L’Avellino si affida a Thiam e Zigoni

sabato 1 ottobre 2011 0 commenti


Allenamento di rifinitura a porte chiuse questa mattina per l’Avellino al Partenio-Lombardi. Al termine della seduta, il tecnico Giovanni Bucaro che iniziò la carriera di calciatore con la maglia del Sorrento, ha diramato la lista dei convocati per la sfida contro il Sorrento. Assenti gli infortunati Pettinari, Justino, e De Angelis, e lo squalificato Ricci che deve scontare domani l'ultimo turno dopo il rosso rimediato nella finale play-off a Trapani la lista dei convocati comprende venti elementi.

Portieri: Fortunato, Fumagalli.
Difensori: Calvarese, Cardinale, De Gol, Labriola, Porcaro, Stigliano, Zappacosta.
Centrocampisti: Citro, Correa, D’Angelo, Falzerano, Herrera, Malaccari, Millesi.
Attaccanti: Ercolano, Lasagna, Maiorano, Thiam, Zigoni.

Per la formazione è probabile il recupero del laterale difensivo destro Labriola che in settimana è stato a letto un paio di giorni per un attacco influenzale. Tra gli arruolabili anche il senegalese Thiam candidato numero uno per sostituire De Angelis al centro dell’attacco. Non dovesse farcela Thiam è pronto Lasagna. L’eventuale sostituto di Labriola sarebbe invece Calvarese.
L’undici iniziale degli irpini dovrebbe ricalcare per dieci undicesimi quello che domenica scorsa ha espugnato lo Stadio dei pini di Viareggio grazie ad una rete del giovane Zigoni arrivato in prestito dal Milan in chiusura di mercato.

Avellino (4-4-2): Fumagalli; Labriola, Cardinale, Porcaro, Stigliano; Herrera, D'Angelo, Correa, Millesi; Thiam, Zigoni

Share/Bookmark

Sorrento: Croce si, Basso no


Anche se non abbiamo potuto assistere alla rifinitura odierna che si è svolta a porte rigorosamente chiuse per taccuini e telecamere, interpretando le parole dette da Sarri nella conferenza stampa di ieri pomeriggio possiamo affermare che per il derby di domani con l’Avellino, il tecnico toscano è orientato a confermare quasi totalmente l’undici sceso in campo domenica scorsa contro il Taranto.
Le uniche novità rispetto alla formazione vista all’opera con i rossoblu dovrebbero essere quelle del rientro di Terra al centro della difesa al fianco di Romeo e quella dell’esordio di Daniele Croce che scontato la maxisqualifica andrà a sistemarsi sulla fascia sinistra dirottando Bondi a destra con l’esclusione di Corsetti.
Per quanto riguarda Basso l’esordio dovrebbe essere ancora rimandato. Ieri pomeriggio Sarri ha detto che l’esterno ligure è clinicamente guarito ma appare impacciato in alcuni movimenti per cui lo utilizzerà solo in caso di necessità. Questo lascia presupporre che non andrà nemmeno in panchina.
In attacco, almeno inizialmente, la coppia Carlini - Ginestra appare quella più probabile anche se alle loro spalle scalpita Scappini rientrato già ieri dal giorno di permesso e in crescendo di condizione.
In mediana il solito dubbio tra Tognozzi e Armellino dovrebbe essere sciolto nuovamente a favore del più esperto col gladiatore di Seiano pronto a subentrare in caso di necessità. Ieri Sarri ha avuto parole di elogio anche per Armellino dicendo che se lima un paio di difetti potrà avere un buon futuro. Al momento però Tognozzi anche se meno dinamico sembra offrirgli qualche garanzia in più.
Come detto in apertura l’ultimo dubbio riguarda il pacchetto difensivo dove sembra che Romeo abbia conquistato il ruolo di leader lasciando Terra, Nocentini e Di Nunzio a contendersi l’altra maglia. Domenica scorsa, alquanto inaspettatamente, fu preferito il giovane Di Nunzio. Questa settimana sia Terra che Nocentini sono apparsi in crescita, per cui indovinare il prescelto è cosa ardua. Dovendo fare un nome diciamo Terra, ma tutto è possibile.
Ecco quindi quale potrebbe essere l’undici di partenza. Sorrento (4-2-3-1): Rossi; Vanin, Romeo, Terra, Bonomi; Cammillucci, Tognozzi; Bondi, Carlini, Croce; Ginestra.
Ad arbitrare ci sarà il signor Luca Barbeno della sezione di Brescia. Gli assistenti saranno Antonello Grispigni e Francesco Passero entrambi di Roma 1. 

Share/Bookmark

Le quote del derby


Per chi volesse provare a scommettere qualche euro sul derby di domani pomeriggio tra Avellino e Sorrento ecco le quote delle  principali agenzie di scommesse:



Avellino
vincente
pareggio
Sorrento
vincente
Bwin
2.45
2.45
2.90
Snai
2.60
2.80
2.70
BetClic
2.50
2.75
2.75
Machpoint
2.55
2.75
2.75
Eurobet
2.35
2.80
3.15
Unibet
2.60
2.90
2.65
Betfair
2.45
2.90
2.65

L’Avellino è dato favorito da tutti e sette le agenzie prese in esame. Per laquota si va dai 2.35 di Eurobet ai 2.60 di Snai e Unibet.
Le quote per il pareggio vanno dai 2.45 di Bwin ai 2.90 di Unibet e Betfair.
Chi volesse puntare sulla vittoria del Sorrento corra da Eurobet che lo offre a 3.15

Share/Bookmark

Bucaro: "Il derby è con la Salernitana. Domenica partita importante"


(Fonte: Il Ciriaco.it) - Partita difficile quella che l’Avellino si appresta a disputare domenica tra le mura amiche. Al Partenio-Lombardi di scena il Sorrento di Maurizio Sarri,  tecnico navigato della categoria, che quest’anno proverà a guidare i rossoneri verso la promozione. 
Il Sorrento ha effettuato ulteriori investimenti  per fare il salto di categoria, acquistando  tra gli altri Ginestra, Tognozzi , Bondi, Galabinov. Per i lupi quindi  un banco di prova difficile ma non impossibile. “ Giochiamo sempre per dare il massimo,  dipende dal lavoro che svolgiamo durante la settimana e se lo facciamo raggiungeremo il nostro obiettivo”.
Questo  il commento di mister Bucaro nella conferenza stampa odierna. “Il Sorrento sulla carta è una squadra più forte della nostra, composta da gente di esperienza e già da qualche anno cominciano  il campionato per ottenere la promozione, quest’anno si sono rafforzati ulteriormente facendo degli  acquisti di categoria superiore.  Per noi è una partita con la P maiuscola, dobbiamo dare tutti di più rispetto al solito, essere al massimo della forma ed essere abbastanza fortunati nell’arco dell’incontro, ma la fortuna ci sorriderà soltanto se facciamo una determinata prestazione. Cercheremo di sfruttare i punti deboli dell’avversario e dovremo essere molto concentrati, solo così possiamo limitare la forza d’urto del Sorrento. In settimana ci siamo allenati per questo e proveremo a metterlo in campo domenica”.
Sul momento di forma non proprio brillante dei prossimi avversari dei lupi il trainer siciliano ci tiene a sottolineare: “Le vere forze del campionato verranno fuori tra 5 -6 partite, solo allora potremmo cominciare a fare un bilancio, adesso è ancora presto e le squadre sono ancora in rodaggio”. 
Infine il mister ci tiene a sottolineare che quello di domenica “Si  è un derby, ma solo per questioni geografiche. Il vero derby per i nostri tifosi è quello con la Salernitana. Io ho giocato qui tre anni e l’unico derby sentito è quello con la Salernitana, neanche quello con il Benevento. La vittoria con il Viareggio ha dato una iniezione di fiducia a tutti, anche ai nostri tifosi che devono stare tranquilli e ai quali dimostreremo attaccamento alla maglia. Oggi non gli chiediamo niente, saranno loro stessi a darci una mano nei momenti di difficoltà”.  

Share/Bookmark

Sarri, battere l’Avellino non sarà facile

venerdì 30 settembre 2011 0 commenti


Anche questa settimana nel suo incontro con la stampa Maurizio Sarri non si è risparmiato, illustrando il proprio pensiero per una buona mezzora. Ecco alcuni dei suoi pensieri. Per tutto il resto vi rimando come sempre alla registrazione in fondo all’articolo.
Il Taranto. La prestazione di domenica scorsa è stata incoraggiante. Il Taranto non perde da 10 mesi e in questo campionato prima di giocare con noi aveva sempre vinto. Noi gli abbiamo concesso poche occasioni e abbiamo avuto le nostre palle gol. Anche se non siamo stati eccelsi in fase offensiva abbiamo mostrato una grande solidità difensiva. Se continua così il giorno che i nostri attaccanti saranno in vena abbiamo buone possibilità di raccogliere il risultato pieno.
Osare. A questo punto della stagione e contro quell’avversario non ho voluto arrischiare schierando Carlini esterno con Ginestra e Scappini centrali perché avrei lasciato Vanin in balia di due avversari.
Aspettative. Purtroppo in quest’inizio di torneo il calendario non ci è stato favorevole, prima abbiamo beccato un Pavia in gran forma e dopo Como e Taranto che escluso noi hanno vinto tutti gli altri incontri L’unico incontro in cui possiamo parlare di punti persi è quello con il Como. Nonostante gli handicap del gruppo da assemblare, degli infortuni, delle squalifiche, e di alcuni giocatori arrivati in chiusura di mercato, abbiamo già dimostrato di essere competitivi ai massimi livelli e di avere ampi margini di miglioramento.
Basso e Croce. Sono due giocatori di qualità e ci permetteranno di crescere ulteriormente ma non aspettatevi grandi stravolgimenti. Conto maggiormente sulla crescita di tutto il gruppo. A proposito di Basso, il giocatore è clinicamente guarito ma si muove ancora con difficoltà per cui sarà utilizzato solo in caso di necessità.
L’Avellino. È una squadra che ha un discreto valore per la categoria, il campo non è dei migliori. Mi aspetto una partita difficile. Batterli non sarà facile.
Sono stato lì solo alcuni mesi, non andavo d’accordo con chi dirigeva l’area tecnica e chiesi di essere esonerato prima dell’inizio del campionato per avere la possibilità di andare altrove.
Armellino. Marco ha potenzialità enormi che sta esprimendo solo in parte, deve ancora correggere alcuni difetti. Non è un fine palleggiatore ma è molto concreto e può avere un futuro di buon livello. Per domenica non ho scelto ancora chi mandare in campo tra lui e Tognozzi.

Ascolta Sarri

Share/Bookmark

Sorrento in coppa con la Paganese si gioca il 9 novembre


Sarà la Paganese l’avversario del Sorrento nel primo turno della fase finale della Coppa Italia Lega Pro2011/2012. L’incontro si giocherà al Marcello Torre di Pagani mercoledì 9 novembre.  Il comunicato è stato dato pochi minuti fa dalla Lega Pro sul proprio sito ufficiale, con la decisione della Lega presieduta da Mario Macalli di posticipare al secondo mercoledì di novembre l'intero turno, per la cui disputa sembrava inizialmente essere stata designata la giornata di mercoledì 19 ottobre. L'orario d'inizio del match sarà comunicato nei prossimi giorni.
Già decisi anche gli accoppiamenti del secondo turno. La vincente dell'incontro tra Paganese e Sorrento affronterà in campo avverso la vincente del derby pugliese tra Andria Bat e Taranto.

Questo il calendario completo del primo turno con gli accoppiamenti per il secondo:

Feralpi Salò - Lumezzane
Lecco - Como

Renate - Tritium
Pro Patria -Pro Vercelli

Treviso - Triestina
San Marino - Carpi

Spal - Portogruaro
Reggiana - Bellaria

Alessandria - Cremonese
Valenzana - Piacenza

Virtus Entella - Spezia
Cuneo - Carrarese

Gavorrano - Pisa
Perugia - Prato

L'Aquila - Ternana
Chieti - Virtus Lanciano

Barletta - Foggia
Benevento - Aprilia

Fondi - Frosinone
Latina - Avellino

Andria - Taranto
Paganese - Sorrento

Catanzaro - Ebolitana
Trapani - Siracusa

Share/Bookmark

Coppa Campania, per la Folgore c’è l’Arzano

giovedì 29 settembre 2011 0 commenti


Sono stati ufficializzati i gironi di Coppa Campania che nel giro di 7 giorni decideranno quali saranno le due finaliste a contendersi il titolo di regina Regionale.
Per la Folgore del presidente Vinaccia un girone molto impegnativo sulla carta con in particolare una trasferta di fuoco. Olimpia Arzano, AGCA Colli Aminei e VB Stabia, queste le contendenti. Si comincia già domenica prossima con l’ostico turno casalingo contro l’Olimpia Arzano. La squadra partenopea è riuscita nella passata stagione nell’impresa di espugnare la Pulcarelli. Nella prima fase di Coppa ha chiuso a punteggio pieno. Si spera che alle 18.30 di domenica prossima alla Pulcarelli saranno gli uomini di mister Paolo Russo (nella foto a lato) ad infliggerle la prima delusione di stagione. Già giovedì prossimo poi è pianificata la trasferta ai Colli Aminei per chiudere con il revival del match di domenica scorsa, contro il VB Stabia il 9 Ottobre prossimo. Insomma una settimana di fuoco.


Ufficio Stampa Folgore Massa

Share/Bookmark

Assente Scappini, botta per Ginestra


È proseguita oggi la preparazione del Sorrento in vista del derby di domenica prossima con l’Avellino. Era assente Stefano Scappini che ha goduto di un giorno di permesso. L’attaccante dovrebbe rientrare già domani pomeriggio. Il gruppo a disposizione di Sarri è stato diviso in due formazioni che dopo alcuni esercizi di riscaldamento si sono affrontate  in una partitella su un campo dalla lunghezza ridotta.
Da una parte in casacca rossa Chiodini, Vollono, Romeo, Di Nunzio, Bonomi, Niang, Armellino, Basso, Bondi, Croce, Galabinov e Breglia di scorta; dall’altra in maglia bianca Rossi, Vanin, Nocentini, Terra, Sabato, Camillucci, Tognozzi, Corsetti, Carlini, Di Leva, Ginestra e Greco.
Nella formazione rossa Bondi ha operato nell’inedito ruolo di rifinitore centrale alle spalle di Galabinov ben supportato da Basso e Croce sugli esterni. In difesa di nuovo insieme Romeo e Di Nunzio opposti a Carlini e Ginestra.
Durante la partitella allarme per Ginestra, uscito temporaneamente per una botta al gluteo destro, ma poi subito rientrato dopo le cure del fisioterapista Colonna.
Per definire la formazione che scenderà in campo nel derby saranno fondamentali gli ultimi due allenamenti della settimana. 

Share/Bookmark

Avellino-Sorrento in diretta streaming


I tifosi rossoneri che non verranno ad Avellino - visto la vicinanza, se non ora, quando? - potranno seguire l’incontro in diretta streaming attraverso il sito web di Radio Punto Nuovo Cesinali l’emittente irpina che ha acquisito i diritti di trasmissione delle partite dei lupi per la stagione 2011/2012.

Questo il link della radio:
http://www.radiopuntonuovo.it/.
Cliccare sul box in alto a destra.
Ci sono diverse livelli di qualità della ricezione da scegliere a seconda del tipo di connessione usata.

Share/Bookmark

Avellino-Sorrento, 39 anni dopo

mercoledì 28 settembre 2011 0 commenti


Prima di questa stagione l’Avellino e  il Sorrento hanno militato nella stesa categoria solo in tre occasioni, nelle stagioni 1969/70, 1970/71 e 1972/73 tutte riferite al girone meridionale della vecchia serie C. In campionato quindi si contano solo sei precedenti.
Al “Partenio” (sempre in serie C): 2 pareggi a reti inviolate ed una vittoria dei lupi. A Sorrento, invece, 2 sconfitte di misura dei rossoneri (0-1) ed un pareggio 0-0.
Il primo scontro avvenne nella stagione 69/70 la prima del Sorrento in C, campionato che il Sorrento concluse in quarta posizione con 43 punti contro i 35 dell’Avellino (tredicesimo posto).
Nel girone di andata a Sorrento il 23 novembre i rossoneri si imposero per 1-0 con un gol di Paolino Bozza. Il ritorno in irpinia il 12 aprile 70 terminò a reti inviolate.
Nel campionato 70/71, quello della promozione in B del Sorrento le due squadre si incontrarono alla quinta giornata. L’andata si disputò ad Avellino l’11 ottobre del 70 e terminò 0-0. Ritorno a Sorrento il 28 febbraio 71 e vittoria dei rossoneri per 1-0 con rete di Sportiello.
Le due squadre si ritrovarono nella stagione 72/73 quando il Sorrento ritornò in C. Questa volta ad ottenere la promozione furono proprio i lupi che con 62 punti riuscirono ad avere la meglio sul Lecce (59), mentre il Sorrento terminò al dodicesimo posto con 36 punti. L’incontro di andata fu giocato al campo Italia è terminò sullo 0-0. Quello di ritorno giocato in un Partenio ancora in via di completamento il 10 giugno del 73 penultima di campionato fu preceduto da una settimana burrascosa per alcune dichiarazioni del vicepresidente rossonero Andrea Torino mal riportate dalla stampa e si giocò in un clima infuocato terminando con la vittoria dei lupi per tre reti ad una reti di Marchesi (17’ pt), Paesano (S) al 30’ pt, Nobili su rigore (5’ st) ed ancora Marchesi (42’ st).
Da quel giorno le due squadre hanno sempre militato in campionati diversi incontrandosi in competizioni ufficiali solo in occasione degli ottavi di finale della Coppa Italia Lega Pro 2006/07.
Il 17 gennaio 2007 l’andata al campo Italia terminò 2-1 con reti di Rivaldo per  i verdi e di Russo e Ripa per il Sorrento; il 31 gennaio 2007 il ritorno al Partenio fece registrare un’altra vittoria del Sorrento che si impose per 2-0 con reti di Visone e Molino.
Domenica prossima dopo 39 anni saranno nuovamente di fronte per scrivere un’altra pagina di storia.

Nella foto a lato il capitano del Sorrento, Edmondo Lorenzini, sceso in campo in tutti e sei gli incontri tra Avellino e Sorrento.

Share/Bookmark

Croce affila gli artigli


Finalmente dopo quattro partite vissute dalla tribuna, per via della squalifica rimediata nella semifinale play off della scorsa stagione tra Alessandria e Salernitana, l’esterno rossonero Daniele Croce è pronto a fare il suo debutto in campionato. Lo si vede dall’impegno che mette negli allenamenti e dalla faccia ritornata sorridente. Con lui e con Basso, pure lui pronto a scendere in campo, Maurizio Sarri potrà finalmente disporre di valide alternative sugli esterni. Probabile che domenica al Partenio almeno uno dei due sarà in campo fin dal primo minuto.
Intanto la preparazione al match procede secondo il programma prestabilito. Oggi la squadra ha sostenuto una doppia seduta; al mattino si è lavorato prevalentemente sulla parte atletica, mentre al pomeriggio ci si è dedicati al pallone.
L’allenamento pomeridiano ha visto i rossoneri dapprima impegnati in una partitella giocata solo con le mani e poi con mani e piedi, qualcosa che faceva venire in mente il calcio in costume che si gioca Firenze. Subito dopo, Sarri ha fatto giocare una partitella su un campo di lunghezza ridotta. Domani la preparazione proseguirà con un'altra doppia seduta.   

Share/Bookmark

Coppa Italia Lega Pro: venerdì i sorteggi


I sorteggi della fase finale della Coppa Italia di Lega Pro 2011/2012 avranno luogo dopodomani, venerdì 30 settembre, nella sede della Lega Pro a Firenze.
In riferimento al Regolamento della Coppa Italia Lega Pro 2011/2012, le società ammessa alla Fase Finale sono in tutto 48.

21 provengono dai gironi eliminatori (le prime due classificate di ognuno dei 10 gironi più la migliore terza:
Girone A Cuneo, Valenzana
Girone B Renate, Pro Vercelli
Girone C Cremonese, Lecco
Girone D Spal, Treviso
Girone E Virtus Entella, Gavorrano
Girone F Perugia, Bellaria Igea M., San Marino
Girone G Ternana, Chieti
Girone H Aprilia, Fondi
Girone I Andria Bat, Paganese
Girone L Ebolitana, Catanzaro

A queste vanno aggiunte le 27 società (24 di Prima Divisione e 3 di Seconda Divisione) che hanno disputato la TIM CUP, e che sono ammesse di diritto alla Fase Finale della Coppa Italia Lega Pro:

Prima Divisione: Avellino, Barletta, Benevento, Carpi, Carrarese, Como, Feralpi Salò, Foggia, Frosinone, Latina, Lumezzane, Piacenza, Pisa, Portogruaro, Prato, Reggiana, Siracusa, Sorrento, Spezia, Taranto, Trapani, Triestina, Tritium, Virtus Lanciano.

Seconda Divisione: Alessandria, L’Aquila, Pro Patria.

Le 48 società (27 della TIM CUP e 21 della Fase Eliminatoria) vengono inserite nel tabellone della manifestazione per sorteggio.
Il primo e secondo turno si svolgono con gare ad eliminazione diretta in gara unica in casa della squadra prima nominata per sorteggio.
Le 24 società vincenti ottengono la qualifica al secondo turno.

Share/Bookmark

Un derby al calor bianco


Domenica prossima Avellino e Sorrento si ritroveranno dopo 38 e passa anni. L’ultima partita di campionato disputata dalle due squadre nella primavera del 1973 è passata alle cronache per alcuni episodi tra il comico e il drammatico che sono stati narrati splendidamente dal corrispondente sorrentino della Gazzetta dello Sport e de Il mattino, Antonino Siniscalchi nel suo libro “Il calcio a Sorrento” edito dalla Stamperia grafica Petagna nel 1999.

Ecco come narra l’intera vicenda Siniscalchi

La visita del Sorrento al Partenio fu burrascosa in campo e negli spogliatoi, epilogo annunciato di una vigilia che aveva caricato molto l'importanza della partita. Il dottor Torino aveva mandato la squadra in un ritiro segreto, tra le colline di Pontecagnano. Tra quei luoghi quasi irraggiungibili arrivò il giovane giornalista napoletano Antonio Corbo, penna piacevole e capace all'occorrenza di indossare i panni di Sherlock Hohnes e, il giorno dopo, la mossa del dottor Torino fu oggetto di un pungente resoconto sul Corriere dello Sport.
Ad Avellino la presero come una dichiarazione di guerra. Il Sorrento fece trasferire i giocatori in un'altra località segreta (Cava de' Tirreni) e continuò il ritiro. Il "dottore", avvertito del clima ostile che si respirava nell'avellinese, ne inventò un'altra delle sue. Squadra e dirigenti arrivarono al Partenio mimetizzati in un anonimo e piccolo pullman che esibiva sulle fiancate la rassicurante scritta "Suore Orsoline". Il depistaggio riuscì a "dribblare" le contestazioni dei tifosi. Ma il Sorrento trovò un'atmosfera elettrica anche all'intento del Partenio, prima della partita. La "rissa" coinvolse i giocatori delle due squadre ed alcuni addetti ai lavori, non appena i rossoneri misero piede fuori dal pullman. La "bagarre" durò pochi minuti. Niente di grave. Ma la squadra entrò in campo intimidita, mentre i bollori degli irpini si trasferirono nella partita. Finì 3-1 per l'Avellino, anche se un gol di Paesano portò al momentaneo pareggio in apertura di ripresa, rimettendo in discussione l'esito dell'incontro. Di quella giornata di eccezionale tensione ambientale fa ancora sorridere il ricordo di un simpatico aneddoto, legato all'ingegnere Michele Gargiulo, sempre vicino alle sorti della squadra.
L’ingegnere arrivò in auto al Partenio, prima della partita, andando a parcheggiare la sua Mercedes blu con malcelata preoccupazione. Incontrò negli spogliatoi il patron dell’Avellino, Antonio Sibilia, sperando di ottenere contorto. Lo salutò e gli chiese: "Commendatore, lì dove l’ho messa. la mia auto sta al sicuro?". Risposta: “Oggi i tifosi sono incontrollabili che posso dirvi? Se vinciamo, non ci sono problemi per me per voi e per la vostra auto”.
L'ingegnere Gargiulo girò le spalle e prese la via del ritorno a Sorrento, deciso a portare al sicuro la Mercedes blu e a prevenire il rischio di non trovarne, a fine partita, nemmeno una ruota. Quel giorno l'ingegnere preferì anteporre la voglia di salvare l'auto al suo amore sviscerato per il Sorrento: non vide l'ingresso in campo della squadra rossonera, come era abituato a fare a quei tempi ogni domenica dopo aver pranzato in qualche ristorante con il dottor Torino. L'episodio contribuisce a rendere bene il clima infuocato in cui fu giocato il derby ed è appena il caso di aggiungere che, mentre il team rossonero usciva dal Partenio, venne danneggiato da alcune pietre anche il piccolo pullman con la famosa scritta "Suore Orsoline". L'ingegnere Gargiulo, tutto sommato, si era regolato bene. 

Share/Bookmark

Folgore, arriva Giacobelli


In casa Folgore Massa non si pensa solo alla prima squadra. Oltre al presente, questo lo dice la storia del sodalizio sportivo del presidente Luigi Vinaccia. Una storia che, a livello giovanile, ha raggiunto il suo apice negli ultimi due anni con la conquista del titolo di vice-campioni regionali U13, prima, e di campioni regionali U14 poi. Il responsabile tecnico del settore giovanile Paolo Gargiulo per cinque anni, con costanza ed abnegazione ha costruito praticamente da zero un settore giovanile che costituisce oggi il fiore all’occhiello della società biancoverde. Ringraziando per la collaborazione offerta l’anno scorso il tecnico Antonio Terminiello (per motivi di studio non ha rinnovato) che ha supportato la crescita di un gruppo dalle belle speranze, la Folgore guarda avanti ed investe su un giovane e competente tecnico da sempre “amico” di tutto l’entourage retto dal ds Belfiore: Ferdinando Giacobelli.

Eloquente la sua esperienza da allenatore:
2007-2008 Under 16 maschile UISP Ercolano;
2008-2009 Under 16 maschile e 2ª Divisione (con promozione in 1ª ) sempre con UISP Ercolano; 2009-2010 Under 16 maschile (semifinali,dopo aver eliminato proprio la Folgore nei quarti di finale,ironia del destino...) e 2ª Divisione con UISP Ercolano; poi nella stessa stagione ha affiancato Luigi Russo a Meta in Under 14 vincendo titolo provinciale, regionale e finendo al quarto posto alle Nazionali a Caserta. 
2010-2011 Under 16 maschile (semifinali) e secondo allenatore in Serie D.

La sua qualifica federale gli consente di allenare fino alla serie C. "Sono felice di intraprendere questa nuova avventura in una società seria ed in forte crescita come la Folgore Massa - afferma Giacobelli - già in passato avevo avuto modo di essere a contatto col sodalizio biancoverde, sia da giocatore sia con le varie squadre che ho allenato portando con me sempre bei ricordi delle partite disputate alla Pulcarelli, dove mi ha sempre impressionato il tifo caldo e l'atmosfera che si respirava in palestra. Quando ho ricevuto la chiamata dei dirigenti non ho avuto dubbi ad accettare la proposta che mi è stata fatta. Andrò ad allenare un buon gruppo, reduce da una bellissima stagione in Under 14: proveremo a crescere, ad accumulare esperienza e a migliorare laddove ci sono delle pecche. Ci sono ampi margini di miglioramento da parte dei ragazzi, spero di ricavare il meglio in ognuno di loro per continuare un progetto al quale la società tiene davvero tanto e che, personalmente, in una fase critica per il nostro sport, ritengo fondamentale per il futuro di qualsiasi club voglia recitare un ruolo importante nella pallavolo regionale e nazionale. Il mio grande entusiasmo si amalgama al meglio con le ambizioni e le competenze di tutti i dirigenti: il nostro metro di valutazione sarà il campo, sperando di poter ripagare la fiducia che la Folgore ha riposto in me".

Che dire? Anche per il settore giovanile sembra ci siano le giuste premesse per un anno di “B”elle speranze!!!!

Ufficio Stampa Folgore Massa

Share/Bookmark

Bomber: Cia e Filippini raggiungono Ginestra


Il rossonero Ciro Ginestra non riesce ad infilzare Bremec ed è raggiunto in vetta alla classifica dei marcatori del girone A della Prima Divisione dallo statuario attaccante del Benevento Michael Cia (nella foto) a segno nell'incontro pareggiato dalla sua squadra con il Foligno, e dal lariano Alberto Filippini autore della terza rete del Como nell'incontro con la Reggiana vinto dai lombardi per 4 a 2. Sono questi gli unici movimenti di rilievo nella parte della graduatoria.

Questa la classifica completa:

Giocatore
Goal
Squadra
Partite
Media Goal
Ginestra Ciro
4
Sorrento
4
1.00
Cia Michael
4
Benevento
4
1.00
Filippini Alberto
4
Como
4
1.00
Chiaretti Lucas Cossenzio
3
Taranto
4
0.75
Tavares Diogo Felipe Conceicao
2
Como
3
0.67
Coresi Matteo
2
Foligno
4
0.50
Arma Rachid
2
Spal
4
0.50
Bortolotto Enrico
2
Tritium
4
0.50
Carparelli Marco
2
Pisa
4
0.50
Gurma Mario
2
Reggiana
4
0.50
Alessi Giuseppe
2
Reggiana
4
0.50
De Angelis Gianluca
2
Avellino
4
0.50
Eusepi Umberto
2
Carpi
4
0.50
Rossi Paolo
2
Reggiana
4
0.50
Lanteri Laurent
2
Foggia
4
0.50
Scappini Stefano
1
Sorrento
2
0.50
Defrel Gregoire
1
Foggia
2
0.50
Potenza Francesco
1
Carpi
2
0.50
Espinal Vinicio Edwards
1
Pro Vercelli 1892
2
0.50
Perna Raffaele
1
Pisa
2
0.50
Toledo Robson Machado
1
Como
2
0.50
Rantier Julien
1
Taranto
3
0.33
Russo Nicola
1
Taranto
3
0.33
Floriano Roberto
1
Tritium
3
0.33
Vacca Antonio Junior
1
Benevento
3
0.33
Zigoni Gianmarco
1
Avellino
3
0.33
Cardarelli Alessio
1
Foligno
3
0.33
D'errico Andrea
1
Pavia
3
0.33
Sinato Manuel
1
Tritium
4
0.25
Guidone Marco
1
Foligno
4
0.25
Perini Marco
1
Carpi
4
0.25
Cesca Alessandro
1
Carpi
4
0.25
Laurenti Gianluca
1
Spal
4
0.25
Cipriani Giacomo
1
Benevento
4
0.25
Urbano Orlando
1
Como
4
0.25
Nole' Angelo Raffaele
1
Ternana
4
0.25
Pisacane Fabio
1
Ternana
4
0.25
Iacopino Vincenzo
1
Monza
4
0.25
Puccio Gabriele
1
Pavia
4
0.25

Share/Bookmark

Avellino-Sorrento prevendita aperta

I biglietti del settore ospiti per il derby Avellino - Sorrento, gara della quinta giornata del campionato di Prima Divisione, in programma domenica 2 ottobre alle ore 15.00 allo stadio Partenio “Adriano Lombardi” di Avellino, sono in vendita al prezzo di euro 10,00 + diritti di prevendita presso il Bar San Vincenzo in via degli Aranci a Sorrento.

Per i tifosi rossoneri che si recheranno nel capoluogo irpino, la Questura di Avellino consiglia il seguente percorso:

- Uscita Avellino Est se provenienti da autostrada A/16-Napoli/Bari

-Se provenienti dal raccordo autostradale Salerno/Avellino, osserveranno il seguente itinerario: rampa d'immissione SS7bis - nucleo industriale - Pianodardine - strada Bonatti - stadio

Share/Bookmark

Correa: "Inferiori al Sorrento ma ce la giocheremo"

martedì 27 settembre 2011 0 commenti


(Fonte: lunaset.it) - La brutta sconfitta con la Tritium è solo un lontano ricordo. Il successo esterno sul Viareggio, infatti, è servito a scacciare gli spettri e a restituire autostima alla squadra di Giovanni Bucaro, che adesso deve affrontare l’esame più difficile, quello del derby con il Sorrento.
Le partite tra cugini sono sempre speciali. Se a ciò aggiungiamo che l’Avellino è chiamata a confermare i progressi fatti nella trasferta toscana e a regalare ai tifosi una vittoria casalinga, allora il match di domenica assume contorni ancora più particolari. L’umore all’interno dello spogliatoio è alto, c’è voglia di far bene ma anche la consapevolezza che la squadra deve ancora crescere.“Quella con il Viareggio è una vittoria molto importante – dichiara Lucas Correa – Sono tre punti che fanno morale, soprattutto dopo la sconfitta con la Tritium. Due settimane fa abbiamo disputato una gara inguardabile ma adesso le cose sono cambiate. Domenica ci aspetta una partita difficile con il Sorrento, una squadra che punta alla vittoria alla vittoria del campionato e al salto di categoria. Sappiamo di essere inferiori ai nostri avversari, e che il lavoro da fare è ancora tanto, ma ce la giochiamo. Abbiamo un debito nei confronti dei nostri tifosi, dopo la vittoria in trasferta vogliamo regalargli un successo al Partenio, è per loro cercheremo di vincere”.
Le polemiche del dopo-Tritium non hanno risparmiato neppure l’argentino, che ha saputo trarre il meglio dai giudizi, anche negativi. “Tutte quelle critiche ci hanno fatto bene, ci hanno spronato, infatti in Toscana siamo entri in campo con una mentalità diversa. Nella settimana che ha preceduto la partita di Viareggio abbiamo lavorato con l’allenatore provando nuovi schemi. Avevamo voglia di trovare i tre punti e ci siamo riusciti anche con un pizzico di fortuna”.
Partito sottotono, Correa è cresciuto di condizione con l’avvio del campionato ma non è mai riuscito ad esprimersi al meglio. Ecco il perché: “Ho sempre giocato da trequartista – spiega – ma mi trovo bene sia con il centrocampo a tre che a quattro. In questo caso, ho più libertà in fase offensiva, riesco ad essere più pericoloso. Con il centrocampo a tre invece sto più lontano dagli attaccanti e dalla porta. In uno schema simile, mi troverei meglio da centrale dietro la punta, come ho sempre giocato in passato. Tuttavia, eseguo gli ordini dell’allenatore, che fa le scelte in base a ciò crede che sia meglio per la squadra”.
Con il Viareggio si è vista una novità rispetto al passato, l’impiego del 4-4-2. “È stato difficile cambiare il modo di giocare in poco tempo ma bisognava farlo perché con la Tritium avevamo giocato davvero male. Tutti dobbiamo dare il massimo, sia noi giocatori che l’allenatore che deve fare le scelte più opportune per la domenica”.

Share/Bookmark

Iniziata la preparazione al derby


È iniziata oggi pomeriggio la preparazione del Sorrento all’incontro di domenica prossima con l’Avellino. Un derby che ritorna dopo trentanove anni.
Erano presenti all’allenamento tutti i venticinque componenti la rosa che prima di scendere in campo hanno visionato il filmato della partita con il Taranto. Una volta in campo il gruppo al completo ha svolto i consueti esercizi atletici di inizio settimana dopo di che i dieci giocatori di movimenti scesi in campo inizialmente nell’incontro con il Taranto sono rientrati negli spogliatoi mentre i restanti hanno disputato una partitella su campo ridotto di circa 30 minuti.
Da domani la preparazione proseguirà con il consueto calendario settimanale.

Mister Sarri per l’incontro con l’Avellino, potrà contare su tutti gli effettivi in quanto Daniele Croce ha finito di scontare la lunga squalifica rimediata al termine della semifinale dei playoff dello scorso anno tra Alessandria e Salernitana e può finalmente scendere in campo. Tutto ok anche per Basso, già inserito nella lista dei convocati per la partita con il Taranto.

Il giudice sportivo della Lega Pro nella riunione odierna non ha assunto alcun provvedimento disciplinare nei confronti di giocatori del Sorrento e dell’Avellino. 

Share/Bookmark

Avellino-Sorrento a Barbeno di Brescia


Il derby della quinta giornata del campionato di Prima Divisione girone A tra Avellino e Sorrento in programma allo Stadio Adriano Lombardi di Avellino  domenica 2 ottobre 2011 con inizio alle ore 15 sarà diretto dal signor Luca Barbeno della sezione di Brescia. Gli assistenti saranno Antonello Grispigni e Francesco Passero entrambi di Roma 1.
L´arbitro Luca Barbeno è nato a Brescia il 26 luglio 1981, nella vita svolge la professione di Tecnico Radiologo ed è alla sua quinta stagione in CAN PRO.
La sua carriera arbitrale iniziò nel 1995. Le gare totali finora dirette dal fischietto di Brescia sono state 102, di cui ben 41 in Prima Divisione, (cifre grazie alle quali risulta figurare nei vertici sia per numero di direzioni assolute in Lega Pro che per gettoni di presenza in Prima Divisione), 30 in Seconda Divisione, per un totale di 71 presenze il Lega Pro.
Le sue direzioni hanno fatto registrare 32 vittorie delle ospitanti (45.07%), 26 pareggi (36.62%) e 13 vittorie delle viaggianti (18.31%). 22 i rigori decretati (0.31 a partita). 35 gli espulsi (0.49 a partita).
Prima di approdare in Can Pro, Barbeno ha collezionato 40 presenze in Can D.
L´arbitro lombardo ha esordito in Prima Divisione il 28/10/2007, quando diresse la gara del Girone A Cremonese-Sassuolo, conclusasi 1-2 per i neroverdi. In questa stagione ha già diretto l’incontro gli incontri Barletta-Andria 2-2 e Bassano Virtus-Virtus Lanciano 0-1. 
In precedenza Luca Barbeno ha diretto quattro gare del Sorrento e nessuna dell’Avellino. I rossoneri sono stati arbitrati per la prima volta da Berbeno il 22 marzo 2008 in occasione di Lanciano-Sorrento (0-0). Sono seguite il posticipo Arezzo-Sorrento del 14 settembre 2009 (2-0), Sorrento-Novara (0-2) del 10 gennaio 2010,  e Paganese-Sorrento del 20 marzo 2011 (0-0). Come si vede, le quattro direzioni non hanno portato molta fortuna ai rossoneri.

Di seguito le designazioni arbitrali della quinta giornata di campionato per gli altri incontri del girone A.

Benevento - Pro Vercelli 1892: Amerigo Aloisi di Avezzano (Pignone-Genovese)
Monza - Pavia: Francesco Taioli di Cesena (Serpilli-Bellagamba)
Pisa - Tritium: Davide Penno di Nichelino (Gualtieri-Favia)
Reggiana - Foligno: Giorgio Peretti di Verona (Messina-Colella)
Spal - Lumezzane: Fabio Maresca di Napoli (Viello-Marinelli)
Taranto - Viareggio: Riccardo Ros di Pordenone (Leali-Manzo)
Ternana - Carpi: Daniele Minelli di Varese (Sgheiz-Lo Cicero)
Como - Foggia: Gaetano Intagliata di Siracusa (Mosca-Di Iorio) lunedì ore 20.45

Share/Bookmark

Per De Angelis niente Sorrento


L’attaccante dell’Avellino, Gianluca De Angelis, infortunatosi domenica scorsa nel corso della partita contro il Viareggio si è sottoposto ieri pomeriggio a risonanza magnetica ed ecografia.
Il calciatore si è procurato un “trauma distorsivo della caviglia sinistra con stiramento del collaterale peroneo-astragalico”. Escluse dunque lesioni ossee.
Il calciatore presenta un edema dei tessuti e dovrà ripetere l’esame nei prossimi giorni per valutare meglio i tempi di recupero insieme con lo staff medico.
Al momento le possibilità che possa scendere in campo nel derby di domenica contro il Sorrento sono ridotte al lumicino

Share/Bookmark

Calcio dilettanti: risultati e classifiche

lunedì 26 settembre 2011 0 commenti


Eccellenza girone B

Risultati 3ª giornata
Agropoli-Angri 3-0
Città di Pompei-Atripalda 3-1
Eclanese-Palmese 1-3
Faiano-Massa Lubrense 2-1
Montecorvino-Città di Cava 3-0
Sanseverinese-Due Principati 2-0
Scafatese-Calpazio 3-5
Virtus Ippogrifo-Libertas Stabia 0-0

Classifica: Agropoli 9, Città Di Pompei 9, Montecorvino 7, Sanseverinese 7, Eclanese 6, Calpazio 4, Palmese 4, Faiano 4, Città Di Cava 4, Massalubrense 3, Libertas Stabia 2, Scafatese 2, Virtus Ippogrifo 2, Atripalda 1, Due Principati 1, Angri 0.

Prossimo turno (sab 1 ottobre): Angri-V.Ippogrifo, Atripalda-Sanseverinese, Calpazio-Città di Pompei, Città di Cava-Eclanese, Due Principati-Agropoli, Libertas Stabia-Faiano, Massa Lubrense-Montecorvino, Palmese-Scafatese

Promozione girone B

RISULTATI 3ª GIORNATA
Atl. Bosco-Neapolis 1-1,
Cicciano-F.C. S. Agnello 1-0
Pimonte-San Valentino 1-1
Rita Ercolano-Pro Pagani 3-1
S. Vito Positano-Anacapri 2-1
San Vitaliano-Real Volla 1-1
Valle Metalliana-Marilius Vesuvio 2-1
Vico Equense-Baiano 1-1

Classifica: Cicciano 9, Vico Equense 7, Rita Ercolano 6, San Vito Positano 6, Atletico Bosco 5, Real Volla 4, Anacapri 4, San Valentino 4, Pimonte 3, Neapolis 3, Marilius Vesuvio 3, Sant’Agnello 3, Valle Metalliana 3, Pro Pagani 3, San Vitaliano 1, Baiano 1

Prossimo turno (sab 1 ottobre): Anacapri-San Vitaliano, Baiano-Valle Metalliana, S. Agnello-Ercolano, Marilius Vesuvio-Pimonte, Neapolis-San Vito Positano, Pro Pagani-Vico Equense, Real Volla-Cicciano, S.Valentino-Atletico Bosco

Share/Bookmark

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.