Nel Sorrento rientra Romeo

sabato 29 ottobre 2011 0 commenti


In casa Sorrento, mister Sarri, in vista dell’incontro con il Carpi ha come problema principale quello dell’abbondanza. Il tecnico rossonero dopo il pieno recupero di Carlini, Romeo e Tognozzi si ritrova infatti con 21 elementi a disposizione e cerca di sfruttare la situazione tenendo nascosta la formazione. 
L’impressione personale è quella che Sarri riproporrà di nuovo Romeo e Di Nunzio come centrali difensivi. A centrocampo dovrebbe rientrare Tognozzi, mentre in avanti Ginestra agirà nuovamente alle spalle di Scappini con Carlini a partire dalla panchina. Per il reato la formazione dovrebbe essere quella consueta con Gegè Rossi in porta Vanin e Bonomi sugli esterni della difesa, Camillucci in mediana e Bondi e Croce esterni d’attacco. 

Share/Bookmark

Notaristefano con il dubbio Eusepi


Al termine della rifinitura di oggi svolta sul terreno dello Stadio Cabassi il mister carpigiano Egidio Notaristefano ha convocato 21 giocatori per la trasferta di Sorrento.
Portieri: Bastianoni, Mandrelli. Difensori: Bova, Cioffi, De Paola, Laurini, Lorusso, Marchi, Poli. Centrocampisti: Calamai, Concas, Di Gaudio, Memushaj, Pasciuti, Perini, Perrulli, Sogus. Attaccanti: Cesca, Eusepi, Kabine, Potenza.
Restano a casa solo il centrocampista Cenetti e l’attaccante Pietribiasi. Nella lista c’è pure Umberto Eusepi che ieri pomeriggio nel penultimo allenamento sul sintetico di Fiorano ha svolto un lavoro differenziato. Oggi però l’attaccante romano ha preso parte regolarmente alla rifinitura. Per il suo utilizzo nell’incontro di domani con il Sorrento al momento in casa Carpi c’è un cauto ottimismo.
L’undici che scenderà in campo per affrontare il Sorrento dovrebbe essere lo stesso visto all’opera lunedì sera nel derby con la Reggiana ovvero: Bastianoni in porta; Laurini, Cioffi, De Paola e Lo Russo in difesa; Concas, Perini,  Memushaj e Di Gaudio in mediana; Eusepi e Cesca in attacco.
Nel caso in cui Eusebi non dovrebbe farcela a recuperare pienamente, Notaristefano è pronto a varare un 4-4-1-1 con Perrulli alle spalle di Cesca. Altre due varianti potrebbero essere l’utilizzo di Potenza al posto di Di Gaudio e quello di Sogus per Perini.  

Share/Bookmark

Sarri, “col Carpi scontro diretto”

venerdì 28 ottobre 2011 0 commenti


Oggi pomeriggio, prima dell’allenamento nella sala stampa del Campo Italia si è tenuto il consueto incontro settimanale tra il mister rossonero Maurizio Sarri e la stampa sorrentina.
Qui sotto la registrazione integrale della conferenza stampa.

Ascolta mister Sarri

Share/Bookmark

Il Pavia ha scelto Pergolizzi

giovedì 27 ottobre 2011 0 commenti


L’A.C. Pavia ha comunicato tramite una nota ufficiale il nome del suo nuovo allenatore: si tratta di Rosario Pergolizzi. Il neo tecnico dei lombardi, siciliano di 43 anni, ha iniziato la carriera come vice di Bepi Pillon, sulle panchine di Bari e Ascoli, per poi passare alla "Primavera" del Palermo (dove ha vinto il campionato nella stagione 2008). Nello scorso luglio aveva accettato di "guidare" il neo retrocesso Portogruaro, ma la sua esperienza in Veneto è durata una manciata di giorni (rescissione consensuale per motivi familiari). Pergolizzi si è legato al Pavia con un contratto fino al termine di questa stagione.

Share/Bookmark

Partitella in famiglia per il Sorrento


Continua la preparazione del Sorrento in vista dell’incontro di domenica prossima al Campo Italia con il Carpi (inizio ore 14.30) squadra che al momento condivide la terza posizione in classifica con Sorrento e Como.
Dopo la doppia seduta di ieri i rossoneri si sono ritrovati nel pomeriggio di oggi al Campo per sostenere un allenamento la cui prima parte è stata dedicata al ripasso di alcune situazioni di attacco. Nella seconda parte i rossoneri sono stati impegnati in una partitella in famiglia su una porzione di campo dalle dimensioni ridotte.
Tutti presenti, compreso il centrocampista Niang che si è allenato in disparte. Domani e sabato sono in programma le ultime due sedute di allenamento pomeridiane.

Share/Bookmark

Carpi matricola terribile


Domenica prossima il Sorrento affronterà il Carpi squadra con la quale finora on ci sono precedenti. La società emiliana è stata fondata nel 1909, e nella sua storia ultracentenaria, limitandoci al secondo dopoguerra può vantare 12 partecipazioni alla terza serie (l’attuale Prima Divisione). Il miglior piazzamento nel 96/97 quando ottenne il terzo posto nel girone A della Serie C1 conquistando l’accesso ai playoff . Dopo aver vinto la semifinale con il Saronno, i biancorossi persero la finale contro il Monza.
Ripartito dall’Eccellenza emiliana dopo il fallimento dell’estate 2000 il Carpi Terzo è reduce da due  promozioni consecutive. In estate la squadra si è rinforzata con gli arrivi di Concas, Eusepi e  Memushaj e dopo tre vittorie nelle prime tre giornate (una, quella con il Viareggio, a tavolino) e il pareggio esterno con il Pavia sono arrivate le due sconfitte con il Taranto e la Ternana che hanno portato alle dimissioni del tecnico, Massimiliano Maddaloni e all’arrivo in panchina di Egidio Notaristefano (che l’anno scorso alla Spal fu sostituito da Remondina). Con Notaristefano è arrivata la terza sconfitta ad Avellino e le due vittorie nei derby con Spal e Reggiana.
I 16 punti raccolti dal Carpi nelle prime nove partite di questo campionato rappresentano  in ogni modo il record di tutti i tempi per i biancorossi in serie C1, o Prima divisione che dir si voglia. L'obiettivo della dirigenza carpigiana sembra essere quello di voler provare a vincere il campionato e il ds Cristiano Giuntoli sta già lavorando per portare alcuni correttivi alla formazione nel mercato di riparazione. Nel mirino il giovanissimo gragnanese Daniele Donnarumma (classe '92), esterno di fascia sinistra con propensione difensiva che si è messo in luce nella scorsa stagione con la primavera del Napoli, attualmente in prestito alla Nocerina in serie B.

Share/Bookmark

Sorrento-Carpi a Francesco Castrignanó


L’incontro della decima giornata del campionato di Prima Divisione girone A tra Sorrento e Carpi in programma al Campo Italia domenica 30 ottobre 2011 con inizio alle ore 14.30 sarà diretto dal signor Francesco Castrignanó della sezione di Roma 2. Gli assistenti saranno Matteo Bottegoni di Terni e Emanuele Mariani di Perugia.
Francesco Castrignanó è nato a Cisternino in provincia di Brindisi il 30 maggio 1982 e fino allo scorso anno ha fatto parte della sezione arbitri di Brindisi passando a quella di Roma 2 dall’inizio di questa stagione per motivi di lavoro.
Di professione revisore contabile, è al secondo anno in Can C e finora ha collezionato 18 gettoni di presenza: 6 in Prima Divisione e 12 in Seconda. Il bilancio è di 9 vittorie interne (50%), 6 pareggi (33.33%), 3 vittorie esterne (16.67%). Finora ha decretato 8 rigori (0.44 a partita) e 10 espulsioni (0.55 a partita). In questa stagione ha diretto tre incontri: Siracusa-Portogruaro 1-0 (11 settembre), Virtus Entella-Alessandria 2-1 (25 settembre) e Campobasso-Catanzaro 2-2 (26 ottobre).
Il fischietto brindisino non ha nessun precedente nei campionati professionistici con entrambe le squadre.

Ecco le altre designazioni arbitrali per il decimo turno del campionato di Prima Divisione girone A in programma domenica 30 ottobre, ore 14.30:

Avellino - Foggia: Francesco Borriello di Mantova (Atta Alla-Passero)
Como - Tritium: Mirko Mangialardi di Pistoia (Vigo-Cinquemani)
Lumezzane - Viareggio: Diego Bruno di Torino (Lotierzo-Oliveri)
Monza - Spal: Giuseppe Cifelli di Campobasso (Alassio-Sani)
Pro Vercelli - Foligno: Ivano Pezzuto di Lecce (Mondin-Guarischi)
Reggiana - Pisa: Andrea De Faveri di San Donà di Piave (Pulcini-Toniato)
Ternana - Pavia: Andrea Adduci di Paola (Lobozzo-D'albore)
Benevento - Taranto: Michael Fabbri di Ravenna (Di Iorio-Mosca) lunedì 31 ottobre 20.45

Share/Bookmark

Domenica si gioca alle ore 14.30

martedì 25 ottobre 2011 0 commenti


A partire da domenica prossima, con l’entrata in vigore dell’ora solare, gli incontri della Lega Pro inizieranno alle ore 14.30. L’orario invernale rimarrà in vigore fino al 18 marzo 2012. Dal 25 marzo gli incontri inizieranno nuovamente alle ore 15.00 

Share/Bookmark

Partita l’operazione Carpi


Dopo la vittoria di domenica scorsa con la Spal, la terza lontano dalle mura amiche sulle cinque fin qui disputate, il Sorrento si è ritrovato nel pomeriggio per riprendere la preparazione in vista dell’incontro con il Carpi in programma domenica prossima al Campo Italia con inizio alle ore 14.30.
Per questo primo allenamento della settimana dedicato prevalentemente ad esercizi di defaticamento Mister Sarri ha avuto a sua disposizione tutti i componenti la rosa di prima squadra ad eccezione del centrocampista Abdou Niang ancora convalescente a seguito della frattura allo zigomo riportata durante l’incontro con il Foligno.

Regolarmente in campo Samuele Romeo che non era stato impiegato nell’incontro di Ferrara. Il difensore palermitano ha svolto un programma di allenamento più intenso rispetto ai compagni di squadra.

La seduta di allenamento si è conclusa con una partitella su una porzione di campo ridotta a cui hanno partecipato solo i giocatori non utilizzati nell’incontro con la Spal. Domani la preparazione proseguirà con la consueta doppia seduta di allenamento del mercoledì.

Share/Bookmark

Al Velosport Sorrentino il titolo regionale della Cronosquadre


La stagione agonistica del ciclismo amatoriale è ormai giunta ai titoli di coda. Prima che arrivi il letargo invernale domenica scorsa a Paestum sono state assegnate le ultime maglie di campione regionale, quelle della cronometro a squadre dell’Acli.
Al via, posto sul lungomare di Salerno nei pressi dello Stadio Arechi si sono presentate 26  formazioni composte ognuna da tre elementi. Il percorso era quello classico lungo la litoranea che conduce ai templi di Paestum. La gara priva di difficoltà altimetriche è stata resa difficoltosa dal vento trasversale che spirava sul percorso e che ha finito per amplificare i distacchi oltre il consueto.
Il miglior tempo finale è stato stabilito dal terzetto della Rummo Giannini Busico composto Antonio Valletta, Tonino Iodice e Antonio Corbisiero che hanno impiegato 27’58” conquistando il titolo regionale della Prima Fascia. Il secondo tempo è stato quello del terzetto del Velosport Sorrentino (foto a lato) composto da Roberto Pepe, Raffaele Staiano e Luigi Esposito in 29’49” che hanno conquistato il titolo regionale della Seconda Fascia. Terzo tempo assoluto per la formazione mista composta da Biagio Zottoli, Gianni Angrisani e Claudio Lupoli in 30’06”. Giù dal podio per un solo secondo il terzetto del Team Ciclismo Sorrentino composto da Antonino Gagliano, Raffaele Cinque e Stefano Sbaratta (30’07”).
Il titolo regionale della Terza Fascia è andato ad un’altra formazione della Rummo Giannini Busico, composta da Salvatore Avallone, Francesco Castagnozzi e Giuseppe Di Sciorio. Quello della quarta fascia alla formazione mista composta da Michele Gilardi, Giovanni Tremigliozzi e Ferdinando Buonanno. Quello femminile al terzetto composto da Elena Fanelli, Marisa Iandolo e Teresa Cioffi.
Finita la stagione delle gare non mancheranno gli argomenti di cui occuparsi. Circolano già le prime voci di ciclo mercato e si stanno gettando le basi organizzative per le manifestazioni che inaugureranno la prossima stagione.

Share/Bookmark

Pavia, esonerato Domenicali

lunedì 24 ottobre 2011 0 commenti


Salta  un'altra panchina nel girone A della prima Divisione. La sconfitta con il Lumezzane, la terza consecutiva patita dal Pavia dopo quelle con la Spal e il Viareggio è costata la panchina a Manuele Domenicali. L'annuncio dell'esonero del tecnico è arrivato tramite una nota del club.
L'undici lombardo, dopo nove giornate, è al quartultimo posto del Girone A di Prima Divisione del campionato di Lega Pro in compagnia del Monza, con soli 7 punti all'attivo, e precede Benevento (6), Viareggio (4) e Foligno (mestamente ultimo a quota -2).
Per la sua sostituzione, circolano già tre nomi quelli di Giorgio Roselli (ex Lecco), Giuseppe Cevoli (ex Monza) e Giuseppe Incocciati (ex Atletico Roma).

Share/Bookmark

Disciplinare, penalizzazioni per sei squadre di Lega Pro


La Commissione Disciplinare di Lega Pro, a seguito dei deferimenti del Procuratore Federale, ha inflitto penalizzazioni a sei squadre di Prima e Seconda Divisione.
Il club più colpito è la Pro Patria (Seconda Divisione, girone A), che si vede sottrarre ben sei punti; due punti in meno invece al Foligno (Prima Divisione, A), uno in meno a Foggia (Prima Divisione, girone A), Como (Prima Divisione, A), Savona (Seconda Divisione, B) ed Ebolitana (Seconda Divisione, B).
Scatta anche l'inibizione per sette dirigenti: sedici mesi a Pattoni (Pro Patria), sei mesi Di Bari (Como), a Cicalese (Ebolitana), Pesce e Gianti (Savona), cinque mesi e dieci giorni a Zampetti (Foligno), quattro mesi a Leoni (Foggia).

Share/Bookmark

Il Carpi schianta la Reggiana ed è terzo con Sorrento e Como


Carpi-Reggiana 3-1

Carpi: Bastianoni, Laurini, Lorusso, Perini (VK) (75′ Sogus), Cioffi (K), De Paola, Concas, Memushaj, Cesca (67′ Perrulli), Eusepi, Di Gaudio (52′ Potenza).  A disp: Mandrelli, Poli, Marchi, Pasciuti. All.: Notaristefano.
Reggiana: Silvestri, Aya (84′ Gurma), Sperotto, Calzi, Zini (K), Mei, Esposito, Viapiana, Matteini (73′ Redzic), Alessi (VK), Iraci ( 43′ Bovi). A disp.: Bellucci, Bettati, Lanna, Arati. All: Mangone.
Arbitro: Sig. Gianluca Manganiello di Pinerolo. Assistenti: Fabio Serpilli di Ancona e Leonardo Camillucci di Macerata.
Reti: 5′ Memushaj (C), 46′ Matteini (R) 70′ Cioffi (C), 85′ Concas (C)

Il Carpi di Notaristefano, prossimo avversario del Sorrento si è aggiudicato il posticipo della nona giornata del girone A della Prima Divisione superando con un netto 3-0 la Reggiana nel  derby dell'Emilia, disputato al Giglio di Reggio Emilia.
I biancorossi sono passati in vantaggio all'ottavo minuto del primo tempo, grazie ad un bel sinistro da fuori del centrocampista albanese Ledian Memushaj. Ad inizio ripresa la Reggiana è riuscita a raggiungere il pareggio con Matteini. Il Carpi si è riportato in vantaggio al 70' con un tiro da sotto misura del suo capitano Cioffi ed ha arrotondato il punteggio con la rete di Concas all'85' minuto, su preciso cross di Potenza.
Con questa vittoria il Carpi raggiunge Sorrento e Como a quota 16 conquistando la terza posizione della classifica.

Questa la classifica dopo il posticipo e le penalizzazioni inflitte oggi dalla disciplinare

Squadra
Pt
G
V
N
P
GF
GS
22
9
7
1
1
12
5
19
9
6
2
1
12
3
 (-1)
16
9
5
2
2
13
10
16
9
5
3
1
12
6
14
9
3
5
1
9
5
14
9
4
2
3
7
11
13
8
4
1
3
12
5
13
9
3
4
2
9
6
12
9
3
3
3
10
11
 (-1)
10
9
2
5
2
6
7
10
9
3
1
5
8
14
9
9
3
2
4
9
6
7
8
2
3
3
12
13
7
9
1
4
4
10
15
7
9
1
4
4
8
13
6
9
3
3
3
12
12
4
9
1
2
6
5
13
-2
9
0
1
8
6
17

Share/Bookmark

Folgore, esordio vincente per la Prima Divisione


Non c’è solo la prima squadra in casa Folgore. Anzi. Forse una prima squadra così forte e competitiva, la società l’ha voluta costruire proprio affinché fosse da traino al suo splendido settore giovanile. Settore che vede la società del presidente Vinaccia impegnata su ben quattro fronti. Tre campionati giovanili ed un campionato di prima divisione, categoria conquistata l’anno scorso con una promozione sul campo. Ed all’esordio i ragazzi guidati in panchina dal duo Gargiulo-Giacobelli hanno subito mostrato la grinta che ci si aspettava da loro all’esordio. Contro il Phoenix Caivano, la Folgore porta a casa tutta la posta in palio e regola con un secco 3 a 1 i partenopei. Ottima la prova dell’opposto Iaccarino che in questa squadra può fare la differenza. Ma va sottolineato anche il buon esordio da centrale di Fiorentino e da libero di Mastellone. Età media dei ragazzi in campo inferiore a diciotto anni. Questo dato la dice lunga sulla solidità del progetto che si sta perseguendo. Alcuni degli elementi in campo (vedi il regista Terminiello) con la Prima Divisione, si allenano anche stabilmente con la prima squadra di coach Paolo Russo. Ora la Folgore è attesa da una difficile trasferta a Pianura. Ma l’imperativo sarà vincere e convincere e confermare quanto di buono messo in vetrina nella tana della Pulcarelli. 


Ufficio Stampa Folgore Massa

Share/Bookmark

La Ternana tenta la fuga


La nona giornata del girone A della Prima Divisione ha registrato l’ennesima vittoria della Ternana che ha battuto l’Avellino per 3 a 1 consolidando la propria leadership. Alle sue spalle vittoria interna per il Taranto in rimonta sul Monza e successo esterno per il Como a Viareggio. Il Sorrento con la vittoria sulla Spal si isola momentaneamente in quarta in attesa del risultato del posticipo che vedrà impegnate il Carpi e la Reggiana.
Nuova sconfitta per il Benevento di Simonelli che cade a Pisa trafitto da una doppietta di Perna. Vittorie esterne per il Lumezzane con il Pavia, della Pro Vercelli con il Tritium e del Foggia con il Foligno. Da rilevare che delle otto partite giocate sei sono terminate con le vittorie delle squadre ospiti e le altre due con quelle delle ospitanti, mentre non si è registrato nessun pareggio.
Per completare il quadro manca, come già detto sopra, l’incontro Carpi-Reggiana che sarà giocato questa sera alle ore 20.45 e sarà trasmesso in diretta da Raisport Uno.

Questi nel dettaglio i risultati della non giornata con i relativi marcatori:

Avellino-Ternana 1-3 5′ Fazio (T), 26′ Millesi (A), 37′ Sinigaglia (T), 49' Nolè (T)
Foligno-Foggia  0-1  64' Venitucci (Fog)
Pavia-Lumezzane  0-2  58′ Diana su rigore (L), 82′ Finazzi (L)
Pisa-Benevento 2-0  6' e 49' Perna (P)
Spal-Sorrento  0-1  62' Croce (So)
Taranto-Monza  2-1 1' Cusaro (M), 34' Chiaretti (T), 89' Rantier (T)
Tritium-Pro Vercelli 1-2 28' autorete di Dionisi (T), 91' Santoni (PV), 92' E. Bortolotto (T)
Viareggio-Como  1-2 11′ Filippini su rigore (C), 28′ Som (C), 83′ Scardina (V)

Questa la classifica provvisoria in attesa del posticipo

Squadra Pt G V N P GF GS
22 9 7 1 1 12 5
19 9 6 2 1 12 3
17 9 5 2 2 13 10
16 9 5 3 1 12 6
14 9 3 5 1 9 5
14 9 4 2 3 7 11
13 8 4 1 3 12 5
13 9 3 4 2 9 6
12 9 3 3 3 10 11
11 9 2 5 2 6 7
10 9 3 1 5 8 14
9 9 3 2 4 9 6
7 8 2 3 3 12 13
7 9 1 4 4 10 15
7 9 1 4 4 8 13
6 9 3 3 3 12 12
4 9 1 2 6 5 13
0 9 0 1 8 6 17

Share/Bookmark

Spal-Sorrento 0-1 (Highlights)

Per tutti i tifosi rossoneri che non le hanno ancora viste, ecco le immagini dell'incontro della nona giornata del campionato di prima Divisione girone A tra la Spal e il Sorrento che si è giocato ieri pomeriggio allo Stadio "Paolo Mazza" di Ferrara e che si è concluso con la vittoria del Sorrento per una rete a zero.
Il servizio è quello trasmesso dal TG3 regionale dell'Emilia.

Share/Bookmark

Spal-Sorrento 0-1 (Sala Stampa)


(Fonte: Tuttolegapro.com) - Queste le principali dichiarazioni rilasciate dai due allenatori a conclusione dell’incontro Spal-Sorento di ieri pomeriggio:

L’allenatore della Spal Stefano Vecchi è ancora scuro in volto quando arriva in sala stampa e ammette: "La gara è stata perfetta, direi ottima contro un avversario costruito per vincere il campionato. Siamo stati bravi  a non concedere nulla agli avversari e complimenti al loro portiere per il grande intervento su Arma. Poi rimanere in dieci ci ha cambiato i piani. Alla domanda sul gol di Arma annullato, Vecchi risponde: "Io lo rivedo ora in tv, da questa angolazione sembra regolare, ma bisogna vedere il movimento completo della linea difensiva per giudicare. Peccato, fossimo passati in vantaggio, la partita sarebbe stata diversa anche in dieci. Loro bravi a sfruttare il nostro handicap. Dico ancora grazie al pubblico, perché nonostante la sconfitta ci ha sostenuto sempre anche quando eravamo un attimo in difficoltà".

Arriva anche l’allenatore del Sorrento Maurizio Sarri visibilmente raggiante che parla a ruota libera:  "Abbiamo fatto una gara accorta, io nella Spal vedevo un’insidia e così è stato. Sono una squadra giovane con talenti e ben messa in campo ed oggi (ieri, ndr) vincere a Ferrara è stato un gran bel risultato, sono sicuro che arriverà nella zona play off. Forse oggi abbiamo raccolto più di quanto espresso, al contrario di altre volte dove abbiamo espresso un calcio migliore senza raccogliere quanto seminato".

Share/Bookmark

Vota il miglior rossonero in Spal-Sorrento

domenica 23 ottobre 2011 0 commenti

Il Sorrento torna da Ferrara con il bottino pieno grazie ad un gol di Croce al 17’ del secondo tempo. Si tratta del terzo successo esterno su cinque partite giocate. Il progetto di Sarri comincia a prender forma. Il tecnico rossonero vuole una squadra capace di esprimersi allo stesso modo sia in casa che in trasferta, e i risultati cominciano a dargli ragione. Scegli  il migliore in campo dei rossoneri dalla seguente lista 

Rossi
Vanin
Di Nunzio
Terra
Bonomi
Camillucci
Armellino
Bondi
Ginestra
Croce
Scappini
Carlini
Tognozzi
Basso


  
pollcode.com free polls 

Share/Bookmark

Il Vico torna a sorridere


Vico Equense Anacapri 2-1

Vico Equense: Belviso, Cardone (10’ st La Mura), Rapesta, Inserra, Esposito, Piscopo, Donnarumma, Cirillo, Caracciolo (15’ st Di Capua), Lucarelli (47’ st Conte), Pesacane. All. De Simone
Anacapri: Strina, Longobardi, Zora (32’ st Tizzano), Fiorentino (22’ st Mosca), Borriello, Esposito, D’Ambrosio, De Luca, Di Biase, Palumbo, Vallone (1’ st Bratto). All. Di Martino.
Arbitro. Tenore di Ariano Irpino.
Marcatori. 11’ pt Fiorentino (A), 18’ pt rig ed 22’ st.  Pesacane (V)
Note. Ammoniti: Cardone (V), Cirilllo (V), Di Capua (V), Longobardi (A), Fiorentino (A), Vallone (A).
Il Vico batte in rimonta un ostico Anacapri e torna alla vittoria dopo lo stop subito domenica scorsa a Volla. De Simone deve fare a meno del difensore Paragallo inserisce Rapesta al centro mentre in attacco è Caracciolo autore di una tripletta mercoledì scorso nella sfortunata trasferta di Coppa a San Giorgio. L’Anacapri viene al comunale di Massaquano decisa a confermare la prestazione della settimana scorsa che l’ha vista vincere contro la favorita Ercolano. La gara inizia con il Vico in attacco all’8’ un lancio di Donnarumma che taglia il campo e serve Lucarelli sulla sinistra ma il tiro dell’attaccante è respinto da  Strina in disperata uscita, all’11’ ci prova Pesacane anche questa volta è Bravo Strina a deviare in angolo, sugli sviluppi del corner la formazione di casa subisce il contropiede ad opera di D’Ambrosio che si invola verso la porta vicana serve Fiorentino che con un preciso tiro a fil di palo porta in vantaggio gli isolani, la reazione del Vico non si fa attendere al 14’0 è ancora Pesacane ben servito da Lucarelli che di testa non riesce a superare Strina che devia in angolo al 18’ il pari del Vico è ancora Lucarelli a liberarsi in area il successivo tiro è respinto di mani da Fiorentino e per l’arbitro ci sono gli estremi del rigore, sul dischetto si porta Pesacane che con un forte tiro batte Strina e porta il Vico al pareggio, è sempre il Vico che cerca il vantaggio al 20’ Cirillo dai 25 metri respinge come può Strina due minuti dopo ci prova Donnarumma sempre da lontano su punizione il forte tiro colpisce la traversa con Strina battuto, al 25’ Lucarelli dal fondo mette il pallone al centro che supera Strina ma Caracciolo tutto solo cicca la palla a pochi passa dalla porta, al 40’ si fa pericoloso l’Ancapri punizione di Palumbo che serve Fiorentino che gira di testa ma la palla finisce di poco alto. La ripresa si apre subito con il Vico che al 2’ minuto  Strina si supera prima su un colpo di testa di Caracciolo e successivamente sulla ribattuta di Donnarumma, al 22’ il gol che decide il match punizione di Inserra in area Esposito di testa serve Pesacane per il tapin vincente, a questo punto il Vico arretra il baricentro della propria azione grazie anche alla maggiore pressione dell’Anacapri ma Belviso non corre nessun serio pericolo, dopo 5 minuti di recupero l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi. Con questa vittoria il Vico si conferma nelle zone alte della classifica.

Share/Bookmark

Il Massa si fa raggiungere dall’Angri


Massalubrense - Città di Angri 1- 1

Massalubrense: Fiorentino, Tapparella, Festa (67’ Siniscalchi), Cappiello, Bagnulo, D’Esposito, Iovino (74’ Cuomo), Vinaccia, Schettino, Esposito (37’ Aiello), De Stefano. Allenatore: Miniero
Città di Angri: Inserra, De Marinis (75’ Montella), Mainardi, Parlato, Del Sorbo, Grieco (82’ Criscuolo), D’Aniello, Della Femina, Stanzione, Falcone (89’ Romano). A disposizione: De Martino, D’Antonio, De Falco, Tagliamonte. Allenatore: De Virgilio
Arbitro:  Ciccone di Ariano Irpino. Assistenti:  Nedio e Cerchiaro di Avellino
Reti:  8’ Esposito (Massa) su rigore, 52’ Stanzione (Angri).
Ammoniti:  Bagnulo, Esposito e Aiello (Massa), Mainardi, D’Aniello, Della Femina e Giordano (Angri). Espulso:  D’Esposito (Massa)

Share/Bookmark

Croce stende la Spal


Spal-Sorrento 0-1


Spal (4-2-3-1): Teodorani; Ghiringhelli (66’ Cosner), Zamboni, Pambianchi, G. Rossi; Agnelli, Castiglia; Melara, Laurenti (78’ Marconi), P. Rossi (52’ A. Vecchi); Arma. A disposizione: Capecchi, Canzian, Migliorini, Bedin. Allenatore: S. Vecchi.
Sorrento (4-2-3-1): Rossi; Vanin, Terra, Di Nunzio, Bonomi; Camillucci, Armellino (87’ Tognozzi); Bondi (82’ Basso), Ginestra (74’ Carlini), Croce; Scappini. A disposizione: Chiodini, Nocentini, Sabato, Galabinov. Allenatore: Sarri.
Arbitro: Saia di Palermo. Assistenti: Fassina e Toniato.
Rete: 63’ Croce (So)
Ammoniti: Castiglia (Sp), Carlini (So), Croce (So). Espulso: Zamboni (Sp)

Il Sorrento torna da Ferrara con il bottino pieno grazie ad un gol di Croce al 17’ del secondo tempo. Si tratta del terzo successo esterno su cinque partite giocate. Il progetto di Sarri comincia a prender forma. Il tecnico rossonero vuole una squadra capace di esprimersi allo stesso modo sia in casa che in trasferta, e i risultati cominciano a dargli ragione. La squadra che sta mettendo sarà pure meno spettacolare di quella dello scorso anno ma è molto più concreta e se, come richiesto dal mister, riuscirà ad essere più cattiva in fase risolutiva ne vedremo delle belle. Intanto prendiamoci questi tre punti che ci tengono agganciati al treno delle prime tre, Ternana, Taranto e Como, oggi tutte vittoriose. Per migliorare c’è tempo.  
Nel passare alla cronaca odierna non possiamo non dimenticarci del commovente tributo dello stadio "Paolo Mazza" al campione di motociclismo Marco Simoncelli, deceduto questa mattina in Malesia durante la gara di MotoGP. Un ragazzo che era nel cuore di tutti gli sportivi italiani e che sarà ricordato per sempre.
Le due squadre si sono affrontate a viso aperto, dando vita ad una partita godibile che ha prodotto diverse azioni da una parte e dall’altra. Il lavoro maggiore è per Teodorani scarsamente protetto dalla propria difese che deve opporsi alle conclusioni di Bondi, Scappini, Armellino, Camillucci e Ginestra. Dall’altra parte la difesa rossonera è più attenta e smorza le occasioni spalline prima della conclusione. La prima conclusione dei padroni di casa arriva infatti dopo la mezzora con Melara che spara alto. Nei minuti finali del primo tempo però è chiamato in causa anche Gegè Rossi che si fa trovare pronto sulle conclusioni di Paolo Rossi e del capocannoniere del girone Rachid Arma sfuggito per la prima volta al controllo asfissiante di Terra e Di Nunzio.
L’episodio decisivo del’incontro avviene al 3’ del secondo tempo quando Zamboni interviene platealmente per fermare Scappini al limite dell’area dopo uno svarione di Panbianchi. L’arbitro decreta l’espulsione del capitano Spallino e, sulla punizione Ginestra colpisce il palo.
La Spal in inferiorità numerica continua a giocare come se niente fosse e va pure in rete con Arma, ma Saia annulla per evidente posizione di fuorigioco. Ma l’illusione dura solo pochi minuti, subito dopo infatti il Sorrento assume il comando delle operazioni e per Teodorani sono dolori. Il portiere emiliano si oppone con successo alle conclusioni di Ginestra, Camillucci e Scappini, ma quando al 17’ Vanin pesca Croce libero sul secondo palo per Teodorani non c’è niente da fare. L’esterno rossonero realizza la seconda rete personale dopo quella alla Reggiana e porta in vantaggio il Sorrento.
Nell’ultima mezzora, si scatena la girandola delle sostituzioni, ma nella sostanza succede moto poco e il Sorrento, forte dell’uomo in più, riesce ad amministrare il vantaggio con facilità correndo qualche rischio solo nei minuti finali quando gli spallini tentano il tutto per tutto e si buttano all’arrembaggio producendo un paio di conclusioni che terminano lontano dalla porta di Rossi. Anzi, con un poco di cattiveria in più potrebbe arrivare anche il raddoppio ma Croce, Bondi e Carlini non riescono a superare Teodorani.

Share/Bookmark

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.