possibilità di prendersi confidenze, evitando che possa creare problemi”.

Ascolta mister Ruotolo

Share/Bookmark

A Sorrento lo stand con le bici Parkpre

giovedì 16 febbraio 2012 0 commenti


Grazie al Giro della Costiera gli appassionati delle due ruote avranno la possibilità di ammirare e provare la nuova gamma di biciclette Parkpre. La ditta pisana sarà infatti presente sabato e domenica in piazza Angelina Lauro con un proprio stand per illustrare con propri tecnici qualificati i propri modelli di punta, consigliando ad ognuno la bici più adatta alle sue caratteristiche. 
La Parkpre onorerà il Giro della Costiera con una propria formazione intenzionata a ben figurare.

Questo il comunicato ufficiale:

16-02-2012

PARKPRE – A Sorrento l’occasione per vedere da vicino le nostre biciclette

Il Giro della Costiera che si terrà il prossimo 19 febbraio, è il primo appuntamento PARKPRE on the road, che permetterà agli appassionati di vedere da vicino le nostre biciclette.
In attesa dell’inizio dell’attività agonistica, PARKPRE debutterà questa settimana col primo appuntamento “PARKPRE on the road”. Una serie di manifestazioni dove saremo presenti col nostro stand per far toccare da vicino la nostra gamma.
L’occasione per gli appassionati di guardare da vicino, provare e avere informazioni dettagliate dai nostri tecnici su tutte le nostre biciclette.
Siamo convinti che portare le bici tra gli appassionati possa essere il miglior modo per far vedere da vicino la qualità del nostro prodotto. Ovviamente tutto questo è supportato anche dai nostri atleti che sono costantemente presenti ai vertici delle maggiori manifestazioni a confermare che le nostre bici rispondono benissimo sia alle esigenze estetiche, attraverso il programma di personalizzazione del colore, che alle esigenze di prestazioni offrendo sempre il massimo per i nostri atleti.
Per cui saremo a Sorrento e vi aspettiamo al nostro stand. 

Share/Bookmark

Sorrento indiavolato, 26 reti al Sant’Agnello

mercoledì 15 febbraio 2012 0 commenti

Il risultato dell’amichevole odierna tra il Sorrento e il Sant’Agnello ha dell’incredibile. Se non è un record ci manca poco. I rossoneri hanno realizzato 26 reti in ottanta minuti di gioco, 13 per tempo, all’incirca una ogni 4 minuti. 
Il Sant’Agnello è arrivato al Campo Italia in formazione rimaneggiata perché diversi titolari della formazione allenata da Antonio Guarracino avevano impegni di lavoro, e si è trovato di fronte una squadra che ha giocato con determinazione per tutti gli ottanta minuti, mostrando ottime trame di gioco. 
 Ruotolo che ha dovuto fare a meno del terzo portiere Fabrizio Pratticò e del difensore Samuele Romeo (lieve distorsione ad una caviglia) ha schierato la squadra con l’abituale 4-4-2 in entrambi i tempi dando spazio a tutti gli uomini a sua disposizione mettendo in campo due distinte formazioni, una per tempo, senza distinzioni tra titolari e riserve. 
 La formazione del primo tempo era composta da: Chiodini; Di Nunzio, Nocentini, Sabato, Bonomi; Corsetti, Beati, Zanetti, Croce; Maritato, Scappini. Quella del secondo da: Rossi; Vanin, Terra, Breglia, Sabato; Bondi, Niang, Camillucci, Basso; Carlini, Ginestra. 
Tra i realizzatori la parte del mattatore spetta a Scappini con sei reti. Ginestra questa volta si è fermato a cinque. Seguono Maritato con tre segnature, Corsetti, Terra, Carlini e Bondi con due, Nocentini, Croce, Basso e Niang con una. 
 Per il Sant’Agnello solo due tiri in porta, entrambi nella ripresa. Rossi, benché infreddolito dalla prolungata inoperosità, si è fatto trovare pronto in entrambe le circostanze negando la rete della bandiera ai grigi.
La preparazione dei rossoneri in vista del'incontro con la Reggiana proseguirà domani pomeriggio e venerdì mattina con due allenamenti a porte chiuse al Campo Italia. Venerdì pomeriggio la squadra raggiungerà Bologna in aereo da dove si trasferirà a  Reggio Emilia in autobus.

Share/Bookmark

Sorrento, oggi amichevole con il Sant’Agnello


In preparazione all’incontro di sabato prossimo con la Reggiana oggi pomeriggio, alle 14.30, al Campo Italia, il Sorrento di Gennaro Ruotolo disputerà un incontro amichevole a porte aperte con il Sant’Agnello allenato da Antonio Guarracino.
Gli affezionati frequentatori del Campo Italia che nell’ultima settimana non hanno potuto assistere agli allenamenti della prima squadra avendo trovato i cancelli chiusi avranno così la possibilità di rivedere i loro beniamini al lavoro e scoprire se Ruotolo ha apportato veramente quelle novità tattiche di cui si vocifera.

Share/Bookmark

Il Giro della Costiera ricorda Paolo Leonelli


Quest’anno al più giovane tra i ciclisti della Penisola Sorrentina che porterà a termine il Giro della Costiera sarà assegnato un premio speciale a ricordo di Paolo Leonelli, l’avvocato sorrentino che ci ha lasciati il 17 aprile 2009.
Paolo era un grande appassionato di ciclismo, soprattutto di quello giovanile e negli ultimi anni insieme a Francesco Pepe aveva creato una forte e numerosa formazione giovanile composta quasi interamente da ragazzini della Penisola Sorrentina di tutte le categorie dai giovanissimi agli juniores che accompagnava personalmente alle gare in tutto il sud Italia. Durante la settimana, nelle prime ore del pomeriggio non era raro incontrarlo in sella al suo scooter mentre seguiva i ragazzini nei loro allenamenti sulla strada che da Sorrento conduce a Massa Lubrense.
L’idea di istituire un premio a ricordo di Paolo Leonelli è dell’Amministrazione Comunale di Sorrento ed ha lo scopo di ricordare un sorrentino d'eccezione in manifestazioni di un certo livello, nello sport di cui era appassionato. La scorsa settimana in occasione della Mezzamaratona podistica Maremonti è stato ricordato Cordiale Maresca. Il Giro della Costiera ricorderà Paolo Leonelli assegnando un trofeo al più giovane dei ciclisti della Penisola Sorrentina che concluderà la prova indipendentemente dal piazzamento.
L’iniziativa ha riscosso il pieno gradimento della famiglia Leonelli, e domenica a consegnare il Memorial Paolo Leonelli al vincitore saranno la moglie Carmen e il figlio Filippo.

Share/Bookmark

Ufficiale: Reggiana Sorrento si gioca sabato 18 alle 14.30

martedì 14 febbraio 2012 0 commenti


Pochi minuti fa è stato pubblicato il comunicato ufficiale della Lega Pro con il calendario dei recuperi della Prima Divisione.
Come già anticipato da diversi organi di informazione tra cui Penisola Sport l’incontro Reggiana-Sorrento si giocherà al Giglio di Reggio Emilia sabato 18 alle ore 14.30. A dirigere è stato confermato il signor Federico La Penna di Roma 1 coadiuvato dagli assistenti Botosso e Lunardon.

Ecco il calendari completo:

SABATO 18 FEBBRAIO 2012 ore 14,30

Girone “A”
Avellino - Pro Vercelli 
Foligno - Pavia 
Reggiana - Sorrento

DOMENICA 19 FEBBRAIO 2012 ore 14,30

Girone “A”
Lumezzane - Spal

Girone “B”
Piacenza - Portogruaro 
Prato - Andria Bat 
V. Lanciano - Frosinone 

Share/Bookmark

Reggiana-Sorrento si gioca sabato alle 14.30

lunedì 13 febbraio 2012 0 commenti


(Fonte: La Gazzetta di Reggio)

Domani, martedì la Lega Pro ufficializzerà la data del recupero ma in via ufficiosa le due società hanno avuto il via libera
Secondo il sito della Gazzetta di Reggio, l’incontro Reggiana-Sorrento si giocherà sabato 18 febbraio alle ore 14.30. Il comunicato ufficiale  della Lega Pro verrà emesso domani mattina, ma le due società hanno già ricevuto l’assenso per disputare questa partita sabato allo stadio Giglio. Non a caso sia i rossoneri che i granata si sono ritrovati oggi pomeriggio per riprendere la preparazione. 

Share/Bookmark

Harakiri Benevento


La Ternana passa con facilità. Possibile il ritorno di Simonelli

Benevento-Ternana 0-2

Benevento (4-3-3): Gori; D’Anna, Siniscalchi, Pedrelli, Frascatore; Rajcic, De Vezze, La Camera (67' Montini); Pintori (59' Sy), Altinier, Kanoute (1' Mancinelli). A disp.: Anaclerio, Signorini, Luisi, Cia. All. Imbriani-Martinez.
Ternana (3-4-3): Ambrosi; Ferraro, Pisacane, De Giosa; Fazio, Cejas, Miglietta, Gotti; Nolè (59' Giacomelli), Litteri (87' Chianello), Danti (20' Sinigaglia). A disp.: Virgili, Camillini, Arrigoni, Della Penna. All. Napoli (squalificato Toscano).
Arbitro: Eugenio Abbattista di Molfetta (Lo Cicero-Leali) Marcatori: 2' Nolè su rigore (T), 64' Miglietta (T)
Ammoniti: La Camera e Rajcic (B); Gotti e Cejas (T). Espulso Gori (B) al 1'; Gotti (T) al 79' e Sy (B) all'89'.

Una uscita maldestra del portiere Gori dopo appena un minuto di gioco con conseguente espulsione del numero uno, calcio di rigore, e rete della Ternana, taglia le gambe al Benevento costretto a giocare per 89 minuti in inferiorità numerica e con una rete da recuperare contro la capolista del girone.
Che non è una giornata fortunata per gli stregoni lo si capisce definitivamente pochi minuti dopo quando Altinier cerca di sorprendere Ambrosi con un pallonetto da fuori mail pallone batte sulla faccia superiore della traversa.
La Ternana amministra agevolmente il vantaggio, e a metà ripresa trova la rete del raddoppio con un contropiede iniziato da Litteri e finalizzato da Miglietta con una conclusione al volo che fa secco l’ex sorrentino Mancinelli.
Negli ultimi minuti vengono espulsi anche il ternano Gotti e il beneventano Sy.
A fine gara mentre le fere vanno a raccogliere gli applausi dei loro sostenitori sotto la Nord, i giallorossi escono dal campo a capo chino sotto i fischi dei tifosi sanniti. Si sussurra che quella di oggi potrebbe essere stata l’ultima recita della coppia Imbriani-Martinez e che patron Vigorito sia tentato dal richiamare in panchina la coppia Simonelli-Perfetto giusto alla vigilia dell’incontro con il Sorrento.
Questa la nuova classifica: Ternana 51 punti; Taranto(-3) 46; Carpi 41; Pro Vercelli 40; Sorrento (-2)38; Benevento (-2)35; Avellino e Lumezzane 31; Como(-2), Foggia(-2) e Tritium 30; Pisa 27; Reggiana (-2)26; Monza 21; Spal (-4)18; Viareggio (-1)15; Foligno (-4)12; Pavia 10. Spal due gare in meno; Avellino, Como, Foligno, Lumezzane, Pavia, Pro Vercelli, Reggiana e Sorrento una gara in meno.

Share/Bookmark

Sorrento ripresa a porte chiuse


Questo pomeriggio, in previsione del possibile anticipo a sabato 18 dell’incontro con la Reggiana, il Sorrento si è ritrovato al Campo Italia con un giorno di anticipo sul consueto per riprendere la preparazione.
Contrariamente al solito l’allenamento si è svolto a porte chiuse, e i pochi tifosi che nonostante la giornata fredda si erano recati al campo Italia per assistere all’allenamento hanno trovato i cancelli chiusi e sono stati costretti a tornarsene a casa.
Gennaro Ruotolo ristabilitosi dall’attacco influenzale della scorsa settimana ha guidato personalmente la seduta a cui erano presenti tutti i componenti la rosa di prima squadra tranne il terzo portiere Fabrizio Pratticò che ha avuto uno stiramento al muscolo addominale obliquo sinistro.
Per l’incontro con la Reggiana l’unico indisponibile per squalifica rimane il brasiliano Rafael Bondi. 

Share/Bookmark

Al Giro della Costiera in gara anche Fondriest


Maurizio Fondriest è stato campione del mondo su strada, a Renaix nel 1988, dopo solo una stagione da professionista. A soli ventitré anni, in maglia Alfa Lum – Legnano, il ciclista di Cles (Trento), era già nel gotha dello sport delle due ruote, capace di arrivare a giocarsi la Milano-Sanremo con Laurent Fignon e poi anche l’alloro mondiale qualche mese più tardi. Competitivo nelle gare di un giorno, vinse una Milano-Sanremo nel 1993, una Freccia Vallone, un Meisterschaft von Zürich (sempre nel 1993) e due volte il Giro del Lazio (1990 e 1994). Veloce anche a cronometro, Fondriest sfiorò una medaglia alle Olimpiadi di Atlanta del 1996, giungendo ai piedi del podio, battuto da autentici mostri sacri della specialità come Ekimov, Ullrich e Lance Armstrong.
Maurizio, cosa ci dici della Penisola Sorrentina?
“È una terra davvero bellissima! Ci ho corso molte volte e ogni volta sono rimasto colpito dal paesaggio. La cosa che mi ricordo è che se la fai in macchina non riesci a godertela come quando ci pedali. Non vedo l’ora di tornarci.”
Il Giro della Costiera è alla 7° edizione: Il tuo parere sul tracciato?
“La prima cosa da dire è che la manifestazione è aperta a chi vuole competere così come a quelli che amano fare cicloturismo. Come detto il paesaggio è incredibile, e già questo regala un fascino tutto particolare alla corsa. Io dividerei il tracciato in tre parti. La prima è più turistica, la seconda molto più agonistica, con la parte conclusiva, la terza, praticamente senza pianura.”
Tu che conosci il tracciato, puoi indicare un punto particolare ai nostri appassionati?
“Beh, al di là del fatto che è tutto bello, a me piace un punto che facevo sempre e che quest’anno non è incluso nel percorso, che è la salita del Picco Sant’Angelo, a Sant’Agnello, in cui si vedono i due golfi, quello di Napoli e quello di Salerno. Una parte molto impegnativa in un paesaggio mozzafiato.”
E per tutti quelli che in Penisola Sorrentina amano lo sport delle due ruote, qual è la situazione del ciclismo?
“Beh, le ultime notizie di Contador non hanno reso molto al nostro sport. Stiamo vivendo un periodo delicato, ma vorrei che la gente riflettesse bene sulle cose che vengono fuori. Lo stesso Contador, senza che io mi erga a giudice, va analizzato attraverso il rendimento che ha avuto prima, durante e dopo il controllo incriminato. Ripeto, senza voler essere giudice, mi sembra che lui si sia mantenuto sempre sugli stessi livelli di prestazione. E anche in gruppo non è di certo trattato male dagli altri corridori.”
Sul ciclismo italiano invece cosa pensa un campione del mondo ?
“Abbiamo due squadre con la licenza per il Pro-Tour e quindi tanto male non stiamo. I giovani stanno crescendo, anche se per il momento non vedo il nuovo Bettini. Ci affidiamo alla passione e alla voglia di tutti quelli come gli amici della Penisola Sorrentina, che riversano per le strade tutta la gioia di pedalare in corse come il 7° Giro della Costiera.”
Salvatore Siviero  

Share/Bookmark

Di Grande: domenica vi aspetto a Sorrento


Giuseppe Di Grande è stato professionista dal 1996 al 2007, collezionando tra l’altro una vittoria di tappa al Giro d’Italia a Varazze nel 1997, una al Giro di Romandia a Le Locle, sempre nel 1997, e numerosi piazzamenti nelle più importanti competizioni del massimo circuito professionistico internazionale. Campione al Giro Baby del 1995, Di Grande ha iscritto il suo nome insieme a quelli di Pantani, Di Luca, Casagrande, Simoni e Konychev, vincitori della corsa rosa riservata ai dilettanti. Salito fra i professionisti, fa parte di squadre di altissimo livello come la Mapei e la Festina.

Giuseppe, cosa pensi della Penisola Sorrentina?
“Che è una terra bellissima! Ci sono stato spesso e ci vengo sempre con grande piacere. Ho amici che mi hanno fatto vivere la vostra terra come uno di famiglia. Mettiamola così, penso che se uno ha voglia di fare delle ferie “per bene”, sceglie la Penisola Sorrentina!”
La corsa porta il tuo nome: si chiama "7° Giro della Costiera - Giuseppe Di Grande"
“È una cosa che mi fa immensamente piacere. Ringrazio i miei amici della Penisola Sorrentina. Il percorso mi piace tantissimo. Riesce a mettere insieme un paesaggio fantastico e una competizione che stuzzica parecchio chi come me ama il ciclismo. Mi auguro che domenica prossima possano esserci tantissimi ciclisti a pedalare con noi e ne approfitto per lanciare un appello, domenica vi aspetto a Sorrento.”
C’è una parte del tracciato che preferisci?
“Beh, si, direi il tratto dopo Positano, e poi la discesa verso Sorrento. Senza contare che la parte di Vietri sul Mare è spettacolare e molto bella anche da pedalare. L’anno scorso mi sono divertito tantissimo. “
In altre parole, il Giro della Costiera potrebbe trasformarsi in un bel biglietto da visita per il ciclismo che vive tempi difficili?
“Si, anche perché il ciclismo è uno sport meraviglioso. Purtroppo le notizie come quella di Contador non ci aiutano a conquistare nuovi appassionati. Noi ciclisti siamo i più controllati tra tutti gli atleti, e la cosa a noi fa piacere. Io dico che devono controllarci. A noi va bene così, perché in questo modo la gente si rende conto che non siamo tutti disonesti e antisportivi. Non vogliamo essere considerati dei drogati. Facciamo tanti sacrifici.”
Il tuo è una sorta di appello agli appassionati, ma anche alla gente che ama lo sport, e perché no, diretto alla stampa che spesso si butta a capofitto sul minimo segnale di scandalo che arriva dal mondo delle due ruote.
“Quello che vorrei è che anche i giornalisti non cercassero sempre e solo il male del nostro sport. La gente ama il ciclismo perché arriva fin dentro le case, passando per le strade che tutti quanti fanno per andare a lavoro come per le cose di tutti i giorni. La nostra corsa riesce ad unire il fascino della competizione alla bellezza della natura della Penisola Sorrentina, e delle terre che formano la costiera amalfitana. Il ciclismo vero è nelle corse come il Giro della Costiera.”
Salvatore Siviero

Share/Bookmark

Giro della Costiera ecco il Libro Ufficiale

Il Velosport Sorrentino in collaborazione con Penisola Sport ha pubblicato il Libro Ufficiale del settimo Giro della Costiera "Giuseppe Di Grande", la mediofondo ciclistica amatoriale che si correrà domenica 19 febbraio con arrivo e partenza in Piazza Angelina Lauro a Sorrento.
Il libro è consultabile e scaricabile al seguente link http://issuu.com/penisolasport/docs/libretto_giro_della_costiera_2012

raggiungibile anche dal box qui sotto

Share/Bookmark

Reggiana e Sorrento vicine all’accordo per sabato 18


Potrebbe arrivare già in mattinata l’ufficializzazione del’accordo tra Reggiana e Sorrento sullo spostamento a sabato pomeriggio 18 febbraio della gara che non si è giocata ieri a causa del maltempo.
Nella giornata di ieri tra le due dirigenze è intercorsa una  fitta rete di contatti ed entrambe si sono dette favorevoli a giocare sabato in modo da avere un giorno in più per preparare la gara del turno successivo che per disposizione della Lega Pro  si giocherà sabato 25 febbraio. Il Sorrento ospiterà il Benevento al Campo Italia.
L’anticipo a sabato della gara con la Reggiana è implicitamente confermato dal fatto che già oggi pomeriggio il Sorrento si ritroverà al Campo Italia per la ripresa degli allenamenti. 

Share/Bookmark

Reggiana-Sorrento si recupera il 19

domenica 12 febbraio 2012 0 commenti

La Lega Pro ha stabilito che la partita della sesta giornata del campionato di Prima Divisione girone A Reggiana-Sorrento, che si sarebbe dovuta giocare allo Stadio Giglio di Reggio Emilia oggi pomeriggio alle 14.30 e che è stata rinviata per le avverse condizioni atmosferiche sarà recuperata domenica 19 febbraio alle ore 14.30.

La Lega Pro ha dato facoltà alle squadre di accordarsi per poter disputare la gara sabato 18 febbraio, allo stesso orario in modo da avere un giorno in più per prepararsi alla gara che si giocherà sabato 25 febbraio. Appare molto probabile che le due società si accordino per giocare al sabato. 

Nella foto sopra le condizioni in cui si trovava lo Stadio Giglio ieri mattina al momento del sopralluogo del GOS presieduto dal dottor Antonio Stivale capo di Gabinetto della questura di Reggio.
La decisione di rinviare l’incontro è giunta giusto in tempo per evitare che il Sorrento già in viaggio per raggiungere Reggio Emilia si imbarcasse sul volo per Milano.

Share/Bookmark

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.